Vice di Appendino in crisi Rivalta torna nell'Osservatorio

| L'architetto No Tav Guido Montanari era stato amministratore di quel Comune prima di diventare responsabile dell'Urbanistica della giunta M5s

+ Miei preferiti
Il Comune di Rivalta rientra, dopo anni di giunte No Tav, nell'Osservatorio del governo sulla nuova linea Torino-Lione da cui era uscito sotto la spinta dei capi del movimento. Lo ha deciso il consiglio comunale guidato dal neo-eletto sindaco Nicola de Ruggiero. Ma è un triste segnale, forse più della sconfitta elettorale, non solo per l'ex sindaco Mauro Marinari che aveva sposato per intero il brand NoTav, il cui fascino e peso politico sembra progressivamente calare nel tempo, creando una commissione No Tav ad hoc, poi felicemente transitata come "consulenza" gratuita alla corte di Chiara Appendino, ma soprattutto per l'attuale suo vice, l'architetto Guido Montanari. Il professore universitario, nel maggio scorso, aveva indossato la fascia tricolore per l'ultima marcia contro l'alta velocità da Susa a Bussoleno organizzata dal movimento. Alle critiche aveva risposto che "nel programma M5s di Torino c'era l'opposizione al Tav" e dunque la sua presenza era più che legittima. Ma Rivalta aveva un po' il carattere di un simbolo, l'unico presidio del movimento No Tav fuori dalla Val Susa, colonizzata da liste civiche create ad hoc. Montanari aveva rivestito, in quel Comune, sino al 2016, la carica di assessore all'Urbanistica e di vicesindaco, prima di dimettersi e di andare ad affiancare Appendino. Nel giugno 2016 aveva promesso che, tra le novità, avrebbe bloccato i progetti di nuovi centri commerciali; la realtà di oggi dice invece l'esatto contrario, dal "no" Montanari è passato al "si", e Torino è diventata terra di conquista per gli ipermercati. Ma questa è un'altra storia. Il commissario del governo, Paolo Foietta, non infierisce: "Il ritorno di Rivalta nell'Osservatorio, che è un terreno di confronto democratico dove possono convivere diverse posizioni, è un fatto molto positivo. Montanari dovrebbe riflettere più a fondo su quanto è avvenuto in quello che era un suo feudo personale". 
Cronaca
Come muore una donna
Come muore una donna
Nicoletta Indelicato, Imane Fadil: due casi di cronaca recente che raccontano la morte di due giovani donne diverse fra loro, unite solo dalla voglia di vivere
Anche il vicesindaco Frongia indagato per corruzione
Anche il vicesindaco Frongia indagato per corruzione
Assessore allo sport, fedelissimo della sindaca Raggi, il suo nome è stato fatto dal costruttore Parnasi all’interno dell’inchiesta sullo stadio della Roma
In manette Marcello De Vito il grillino contro la corruzione
In manette Marcello De Vito il grillino contro la corruzione
Il presidente del Consiglio Comunale di Roma Capitale è stato arrestato insieme all’avvocato Mazzacapo: avrebbero favorito i progetti del costruttore Parnasi. Indagati altri imprenditori
Nicoletta è stata uccisa
Nicoletta è stata uccisa
Il corpo della giovane siciliana scomparsa domenica scorsa, è stato ritrovato nella notte. A indicarlo la coppia che ha confessato l’omicidio: ancora sconosciuto il movente
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Nuova Zelanda, il killer aveva un terzo obiettivo
Lo ha rivelato la polizia, mentre nel paese sono iniziati i primi funerali e la premier annuncia un giro di vite dell’intelligence e sulla vendita delle armi
Tutti i misteri di Imane
Tutti i misteri di Imane
La fine della modella 34enne sempre più simile a una spy-story dai contorni inquietanti. L’autopsia cercherà di dare una risposta alla fine, ma se la cautela è tanta, i timori non mancano
“Nuovi elementi
per riaprire il processo Bossetti”
“Nuovi elementi<br>per riaprire il processo Bossetti”
Ezio Denti, consulente investigativo della difesa del muratore di Mapello condannato all’ergastolo per la morte di Yara Gambirasio, racconta di avere in mano nuovi elementi “molto forti”
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Il caso di Ilaria Alpi verso l’archiviazione
Per la seconda volta, la procura di Roma ha richiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta per mancanza di nuovi elementi. Di tutt’altro parere gli avvocati della famiglia Alpi
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Caso Sarti, il video hot è una squallida fake
Solidarietà totale alla parlamentare grillina (al di là delle idee politiche), vittima di una campagna diffamatoria di rara violenza e volgarità. Nel video porno c'è una donna tatuata e con una voce totalmente diversa
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Ikea furti e ricettazione, 10 licenziati
Accade a Corsico, i dipendenti avrebbe venduto a parenti e amici mobili e altro cambiando i codici a barre con il prezzo di bottiglie d'acqua e oggetti di scarso valore. Provvedimenti disciplinari per altri 22