Nasce il ministero per la prevenzione dei suicidi

| A volerlo è stata il premier inglese Theresa May, sull’onda di dati che ormai sfiorano l’allarme sociale

+ Miei preferiti
Qualcuno ha voluto scherzarci su, dicendo che “gli inglesi si preparano alla Brexit”. Ma in realtà, la decisione del premier Theresa May di istituire il primo ministero al mondo per la prevenzione dei suicidi, nasconde dati sociali allarmanti. In Inghilterra, quindi con un dato parziale che non riguarda l’intero Regno Unito, togliersi la vita è la prima causa di morte per persone sotto i 45 anni, fenomeno che dal 2010 è cresciuto del 67% toccando cifre preoccupanti che parlano di 4.500 morti ogni anno. E non va meglio a livello globale: secondo l’OMS, ogni 40 secondi si uccide una persona e altri 20 tentano di togliersi la vita, per un totale mondiale di 800 mila morti. Dopo gli incidenti stradali il suicidio è la principale causa di morte per i giovani nella fascia di età fra 15 e 29 anni.

La guida del ministero, riporta la “CNN”, è stato affidato a Jackie Doyle-Price, sottosegretaria alla salute, che ha accettato l’incarico affidandosi ad un commento: “Dobbiamo lavorare a fianco delle persone che soffrono, studiando un piano di prevenzione a livello governativo”. Londra ospita anche il primo summit mondiale dedicato al problema, fortemente appoggiato da Kate e William, che ha dichiarato di aver sofferto di problemi mentali mentre su trovava sotto le armi.

In Europa, la maglia nera spetta al Belgio, con 15 suicidi ogni 100mila abitanti, seguito da Francia, Irlanda, Svizzera e Italia, con una media di 10 suicidi ogni 100mila abitanti.

Europa
Attrice suicida, depressa dopo morte madre
Attrice suicida, depressa dopo morte madre
L'inglese Cady Stewart, 33 anni, era molto legata alla mamma morta di cancro nel 2017. Era in cura, si è uccisa con un'overdose di psicofarmaci. L'ultima lettera: "Prendetevi cura del mio cane"
Chat nazista, sospesi 5 poliziotti
Chat nazista, sospesi 5 poliziotti
Svastiche e slogan nazisti. Sei agenti di Francoforte facevano parte di un gruppo responsabile di 10 omicidi a sfondo razzista. Avevano minacciato una legale di origine turca. "Uccideremo te e tua figlia, vattene"
Italiani presto via dal Kosovo
Italiani presto via dal Kosovo
Decisione storica del Parlamento kosovaro, ora avrà un vero esercito che sostituisce le forze Nato di interposizione alla Serbia. Belgrado protesta
Austria contro la destra, migliaia in piazza
Austria contro la destra, migliaia in piazza
Dati contrastanti, 17 mila persone per la polizia, 50 mila per gli anti-sovranisti. Nel mirino le politiche economiche e sociali dell'estrema destra
Gilet Jaunes, gli ultimi fuochi
Gilet Jaunes, gli ultimi fuochi
Pochi irriducibili in strada a Parigi: l’attentato di Strasburgo e le misure promesse da Macron hanno ormai spaccato il movimento
Gilet Jaune, settima vittima
Gilet Jaune, settima vittima
Morta una donna che era in moto con il suo compagno, tentavano di aggirare un blocco a Nord di Parigi. Di nuovo scontri in centro, movimento infiltrato da anarchici e teppisti
La tragica saga dei nobili von Goess
La tragica saga dei nobili von Goess
Arrestato il figlio 54enne figlio del conte di Goess, ucciso con la moglie e un altro figlio con un fucile da caccia. Movente, problemi finanziari
Gilet Jane, ecco il sesto morto
Gilet Jane, ecco il sesto morto
Manifestante 23enne travolto da Tir ad Avignone. Dal 17 novembre sei morti per le proteste. Inutili le promesse di Macron. Il movimento, infiltrato dalla destra populista, punta a scardinare lo Stato. Sabato corteo a Parigi
Terrorista fuggito su Ford Fiesta, targa CX168FD
Terrorista fuggito su Ford Fiesta, targa CX168FD
Possibile fuga anche verso l'Italia, più controlli in frontiera. Fermati i due fratelli. Intanto i Gillet Jaune gridano al complotto. Macron si è inventato l'attentato per frenare la "Rivoluzione". Ma è solo una triste fake news
Assistenti in fuga da Meghan Markle
Assistenti in fuga da Meghan Markle
Getta la spugna anche Samantha Cohen, "La Pantera", ex influente assistente della regina Elisabetta, a causa dei modi di fare dell'attrice americana, e una delle figure più importanti della Corte. Levatacce e sfuriate