Occupy Church: la messa infinita

| In una chiesa protestante de L’Aia, da cinque settimane si celebra la messa: l’unico modo per salvare una famiglia armena condannata all’espatrio

+ Miei preferiti
Da cinque settimane, giorno e notte, 24 ore su 24, nella parrocchia protestante “Bethel”, a L’Aia, si celebra la messa. Fuori dalla chiesa è schierata la polizia, che attende con pazienza di poter fare il proprio lavoro.

Ma dentro nessuno ha intenzione di mollare: 450 fra pastori, diaconi e sacerdoti protestanti si danno il cambio, e lo stesso fanno centinaia di fedeli che occupano i banchi seguendo turni organizzati. Motivo dell’insolita iniziativa il desiderio di proteggere dalla legge i Tamrazyan, padre, madre e tre figli, una famiglia di origine armena, in Olanda dal 2010, condannata all’espatrio da un tribunale per il permesso di soggiorno scaduto, malgrado i figli frequentino regolarmente scuole e università, il padre sia regolarmente assunto in un’azienda e l’eventuale ritorno in patria significherebbe incorrere in gravi rischi per via di numerose minacce di morte. Sono stati loro stessi a chiedere aiuto alla chiesa, che non ha esitato a organizzare la messa infinita, l’unico modo di bloccare l’intervento della polizia, che per legge non può in alcun modo interrompere le funzioni religiose.

“Quando abbiamo iniziato, sapevamo che sarebbe stata una lunga celebrazione, destinata a durare intere settimane ha riferito Theo Hettema, presidente della chiesa protestante de L’Aia - facciamo affidamento sulle autorità giudiziarie perché a questa famiglia sia data un’opportunità”. Al momento, il premier olandese Mark Rutte ha escluso ogni possibilità di fare un’eccezione.

Europa
Separatisti bloccano Barcellona
Separatisti bloccano Barcellona
Strade e autostrade bloccate, idem le ferrovie. Incendiati pneumatici sulle corsie, rivendicazioni sociali e politiche
Europa, il fantasma dell'antisemitismo
Europa, il fantasma dell
Dopo le minacce a Finkielkraut a Parigi, i "Sette Savi di Sion" evocati dal grillino Lannutti, 80 tombe ebraiche profanate in Francia e nuovi raid vandalici nella capitale. Manifestazione con migliaia di persone in Francia
"Ero suora, quel prete mi violentò"
"Ero suora, quel prete mi violentò"
Finisce in un libro la storia di Claire Maximova, ex suora abusata in Francia da un prete conosciuto in convento che la perseguita per anni. Denuncia caduta nel silenzio
Nunzio apostolico, altra denuncia
Nunzio apostolico, altra denuncia
Mons. Luigi Ventura, 74 anni, denunciato per la seconda volta in pochi mesi, vittima un piegato oggetto di "particolari attenzioni" all'interno della sede cattolica di Parigi
Albania, opposizione vuole nuove elezioni
Albania, opposizione vuole nuove elezioni
Migliaia di manifestanti contro il governo, il capo dell'opposizione lancia un'offensiva in grande stile per avere nuove elezioni. Polizia riesce a proteggere la sede del governo e delle principali istituzioni. Tirana in stato d'assedio
Gilet Gialli, insulti a filosofo ebreo
Gilet Gialli, insulti a filosofo ebreo
Gravissimo episodio a Parigi, manifestanti del Gilet Jaune insultano l'accademico Alain Krinkielkraut: "Sporco Ebreo, sporco sionista, la Francia è dei francesi". In Italia il grillino Lannutti aveva rispolverato i Sette Savi di Sion
Roma, torna l'ambasciatore francese
Roma, torna l
Rientra Christian Massett dopo la discutibile iniziativa del vice-premier Di Maio di incontrare i Gilet Jaunes che ora annunciano di avere a disposizione "gruppi paramilitari". Una gaffe dietro l'altra
Capo di Scotland Yard: sono lesbica
Capo di Scotland Yard: sono lesbica
"La mia diversità può aiutare altre persone a fare delle scelte, ma la mia sessualità non ha nessuna importanza nel lavoro"
Risate sugli spalti per la morte di Sala: arrestati
Risate sugli spalti per la morte di Sala: arrestati
Due tifosi del Southampton in cella dopo avere simulato con le mani un volo aereo durante la partita con il Cardiff. Duro commento della società: "Fatto inaccettabile"
Il Rover Rosalind Franklin su Marte
Il Rover Rosalind Franklin su Marte
L'esploratore spaziale europeo dedicato alla scienziata considerata la madre del Dna. Scelta da 36mila europei. Partirà per Marte nel 2020