Edimburgo, premiato il Macbeth del Regio

| L'"Angel Herald Award" allo spettacolo firmato da Emma Dante e Gianandrea Noseda

+ Miei preferiti
Il Macbeth di Verdi firmato da Emma Dante e diretto da Gianandrea Noseda che il Teatro Regio ha presentato all'International Festival di Edimburgo è stato premiato con l'Angel Herald Award come "uno degli spettacoli più interessanti e innovativi visti nella 70/a edizione del Festival". Il premio è assegnato dai critici del quotidiano The Herald, la premiazione è avvenuta questa mattina alla presenza del sovrintendente del Regio, Walter Vergnano. "Siamo molto fieri - dice Vergnano - di questo riconoscimento, che sottolinea ancora una volta il grande lavoro fatto in questi anni. Una crescita artistica che ci porta oggi a essere ambasciatori della Cultura Italiana nel mondo, una responsabilità che portiamo con orgoglio".
Cultura
La vita difficile dei distributori automatici
La vita difficile dei distributori automatici
Un fotografo giapponese ha reso loro un sentito omaggio: nel suo paese si trovano ovunque, e a lui hanno quasi salvato la vita
E per padre Steve Jobs
E per padre Steve Jobs
Lisa Brennan-Jobs, la prima figlia del genio della Apple, quella riconosciuta solo a 27 anni dalla nascita, racconta in un libro il rapporto difficile ma affettuoso con un padre ingombrante
Dalla California con… stile
Dalla California con… stile
Dopo molti anni di esperienza come responsabile di numerosi centri di design (tra cui Lancia e Fiat) Mike Robinson affronta nuove sfide: pittore iperrealista, stilista freelance, futurologo, scrittore. Con l’entusiasmo di un ragazzino
Tesoro archeologico in centro a Torino
Tesoro archeologico in centro a Torino
Le mura seicentesche del sistema difensivo della città sono riemerse nel corso degli scavi per un parcheggio sotterraneo. Nuova area archeologica. Franco Cravarezza, direttore del Museo: "Patrimonio immenso e prezioso"
Federici e Meluzzi, incetta di premi
Federici e Meluzzi, incetta di premi
“Il se e il ma delle investigazioni”, scritto a quattro mani dal colonnello Federici e dello psichiatra Meluzzi, è una finestra aperta nel complicato e affascinante mondo delle investigazioni. Un lavoro che miete consensi
Leggere è un po’ morire
Leggere è un po’ morire
Una vicenda che ricorda la trama de “Il nome della Rosa”: su tre volumi antichi, due ricercatori danesi ha rinvenuto tracce di un potente veleno
Decapitò lo zio ma vince premio letterario
Decapitò lo zio ma vince premio letterario
Claudio Borgarelli è stato condannato a 30 anni, è un detenuto modello che s'è iscritto all'università. Nel 2016 aveva ucciso lo zio per un sentiero conteso nelle campagne genovesi. Il racconto rievoca il delitto
I grandi classici? Fotocopie
I grandi classici? Fotocopie
Secondo una teoria discussa e discutibile, esisterebbero soltanto sei tipi di trame che si ripetono pressoché all’infinito. Un algoritmo ha analizzato 1700 grandi romanzi, trovando un mare di ripetizioni
Becoming, le memorie di Michelle
Becoming, le memorie di Michelle
L’ex First Lady sta per dare alle stampa la sua autobiografia: ricordi, fatiche, delusioni e vittoria di una donna forte e tenace, che gli americani sognano di rivedere alla Casa Bianca, ma come presidente
Bimbi migranti, viaggio nell'inferno
Bimbi migranti, viaggio nell
Lucia De Marchi racconta nel libro "A piccoli passi" le drammatiche vicende dei bambini migranti in Occidente, 15 mila risultano scomparsi in Italia, lungo i percorsi gestiti dai racket