L'immigrazione importa (anche) nuovi crimini

| Echi della serata di presentazione del libro "I se e il ma delle investigazioni" di Fabio Federici ed Alessandro Meluzzi, edito da OLIGO, casa editrice di Mantova, analisi dei delitti in famiglia, un vero problema sociale

+ Miei preferiti
di GERMANA ZUFFANTI

Come l'ondata immigratoria ha cambiato anche la qualità e la quantità di delitti in Italia. Se la Sharia prevede attenuanti e assoluzioni per chi uccide la donna adultera, accade che in Inghilterra e in Norvegia alcune corti tengano in conto anche questi aspetti. E il delitto di Macerata, la ragazza uccisa e fatta pezzi da tre nigeriani, apre squarci inquietanti sulle tradizioni che importiamo assieme ai migranti. Nel Centro-Africa il dissezionamento dei corpi è una pratica tutt'altro che infrequente e ha quasi un valore animistico, ha spiegato Meluzzi affrontando questo tema delicato e controverso. Tanto è emerso nel corso presentazione sabato nella la Sala Grande del Circolo dei Lettori  di Torino, del libro dal titolo Il se e il ma delle investigazioni" di Fabio Federici ed Alessandro Meluzzi, edito da  OLIGO, casa editrice che ha presenziato all’evento, davanti con molti esperti del settore ed ascoltatori curiosi e attenti.  Oltre ai due autori, sono intervenuti Giorgio Vitari, Avvocato Generale presso la Corte d'Appello di Torino, Ilaria Mura giornalista di punta ed inviata della trasmissione televisiva “Quarto Grado”. Ha moderato Celestina Germana Zuffanti (Università di Torino), Il libro è stato raccontato, tra riflessioni criminologiche, di diritto e d’esperienza sul campo, da Federici a partire dalla copertina diisegnata da Luigi Piccatto, una delle firme di Dylan Dog, con l'immaine della dea della giustizia bendata, aspetto che ha indotto Vitari a suggerirgli di togliere quella benda. "La dea, se amministra la giusizia", deve "vederci benissimo".  Qual è il senso dell’investigare un caso criminoso? Addentrarsi in un labirinto di indizi e tracce,  interpretarle alla luce di tre fari illuminanti che, come in un grafico cartesiano, disegnano le coordinate di chi si approccia alle investigazioni : sub iudice, pro veritate, pro iustitia. Quindi si è discusso con il Professor Meluzzi sui termini utilizzati spesso erroneamente dai non addetti del settore che ha parlato di criminologia classica ed investigativa, nonché della nuova figura del “ crime analyst”  ricordando delle origini dell’antropologia criminale in una città come Torino dove ha vissuto ed operato Cesare Lombroso.  Con il dottor Vitari, già procuratore capo di Asti, si è parlato di processo penale, della costruzione delle prove portate davanti al giudice , nonché di scena del crimine, di come possa essere letta  o “ contaminata”. I due giornalisti  hanno illustrato come si svolge e quanto possa influire sull’intera investigazione l’attività giornalistica, di come i mass media sia importanti a formare l’opinione pubblica e quanto possano, invece, coadiuvare le indagini. Ilaria Mura ha citato omicidi importanti e sugli stessi si è ragionato percorrendo tematiche del libro. C'era anche Biagio Fabrizio Carillo, criminologo, docente, tenente colonnello dei carabinieri, autore di libri che trattano - appunto- dell’investigatore  obbligato a divenare anche o quasi un criminologo.

 

 

Cultura
Dandy e fotografo, quel genio di Mollino
Dandy e fotografo, quel genio di Mollino
Nel centro Camera di Torino importante tributo al genio eccentrico dell'artista piemontese che segnò una lunga e drammatica epoca con i suoi scatti, dalle immagini di case come simboli sociologici e storici, la favola e il noir
"Difendo Francesco da radical e conservatori"
"Difendo Francesco da radical e conservatori"
Profonda analisi del pontificato nel libro "Jorge Mario Bergoglio, una biografia intellettuale" (Jaca Book) del filosofo italiano Massimo Borghesi. Chi era Bergoglio prima di diventare il Papa di tutti
In viaggio fra il popolo degli incubi
In viaggio fra il popolo degli incubi
Il mondo di "Chains: Legami di Sangue" di Andrew J. Smith, dove si percepisce la presenza del Male e di Dio. Un viaggio nelle tenebre, ombre oscure e legami di sangue, s'incrocia il destino di uomini e vampiri
Librerie, meglio piccole ma specializzate
Librerie, meglio piccole ma specializzate
Il caso di "AutLibri" di Torino dove c'è un'attenzione particolare per gli autori emergenti, alla ricerca di qualcosa di nuovo rispetto al facile slogan del "libro più venduto". Temi di importanza sociale e politica
Romanzi amore, i più letti nelle top ten
Romanzi amore, i più letti nelle top ten
Le storie sentimentali prime nelle classifiche dei libri più venduti. Lettrici più che lettori, una volta era il più snobbato. Per ora in testa Brooklyn di Toibin, segue "quando tutto inizia " di Fabio Volo, da mesi ai vertici
Ligabue, a Torino la star di "Made in Italy"
Ligabue, a Torino la star di "Made in Italy"
Il rocker presenta oggi a Torino all'UCI Lingotto il film con Stefano Accorsi e Katia Smutniak, cresce l'attesa dei fans. Il cantante e regista si farà interrogare dal pubblico, con un eccezionale servizio di vigilanza
Guadagnino, lo sconosciuto di successo
Guadagnino, lo sconosciuto di successo
"Quattro nomination ai premi Oscar per il regista italiano autore del film "Chiamami col tuo nome" della "trilogia del desiderio". Migliore sceneggiatura, attore, film e canzone. Dolce e complicata attrazione
Violenza donne, metastasi della società
Violenza donne, metastasi della società
Un tema che non riguarda solo le vittime e i loro familiari ma la società nel suo complesso. E' al centro del romanzo "Muri di silenzio" di Helen Prike. "Ci scuote un brivido, poi tutto ci scorre addosso, diventa normalità"
Abuso sessuale confessato in un libro
Abuso sessuale confessato in un libro
Nel romanzo di Jenny Brunelli "Diversa" (Robin Edizioni), la storia di Giulia che rivela il suo segreto in un tema scolastico, cioè di essere stata violentata dal nonno a cui era stata affidata. Salvata da una insegnante ma il male resta
Struggente amaro crudele ricordo dei Desaparecidos
Struggente amaro crudele ricordo dei Desaparecidos
Il libro di Domenico Del Coco (ed. Cavinato International) va a fondo nella cupa tragedia della "Guerra sporca" che ha insanguinato l'Argentina durante la dittatura dei generali. Il dramma delle famiglie degli spariti e dei loro figli