Condannato il folle della metropolitana di Londra

| Per due volte, aveva tentato di spingere degli ignari passeggeri verso i binari mentre sopraggiungevano i convogli. Ambedue i malcapitati se la sono cavata con un grande spavento

+ Miei preferiti
Sir Robert Malpas, 91 anni, non è riuscito a trattenere le lacrime: durante la sua deposizione in tribunale, ha dovuto ricordare il terribile episodio del 27 aprile scorso. Tornava da un pranzo con ex colleghi in pensione, aspettava la metropolitana che doveva riportarlo a casa alla stazione della metropolitana di Marble Arch, nel cuore di Londra. All’improvviso, dice, si è sentito “volare”: uno sconosciuto, identificato come Paul Crossey, senza nessun motivo lo spinge con forza verso i binari della metropolitana. L’anziano signore rotola, cade e resta disteso sulla banchina, confuso, mentre gli altoparlanti annunciano l’arrivo del treno in meno di un minuto. È la prontezza di un altro dei passeggeri in attesa, l’insegnante di francese Riyad El Hussani, a salvargli la vita: senza esitare l’uomo scende fra i binari e aiuta l’anziano signore a risalire.

Una scena agghiacciante, fissata dalle telecamere di sicurezza interne della polizia: si vede Crossey incappucciato spingere all’improvviso Sir Robert, che cammina tranquillamente in attesa del convoglio. All’uomo, 46 anni, era stata diagnosticata la schizofrenia in giovane età, e non era nuovo a simili imprese: prima dell’anziano Malpas aveva fatto tentato di fare la stessa cosa con Tobia French, spinto verso i binari alla stazione di Tottenham Court Road, e salvo per miracolo perché era riuscito a non perdere l’equilibrio mentre il tremo entrava in stazione.

Sir Robert Malpas è una persona conosciuta: classe 1927, autore di diversi libri, è l’ingegnere che per anni ha presieduto l’Eurotunnel, l’imponente progetto che corre per oltre 50 km sotto il canale della Manica, collegando Francia e Inghilterra. Se l’è cavata con 12 punti di sutura alla testa, necessari per chiudere un profondo taglio, qualche frattura e una grande paura.

Durante il processo, Paul Crossey ha assicurato che le due vittime erano state scelte per caso, e in entrambi i casi era “strafatto di crack”. È stato condannato per duplice tentato omicidio.

Al termine dell’udienza, l’ispettore Darren Gouch ha commentato: “Si tratta di un caso particolarmente scioccante, e le vittime sono state fortunate, quello appena concluso avrebbe potuto essere un processo per duplice omicidio. Ma è giusto ricordare che incidenti simili sono molto rari: milioni di persone viaggiano ogni giorno in metropolitana senza subire alcun danno”.

Video
Galleria fotografica
Condannato il folle della metropolitana di Londra - immagine 1
Condannato il folle della metropolitana di Londra - immagine 2
Europa
Attrice suicida, depressa dopo morte madre
Attrice suicida, depressa dopo morte madre
L'inglese Cady Stewart, 33 anni, era molto legata alla mamma morta di cancro nel 2017. Era in cura, si è uccisa con un'overdose di psicofarmaci. L'ultima lettera: "Prendetevi cura del mio cane"
Chat nazista, sospesi 5 poliziotti
Chat nazista, sospesi 5 poliziotti
Svastiche e slogan nazisti. Sei agenti di Francoforte facevano parte di un gruppo responsabile di 10 omicidi a sfondo razzista. Avevano minacciato una legale di origine turca. "Uccideremo te e tua figlia, vattene"
Italiani presto via dal Kosovo
Italiani presto via dal Kosovo
Decisione storica del Parlamento kosovaro, ora avrà un vero esercito che sostituisce le forze Nato di interposizione alla Serbia. Belgrado protesta
Austria contro la destra, migliaia in piazza
Austria contro la destra, migliaia in piazza
Dati contrastanti, 17 mila persone per la polizia, 50 mila per gli anti-sovranisti. Nel mirino le politiche economiche e sociali dell'estrema destra
Gilet Jaunes, gli ultimi fuochi
Gilet Jaunes, gli ultimi fuochi
Pochi irriducibili in strada a Parigi: l’attentato di Strasburgo e le misure promesse da Macron hanno ormai spaccato il movimento
Gilet Jaune, settima vittima
Gilet Jaune, settima vittima
Morta una donna che era in moto con il suo compagno, tentavano di aggirare un blocco a Nord di Parigi. Di nuovo scontri in centro, movimento infiltrato da anarchici e teppisti
La tragica saga dei nobili von Goess
La tragica saga dei nobili von Goess
Arrestato il figlio 54enne figlio del conte di Goess, ucciso con la moglie e un altro figlio con un fucile da caccia. Movente, problemi finanziari
Gilet Jane, ecco il sesto morto
Gilet Jane, ecco il sesto morto
Manifestante 23enne travolto da Tir ad Avignone. Dal 17 novembre sei morti per le proteste. Inutili le promesse di Macron. Il movimento, infiltrato dalla destra populista, punta a scardinare lo Stato. Sabato corteo a Parigi
Terrorista fuggito su Ford Fiesta, targa CX168FD
Terrorista fuggito su Ford Fiesta, targa CX168FD
Possibile fuga anche verso l'Italia, più controlli in frontiera. Fermati i due fratelli. Intanto i Gillet Jaune gridano al complotto. Macron si è inventato l'attentato per frenare la "Rivoluzione". Ma è solo una triste fake news
Assistenti in fuga da Meghan Markle
Assistenti in fuga da Meghan Markle
Getta la spugna anche Samantha Cohen, "La Pantera", ex influente assistente della regina Elisabetta, a causa dei modi di fare dell'attrice americana, e una delle figure più importanti della Corte. Levatacce e sfuriate