Arriva il "tiramisù" più lungo al mondo

| Villesse in provincia di Gorizia si appresta ad entrare nel Guinness dei Primati: verrà realizzato un dolce al cucchiaio della lunghezza di 100 metri. L'appuntamento è per domenica 11 febbraio

+ Miei preferiti

di Piero Abrate

Sicuramente il "tiramisù" è uno dei dolci al cucchiaio più amati dagli italiani. Da anni si dibatte tra veneti e friulani su chi sia stato ad inventarlo. E dopo tante diatribe e discussioni pare si sia giunti ad una conclusione: da qualche mese a questa parte sono i friulani a poter vantare il diritto di “primogenitura”. Lo hanno stabilito dopo accurate ricerche gli studiosi dell'alimentazione Gigi e Clara Padovani, definita la “coppia più cioccolatosa d'Italia” con 30 libri all'attivo in materia di "cacao & C".

L’amore per questo dolce nel nordest italiano è tale che in questi anni sono state realizzate diverse manifestazioni ad hoc. Dopo il record del “Tiramisù più grande del mondo” stabilito a Gemona (Ud) nel 2015 con un peso record di 3.015 chilogrammi e la “Tiramisù World Cup di Treviso”, un nuovo imperdibile  evento di rilievo internazionale rilancerà l’attenzione sul goloso dolce al cucchiaio a base di mascarpone, savoiardi, caffè e cacao. L’appuntamento è per domenica 11 febbraio al modernissimo centro commerciale Tiare Shopping di Villesse, in provincia di Gorizia, dove i presenti potranno assistere alla preparazione del “Tiramisù più lungo del mondo”.

«Abbiamo scelto di ospitare questo evento - commenta Giuliana Boiano, direttore del centro commerciale di Villesse - innanzitutto per ribadire la nostra volontà di valorizzare le tradizioni di questo territorio e in seconda battuta per riaffermare il tema su cui abbiamo scelto di concentrarci quest’anno: l’enogastronomia e l'alta cucina. Il tiramisù unisce entrambe questi obiettivi: è nato proprio nella nostra regione per diventare poi patrimonio di tutto il Paese. Conquistare questo nuovo record sarebbe un bel modo per celebrare una specialità del Friuli Venezia Giulia e certamente un’occasione di orgoglio per Tiare Shopping che con Tiare Chef Lab celebra ogni giorno l’alta cucina».

L’organizzazione di questo spettacolare Guiness World Record è stata affidata a Mirko Ricci, già detentore di due record mondiali: quello del tiramisù gigante e di un profiterole da 150 kg a Gemona, record ancora imbattuti e da tre anni inseriti nel famoso libro dei Guinness. «In questa nuova sfida - dice Ricci - la storia di questo dolce che ha unificato l’Italia viene valorizzata dalla coesione e dal senso di appartenenza della comunità friulana che l’ha ritrovato. Infatti sono molte le aziende che sosterranno l’iniziativa, con l’aiuto di tanti volontari e professionisti pronti a scendere in campo per conquistare un nuovo primato mondiale. Inviteremo anche i rappresentanti delle città di Treviso, Tolmezzo e San Canzian d’Isonzo, per Pieris, per festeggiare tutti insieme questo patrimonio della cucina italiana». 

Attorno ad un tavolo lungo circa 100 metri, pasticceri professionisti dell’associazione friulana “Etica del gusto” e decine di volontari lavoreranno assieme fino al verdetto di Lorenzo Veltri, giudice ufficiale del Guinness World Record.  All’evento saranno presenti ovviamente anche i critici e food writer Gigi e Clara Padovani per raccontare storia, aneddoti, ricette e curiosità sul celebre dolce: «Dopo il nostro libro di indagine storica, siamo lieti che si sia risvegliato un grande interesse intorno al tiramisù - ci tengono a ribadire -. Pertanto crediamo sia giusto rilanciarlo in tante manifestazione per ribadire la grande forza di questo “monumento” della nostra gastronomia, basato su ingredienti semplici e genuini». 

L'evento friulano di febbraio servirà anche a lanciare il “Tiramisuday” che si celebrerà in tutto il mondo il 21 marzo.

 

Food&Wine
La “purple sauce”
La “purple sauce”
Un fast food thailandese ha lanciato una salsa dal colore a dir poco inguardabile
Addio a Robuchon, lo chef del secolo
Addio a Robuchon, lo chef del secolo
Deteneva il record di stelle Michelin ottenute in carriera: 32. DI umilissimi natali, era a capo di un impero gastronomico, ma da tempo lottava contro un brutto male
Street food alla fiamma
Street food alla fiamma
È l’ultimo grido dello street food indiano: una foglia di palma incendiata che va mesa in bocca mentre ancora brucia
La guerra per i ristoranti della Tour
La guerra per i ristoranti della Tour
Per i locali al primo e al secondo piano dell’opera in ferro simbolo di Parigi, sogno di Gustave Eiffel, è in corso un’aspra battaglia fra lo chef-star Alain Ducasse e una multinazionale
Fast food con vista
Fast food con vista
Petto, coscia e birra: è l’equazione di una catena di ristoranti americani che punta tutto su cameriere avvenenti
Camembert, la leggenda è finita
Camembert, la leggenda è finita
Anche la grande industria casearia sarà autorizzata a produrre il più iconico dei formaggi francesi. Per i produttori artigianali è una tragedia, per altri un business
Con tutte quelle trasparenze…
Con tutte quelle trasparenze…
In Giappone è appena arrivata la Coca-Cola Clear, una variante limpida come l’acqua. È la seconda rivoluzione del colosso di Atlanta nel giro di pochi mesi: la prima era stata la Coca alcolica
From Paris with food
From Paris with food
Ha aperto da pochi giorni a Parigi “La Felicità”, il più grande ristorante d’Europa, con 1.000 posti a sedere. Una vera esperienza nella cucina italiana, ideata da due imprenditori francesi
Bocuse d’Or 2018: Torino c’è
Bocuse d’Or 2018: Torino c’è
Per la prima volta in Italia, la gara ideata da Paul Bocuse - in programma all’Oval del Lingotto dall’11 al 12 giugno prossimo - è stata pensata in ogni dettaglio: un fitto calendario di eventi per sperare nella prima vittoria italiana
220 anni: la birra più antica del mondo
220 anni: la birra più antica del mondo
Faceva parte del carico di una nave naufragata alla fine del Settecento: è stata analizzata, riprodotta in modo fedele all’originale e sta per arrivare sul mercato