Serve un check up? Sali in macchina

| La Ford sta studiando una generazione di sistemi di bordo in grado di monitorare lo stato di salute di chi guida

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Un giorno neanche tanto lontano diremo addio ai laboratori di analisi e alle code dal medico: basterà salire in macchina per avere un quadro completo sul proprio stato di salute. Nulla di fantascientifico, si tratta di un progetto a cui stanno lavorando i centri ricerca del marchio Ford, svelato da poco allo "IEEE Body Sensor Network Conference", un simposio per scienziati e cervelloni riuniti dall'idea meravigliosa di allargare i confini di elettronica, informatica e biomedica.

Tutto nasce dall'intuizione di chi vuole gettarsi nel futuro prima degli altri, scovando nuovi e inediti motivi al vecchio e sacrosanto scopo di convincere la gente che è ora di cambiare l'auto. Da lì, appunto, antenne dritte e pronte a fiutare i trend che vanno e che andranno da qui a poco. Sul resto basta guardarsi attorno e capire: oggi due sono i settori su cui la gente è disposta a spendere qualcosa di più: cibo & vino da una parte, salute & benessere dall'altro. Ma visto che soprattutto il vino con le auto non ci è mai andato molto d'accordo, non restava che scovare qualcosa legato al wellness.

Stabilito il punto di partenza, squadre di tecnici e ingegneri si sono tolti il sonno tirando fuori dalle loro notti in bianco dei dispositivi che mettessero d'accordo l'auto e la salute. E sembra pure che ci siano riusciti, annegando nei sedili un apparecchio per l'elettrocardiogramma e dotando alcuni prototipi di un altro sistema in grado di misurare il glucosio nel sangue, con il risultato numerico mostrato in tempo reale sul quadro comandi, fra la spia dell'olio e quella della pressione pneumatici. E non siamo che all'inizio, perché il meglio - assicurano alla Ford - arriverà quando le auto saranno totalmente connesse alla rete.

L'unico piccolo neo, nel quadretto idilliaco dell'auto come miglior amica dell'uomo, sta forse nella regolazione della sensibilità delle apparecchiature: gli automobilisti sono una razza portata a scatti d'ira, nervi a fior di pelle e odio profondo verso il prossimo e quello ancora dopo. Roba da far saltare in aria i sensori.

Future
La navetta modulare da condividere
La navetta modulare da condividere
“e-Palette”: la più recente ricetta di Toyota per la mobilità urbana e commerciale. Priva di strutture interne, la si può configurare come si vuole, senza limiti alla fantasia
Arriva la city-car trasformista
Arriva la city-car trasformista
Disegnato da uno degli autori di Gundam, robot protagonista di una serie televisiva degli anni Ottanta, il prototipo è in grado di cambiare l’ingombro richiudendosi
La magia delle pantofole Nissan
La magia delle pantofole Nissan
Un “ryokan” hotel giapponese ospita le prime curiose applicazioni quotidiane di un sofisticato programma nato per la guida autonoma
Il futuro arriverà fra un paio d'anni
Il futuro arriverà fra un paio d
È il tempo che Volkswagen stima per immettere sul mercato I.D. Crozz, il nuovo crossover-coupé elettrico a guida autonoma. È il primo passo della rivoluzione I.D., il programma di elettrificazione della gamma
Uniti One, il futuro è giovane
Uniti One, il futuro è giovane
Una startup svedese ha creato una city car full-electric dall’aria avveniristica promessa in vendita entro un paio d’anni
A Londra nascono i lampioni di ricarica
A Londra nascono i lampioni di ricarica
Fra le tante idee che circolano, questa sembra la più semplice e realizzabile: trasformare i punti di illuminazione pubblica in stazioni per ricaricare le vetture elettriche
L'auto zen, guidare con l'orto a bordo
L
Si chiama "Oasis", è un'elettrica dalle forme curiose, ma soprattutto racchiude un angolino di verde, per portare pace allo stress da traffico
UberAIR, anche volare sarà on demand
UberAIR, anche volare sarà on demand
L'annuncio è di quelli che fanno effetto: fra appena tre anni, partirà il primo servizio di trasporto pubblico aereo per grandi città. Una rivoluzione immaginata tante volte dal cinema, ormai pronta al decollo
Ecco la "Lambo" dell'anno 3000
Ecco la "Lambo" dell
Una spremuta di cervelli, quelli americani del MIT di Boston e gli emiliani della Lamborghini, per immaginare nei dettagli una vera hypercar del futuro
Nissan IMx Concept, quando il crossover del futuro penserà a tutto
Nissan IMx Concept, quando il crossover del futuro penserà a tutto
Guidare, parcheggiare, ricaricarsi, lasciare e tornare a prendere i passeggeri: ecco uno dei buoni motivi per sperare che il futuro arrivi in fretta