Teppisti italiani tra i Gilet Jaunes

| Sospetti degli investigatori francesi dopo il sorprendente appoggio M5s alla protesta violenta contro Macron. Nel mirino finanziamenti sospetti. L'intervento di Di Maio che ha messo a disposizione dei contestatori la piattaforma Rousseau

+ Miei preferiti
Il sospetto prende corpo: è possibile che black bloc italiani abbiano partecipato agli scontri avvenuti in Francia, infiltrandosi tra i Gilet Jaune. L'Interpol sta cercando di ricstruire i movmenti di un numero imprecisato di soggetti, non solo italiani, in trasferta a Parigi nei week end con le esplosioni di violenza più gravi. E ora la segretaria di Stato francese all'Eguaglianza di genere Marlène Schiappa intende verificare se "ci sono potenze straniere" che finanziano le collette on-line a favore dei "casseurs e delle violenze" alle manifestazioni dei gilet gialli, a cominciare dall'Italia. "Chi finanzia le violenze, chi finanzia i casseurs?", si è chiesta ai microfoni di France Inter la fedelissima di Macron evocando "potenze straniere", tra cui l'Italia, "viste le posizioni di certi responsabili italiani". Un riferimento agli ultimi commenti di Di Maio e Salvini. Ci sono anche sequenze del mirino degli investigatori per verificare le nelle immagini video-registrate al fine di identificare i contestatori prima di indossare maschere anti-gas o sciarpe e cappucci per nascondere il volto durante le azioni più violente. Lo strano appoggio del vice-premier grillino ai Gilet Jaune, mettendo loro a disposizione perfino la piattaforma Rouseau della Casaleggio Associati, potrebbe essere un riflesso del tentativo di aggravare il quadroi politico francese già scosso da una protesta minoritoria ma estremamente violenta.
   

Europa
Brexit, boom di firme per restare in UE
Brexit, boom di firme per restare in UE
Il sito del Parlamento in tilt: nel giro di poche ore raccolte quasi un milione e mezzo di firme per chiedere la revoca dell’articolo 50
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
Macron: sulla Tav non ho tempo da perdere
A poche ore dal bilaterale con il premier Conte, il presidente francese liquida la faccenda con poche battute al vetriolo
Troppo violenta, Londra si svuota
Troppo violenta, Londra si svuota
La comunità somala, fra le più colpite, ha iniziato a rimandare i propri figli in patria
"Come riconoscere un ebreo"
"Come riconoscere un ebreo"
In Polonia e in Europa torna l'antisemitismo. Un giornale polacco ha diffuso un servizio in cui si spiega come individuare un Ebreo "grazie a nome, aspetto, modo di fare....". Proteste e timori
Il detenuto Pell a rischio in carcere
Il detenuto Pell a rischio in carcere
L'ex numero tre della gerarchia vaticana condannato a 6 anni di carcere per pedofilia, ora in carcere, potrebbe essere aggredito dagli altri detenuti. E' in cattive condizioni di salute
Social, fango razzista su Meghan Markle
Social, fango razzista su Meghan Markle
Le indagini degli esperti dei Servizi Segreti sugli account che attaccano la duchessa dopo l'annuncio della gravidanza. Insulti razzisti, ingiurie e toni minacciosi. Account e profili connessi con l'estrema destra
Tacque sui preti pedofili, prelato condannato
Tacque sui preti pedofili, prelato condannato
Sei mesi di carcere per l'arcivescovo di Lione Philippe Barbarin, avrebbe nascosto gli abusi perpetrati da un sacerdote durante i campi scout degli Anni'70 e '80
Brexit, Cambogia ed esportazioni
Brexit, Cambogia ed esportazioni
A pagare le conseguenze peggiori per l’uscita del Regno Unito dall’UE non saranno i sudditi di Elisabetta né i cittadini europei. Secondo un’indagine, sarà la Cambogia a patire la Brexit più di ogni altra nazione
La figlia del portavoce di Putin stagista alla UE
La figlia del portavoce di Putin stagista alla UE
21 anni, è stata assunta dall’eurodeputato francese Aymeric Chauprade e secondo quanto dichiarato si occupa dei rapporti con alcuni Paesi africani. Ma qualche timore di interferenze resta nell’aria
Essex, studenti contro associazione ebraica
Essex, studenti contro associazione ebraica
Oltre 200 voti degli universitari contro la presenza di una associazione di sostegno agli studenti ebrei. Approvate analoghe strutture cristiane e islamiche. Propaganda anti-semita di un prof. islamico. Negata la Shoah