Vice di Appendino in crisi Rivalta torna nell'Osservatorio

| L'architetto No Tav Guido Montanari era stato amministratore di quel Comune prima di diventare responsabile dell'Urbanistica della giunta M5s

+ Miei preferiti
Il Comune di Rivalta rientra, dopo anni di giunte No Tav, nell'Osservatorio del governo sulla nuova linea Torino-Lione da cui era uscito sotto la spinta dei capi del movimento. Lo ha deciso il consiglio comunale guidato dal neo-eletto sindaco Nicola de Ruggiero. Ma è un triste segnale, forse più della sconfitta elettorale, non solo per l'ex sindaco Mauro Marinari che aveva sposato per intero il brand NoTav, il cui fascino e peso politico sembra progressivamente calare nel tempo, creando una commissione No Tav ad hoc, poi felicemente transitata come "consulenza" gratuita alla corte di Chiara Appendino, ma soprattutto per l'attuale suo vice, l'architetto Guido Montanari. Il professore universitario, nel maggio scorso, aveva indossato la fascia tricolore per l'ultima marcia contro l'alta velocità da Susa a Bussoleno organizzata dal movimento. Alle critiche aveva risposto che "nel programma M5s di Torino c'era l'opposizione al Tav" e dunque la sua presenza era più che legittima. Ma Rivalta aveva un po' il carattere di un simbolo, l'unico presidio del movimento No Tav fuori dalla Val Susa, colonizzata da liste civiche create ad hoc. Montanari aveva rivestito, in quel Comune, sino al 2016, la carica di assessore all'Urbanistica e di vicesindaco, prima di dimettersi e di andare ad affiancare Appendino. Nel giugno 2016 aveva promesso che, tra le novità, avrebbe bloccato i progetti di nuovi centri commerciali; la realtà di oggi dice invece l'esatto contrario, dal "no" Montanari è passato al "si", e Torino è diventata terra di conquista per gli ipermercati. Ma questa è un'altra storia. Il commissario del governo, Paolo Foietta, non infierisce: "Il ritorno di Rivalta nell'Osservatorio, che è un terreno di confronto democratico dove possono convivere diverse posizioni, è un fatto molto positivo. Montanari dovrebbe riflettere più a fondo su quanto è avvenuto in quello che era un suo feudo personale". 
Cronaca
"Un burattino nella mani dell'assassina"
"Un burattino nella mani dell
E' disperato Angelo Pezzotta, l'imprenditore che ha portato, bendata con un foulard, Stefania Crotti nelle mani dell'assassina, pure catechista, di Stefania Crotti. "Non me lo perdonerà mai". Sabato i funerali a Gorlago
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
L’aereo di Emiliano Sala svanito nel nulla
Il piccolo Piper su cui viaggiava l’attaccante appena acquistato da Cardiff City è svanito dai radar ieri sera, mentre sulla Manica si abbattevano venti e forti piogge. Le autorità: nessuna speranza di trovare sopravvissuti
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Spacca la spina dorsale alla sua bimba: morta
Sotto accusa un cuoco inglese che avrebbe ripetutamente picchiato, sino alla morte, la figliastra di appena 2 anni. Erin è morta in ospedale per lesioni alla testa ma poche settimane prima aveva subito una frattura spinale e a un braccio
"La festa è andata bene"
Il piano diabolico per uccidere Stefania
"La festa è andata bene"<br>Il piano diabolico per uccidere Stefania
Uccisa con pinze e martello, la trappola studiata nei dettagli con grande psicologia, il depistaggio maldestro, i tre figli abbandonati al loro destino. Tutto per vendicarsi della donna che si era ripresa il marito. Le chat dopo il delitto
"Martina ancora non sa niente"
"Martina ancora non sa niente"
Il marito di Stefania Crotti: "Ora devo solo pensare a lei, ci faremo aiutare dagli psicologi, quando non è arrivata a casa ci eravamo subiti preoccupati. Stefania non si sarebbe mai allontanata da sua figlia"
Gelosia, odio e disperazione
Così Chiara ha ucciso Stefania
Gelosia, odio e disperazione<br>Così Chiara ha ucciso Stefania
Potrebbe averlo fatto per vendicarsi dell'ex amante che l'aveva scaricata e che voleva ricostruire la sua famiglia. Agguato premeditato, la distruzione del cadavere forse un gesto rituale. La donna già in carcere. C'è un complice?
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell'assassina
Bendata e con una rosa in mano, la trappola dell
L'amico credeva di averla invitata a una "festa a sorpresa", organizzata da Stefano Del Bello. Ma era una trappola. Confessa Chiara Alessandri: "Non volevo ucciderla...". Il tatuaggio: "Liberi di sbagliare, liberi di ricominciare"
Pedofilo liberato, subito ucciso dai vicini
Pedofilo liberato, subito ucciso dai vicini
Nel 1985, l'uomo aveva stuprato e ucciso un bimbo di 17 mesi. Condannato all'ergastolo, era stato liberato. Ai vicini aveva detto una bugia sui reati commessi. Smascherato da Google, è stato pugnalato a morte con 150 coltellate
Non le dà codice telefono, brucia vivo marito
Non le dà codice telefono, brucia vivo marito
Una donna indonesiana arrestata dopo una lite. Lei voleva vedere il contenuto dello smartphone, ma lui si è rifiutato. Lo ha cosparso di benzina e poi gli ha dato fuoco con l'accendino. Morto
Studentessa uccisa, stava telefonando alla sorella
Studentessa uccisa, stava telefonando alla sorella
Misterioso delitto a Melbourne, una 21enne rapita, stuprata e pugnalata a morte mentre telefonava alla sorella che ha sentito in diretta il momento in cui è stata aggredita. La polizia: "Forse aggressione sessuale"