Uccisa mentre decora l'albero di Natale

| L'ex moglie del suo compagno le ha sparato davanti ai bimbi, gemelli di 3 anni. Dopo il divorzio aveva iniziato a perseguitare la giovane partner dell'ex marito. I familiari: "Era magica, ricordatela com'era, cancellate il mostro"

+ Miei preferiti

“La mia bella Lisa, è stata uccisa mentre decorava un albero di Natale con gli ornamenti fatti in casa assieme ai bambini, gemelli di 3 anni. Era così gentile, dolce, generosa, amorevole, e portava gioia ed entusiasmo in ogni aspetto della vita. Vi prego, condividete con me la bellezza della sua vita piuttosto che il mostro che l'ha strappata da noi. Chiunque abbia postato l'immagine e l'articolo con la malvagia assassina, lo rimuova per condividere solo condividere invece la bellezza di Lisa. Era magica, e voglio che sia ricordata per come ha vissuto e non per come è stata uccisa”. Così Tawny Williams su Facebook, la madre di Lisa, 26 anni, uccisa dall’ex moglie del suo compagno mentre sistemava le decorazioni natalizie sull’albero di Natale davanti ai figli piccoli, affidati al padre.

Chelsea Cook


SE L’ASSASSINA DI UNA DONNA E’ UNA DONNA

La vittima è Lisa Vilate Williams, 26 anni; da sei mesi conviveva con Travis Cook, l'ex marito dell’assassina. E’ accaduto a Salt Lake City, nello Utah. La sera del 25 novembre Chelsea Cook, 34 anni, riuscita a entrar nell'appartamento e le ha sparato davanti ai bambini. L’ex marito è riuscito a disarmarla e l’ha bloccata sino all’arrivo della polizia che l’ha arrestata per omicidio volontario aggravato. La ventiseienne aveva incontrato Travis Cook nella banca dove lavoravano entrambi. Da quel momento in poi Chelsea Cool, insegnante in una scuola di Salt Lake, aveva iniziato una serie di pesanti molestie, degenerato presto in stalking, racconta ora disperata la sorella della vittima, Bekah Williams. Minacce sui social, in particolare su Instagram, telefonate anonime partite dalla scuola dove la donna insegnava educazione fisica, appostamenti davanti a casa e all’ufficio. Chelsea non si era mai rassegnata alla separazione e imputava alla giovane impiegata la responsabilità della rottura. I familiari erano preoccupati. ”Temevo per la sua sicurezza ogni giorno", ha detto la madre di Lisa, Tawny Williams.

“NESSUNO HA FATTO NULLA”

Il divorzio tra Chelsea e Travis Cook risaliva a gennaio. La donna inoltre era stata denunciata per un episodio di violenza avvenuto di fronte ai bambini. Ci sono polemiche, ora, perché la sorella aveva denunciato il comportamento dell’insegnante al preside della Skyridge High School di Lehi, dove l'insegnante lavorava, in agosto. Con le colleghe e miche si lamentava: "Quella donna mi ha portato via tutto, non solo il marito ma anche i miei bambini, mi ha come ucciso". “Non è stato fatto nulla, per prevenire l’omicidio”, denuncia la sorella della vittima.  Ben Rasmussen, direttore del Consiglio scolastico statale dello Utah, ha precisato però “che il comportamento degli insegnanti al di fuori dell'aula è difficile da affrontare per le scuole”. La scuola venne a sapere che Chelsea Cook era stata arrestata per sospetta violenza domestica solo dopo la morte di Lisa. Lei non aveva denunciato l’ex moglie del compagno perché temeva che i bambini potessero subire un danno. “E’ stato un errore - ha concluso la sorella - avrebbe dovuto chiamare la polizia tutte le volte che era stata molestata”.

 
Galleria fotografica
Uccisa mentre decora lalbero di Natale - immagine 1
Uccisa mentre decora lalbero di Natale - immagine 2
Uccisa mentre decora lalbero di Natale - immagine 3
Uccisa mentre decora lalbero di Natale - immagine 4
Uccisa mentre decora lalbero di Natale - immagine 5
Uccisa mentre decora lalbero di Natale - immagine 6
Femminicidi
"Denunciare e allontanarsi
dall'uomo violento e ossessivo"
"Denunciare e allontanarsi<br>dall
Nella giornata dedicata alle donne vittime di violenza, l'avvocato Maria Luisa Missiaggia spiega strategie e comportamenti da seguire quando un rapporto matrimoniale è al capolinea. Nel 2018, 130 femminicidi
Ritrovato il cadavere di Sara, è stata uccisa
Ritrovato il cadavere di Sara, è stata uccisa
Omicidio-suicidio a Melzo. Manuel Buzzini ha ucciso la 21enne poi s'è impiccato. Il corpo in un canale, segni di lesioni sul collo. Forse è stata strangolata
Uccise Nadia, processo a luglio
Uccise Nadia, processo a luglio
Francesco Mazzega, ai domiciliari, sarà processato a luglio. Ha scelto il rito abbreviato. Movente gelosia, la vittima aveva 21 anni. Vagò per ore con il cadavere in auto prima di costituirsi. Rito abbreviato