Ucciso Kevin Fret, il primo trapper gay

| È stato freddato mentre era alla guida della sua moto. Il suo desiderio era aprire la scena musicale che conta agli artisti della comunità omosessuale di Porto Rico

+ Miei preferiti
Kevin Fret dava fastidio: era stato il primo trapper latino-americano apertamente gay, vestita in modo eccentrico e non temeva i pregiudizi della gente. Secondo quanto riportato dal quotidiano “El Nuevo Dia” e ripreso dalla “BBC”, Fret è stato freddato con due colpi di pistola alla testa intorno alle 5:30 del mattino, mentre era alla guida della sua moto a Santurce, San Jaun, Porto Rico. Trasportato d’urgenza all’ospedale Rio Pedras, è morto poco.

A confermare la morte prima ancora della polizia è stato Eduardo Rodriguez, il suo manager: “Kevin era un’artista e un sognatore dal cuore grande. Aveva ancora molto da dire e da fare. Non si sono parole per esprimere il dolore capendo che una persona come lui se n’è andata per sempre”.

Kevi Fret, che amava definirsi “la reincarnazione di Frida Kahlo”, aveva solo 24 anni, e lo scorso anno aveva vissuto un momento di grande popolarità con il singolo “Soy asì”: in una recente intervista aveva dichiarato di voler essere l’apripista di artisti emergenti della comunità LGBT.

È il 22eseimo omicidio avvenuto a Porto Rico dall’inizio del 2019.

Video
Galleria fotografica
Ucciso Kevin Fret, il primo trapper gay - immagine 1
Ucciso Kevin Fret, il primo trapper gay - immagine 2
Ucciso Kevin Fret, il primo trapper gay - immagine 3
Ucciso Kevin Fret, il primo trapper gay - immagine 4
Ucciso Kevin Fret, il primo trapper gay - immagine 5
Cronaca
Catturato il killer del motoscafo
Catturato il killer del motoscafo
Un web designer inglese, ubriaco a bordo del suo motoscafo, ha provocato la morte della ragazza che aveva fianco di notte sul Tamigi. Condannato a 6 anni di carcere, era fuggito in Georgia. I familiari: "Arrogante"
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell'assassina
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell
L'amico credeva di averla invitata a una "festa a sorpresa", organizzata da Stefano Del Bello. Ma era una trappola. Confessa Chiara Alessandri: "Non volevo ucciderla...". Il tatuaggio: "Liberi di sbagliare, liberi di ricominciare"
"Stefania era aggressiva, mi sono difesa"
"Stefania era aggressiva, mi sono difesa"
Chiara Alessandri spiega come ha ucciso Stefania Crotti: "Volevo solo un chiarimento, non ucciderla e non ho bruciato io il corpo". La vittima era ancora viva? Da mesi tentava di incontrarla. I messaggi sulle chat
“Indagate, è stata la mafia del calcio”
“Indagate, è stata la mafia del calcio”
Berenice Schkair, modella ed ex fidanzata di Emiliano Sala, non crede all’ipotesi dell’incidente: “Sarò ancora più chiara fra qualche giorno”. Il punto sulle ricerche e le ipotesi di alcuni esperti
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
Il piccolo Piper su cui viaggiava l’attaccante appena acquistato da Cardiff City è svanito dai radar ieri sera, mentre sulla Manica si abbattevano venti e forti piogge. Le autorità: nessuna speranza di trovare sopravvissuti
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Sotto accusa un cuoco inglese che avrebbe ripetutamente picchiato, sino alla morte, la figliastra di appena 2 anni. Erin è morta in ospedale per lesioni alla testa ma poche settimane prima aveva subito una frattura spinale e a un braccio
"Un burattino nella mani dell'assassina"
"Un burattino nella mani dell
E' disperato Angelo Pezzotta, l'imprenditore che ha portato, bendata con un foulard, Stefania Crotti nelle mani dell'assassina, pure catechista, di Stefania Crotti. "Non me lo perdonerà mai". Sabato i funerali a Gorlago
"La festa è andata bene"
Il piano diabolico per uccidere Stefania
"La festa è andata bene"<br>Il piano diabolico per uccidere Stefania
Uccisa con pinze e martello, la trappola studiata nei dettagli con grande psicologia, il depistaggio maldestro, i tre figli abbandonati al loro destino. Tutto per vendicarsi della donna che si era ripresa il marito. Le chat dopo il delitto
"Martina ancora non sa niente"
"Martina ancora non sa niente"
Il marito di Stefania Crotti: "Ora devo solo pensare a lei, ci faremo aiutare dagli psicologi, quando non è arrivata a casa ci eravamo subiti preoccupati. Stefania non si sarebbe mai allontanata da sua figlia"
Gelosia, odio e disperazione
Così Chiara ha ucciso Stefania
Gelosia, odio e disperazione<br>Così Chiara ha ucciso Stefania
Potrebbe averlo fatto per vendicarsi dell'ex amante che l'aveva scaricata e che voleva ricostruire la sua famiglia. Agguato premeditato, la distruzione del cadavere forse un gesto rituale. La donna già in carcere. C'è un complice?