Pret a Manger, altro morto per allergia

| Dopo il caso della 15enne morta nel 2016 per il sesamo non indicato negli ingredienti, uno yogurt veg con proteine di latte (non denunciate) ha ucciso in pochi minuti un 27enne inglese

+ Miei preferiti

Seconda vittima per allergia dopo avere consumato un sandwich della catena "Pret a Manger". La prima fu (il processo è ancora in corso) nel 2015 la quindicenne Natasha Ednan-Laperouse. Al centro del caso, l'insufficienza delle informazioni degli ingredienti del panino: non era stato inserito il sesamo presente a cui l’adolescente era allergica. Morì sull’aereo che la stava riportando a casa, sotto gli occhi del padre.

L'ennesima vittima è morta dopo aver mangiato una "focaccia arcobaleno super-vegetale" che doveva essere priva di latticini. Doveva contenere yogurt senza lattosio ma il prodotto conteneva invece proteine del latte. Anche la seconda vittima è stata stroncata in pochi minuti il 27 dicembre dello scorso anno, dopo aver acquistato il panino in un negozio in Stall Street, Bath.

Il marchio "Vegan CoYo", un marchio di latte di cocco, aveva ritirato i suoi yogurt, molto pubblicizzati in tv, lo scorso febbraio dopo che all'interno erano state rinvenute tracce di latte. E di nuovo il colosso del fast-food si scusa: "Le nostre più profonde condoglianze sono con la famiglia e gli amici del nostro cliente in questo terribile caso. Cercheremo di assisterli in ogni modo possibile”. La società ha aggiunto di avere rescisso il contratto con "CoYo" e sta intraprendendo un'azione legale. Una causa sarà avviata a Londra. “Pret a Manger” ha promesso che curerà molto di più le etichette degli ingredienti e i test delle sostanze utilizzate.

 

Europa
Attrice suicida, depressa dopo morte madre
Attrice suicida, depressa dopo morte madre
L'inglese Cady Stewart, 33 anni, era molto legata alla mamma morta di cancro nel 2017. Era in cura, si è uccisa con un'overdose di psicofarmaci. L'ultima lettera: "Prendetevi cura del mio cane"
Chat nazista, sospesi 5 poliziotti
Chat nazista, sospesi 5 poliziotti
Svastiche e slogan nazisti. Sei agenti di Francoforte facevano parte di un gruppo responsabile di 10 omicidi a sfondo razzista. Avevano minacciato una legale di origine turca. "Uccideremo te e tua figlia, vattene"
Italiani presto via dal Kosovo
Italiani presto via dal Kosovo
Decisione storica del Parlamento kosovaro, ora avrà un vero esercito che sostituisce le forze Nato di interposizione alla Serbia. Belgrado protesta
Austria contro la destra, migliaia in piazza
Austria contro la destra, migliaia in piazza
Dati contrastanti, 17 mila persone per la polizia, 50 mila per gli anti-sovranisti. Nel mirino le politiche economiche e sociali dell'estrema destra
Gilet Jaunes, gli ultimi fuochi
Gilet Jaunes, gli ultimi fuochi
Pochi irriducibili in strada a Parigi: l’attentato di Strasburgo e le misure promesse da Macron hanno ormai spaccato il movimento
Gilet Jaune, settima vittima
Gilet Jaune, settima vittima
Morta una donna che era in moto con il suo compagno, tentavano di aggirare un blocco a Nord di Parigi. Di nuovo scontri in centro, movimento infiltrato da anarchici e teppisti
La tragica saga dei nobili von Goess
La tragica saga dei nobili von Goess
Arrestato il figlio 54enne figlio del conte di Goess, ucciso con la moglie e un altro figlio con un fucile da caccia. Movente, problemi finanziari
Gilet Jane, ecco il sesto morto
Gilet Jane, ecco il sesto morto
Manifestante 23enne travolto da Tir ad Avignone. Dal 17 novembre sei morti per le proteste. Inutili le promesse di Macron. Il movimento, infiltrato dalla destra populista, punta a scardinare lo Stato. Sabato corteo a Parigi
Terrorista fuggito su Ford Fiesta, targa CX168FD
Terrorista fuggito su Ford Fiesta, targa CX168FD
Possibile fuga anche verso l'Italia, più controlli in frontiera. Fermati i due fratelli. Intanto i Gillet Jaune gridano al complotto. Macron si è inventato l'attentato per frenare la "Rivoluzione". Ma è solo una triste fake news
Assistenti in fuga da Meghan Markle
Assistenti in fuga da Meghan Markle
Getta la spugna anche Samantha Cohen, "La Pantera", ex influente assistente della regina Elisabetta, a causa dei modi di fare dell'attrice americana, e una delle figure più importanti della Corte. Levatacce e sfuriate