Claudia Gerini: “Sto con la Deneuve”

| Si leva anche in Italia una voce fuori dal coro, quella di un’attrice che teme si stia arrivando ad un mondo sessuofobo e finto moralista

+ Miei preferiti

“Che mondo sarebbe, senza le avance maschili?”: è Claudia Gerini, la prima attrice italiana a schierarsi pubblicamente in favore del manifesto pubblicato su “Le Monde” da una gruppo di intellettuali francesi guidato da Catherine Deneuve. Una mossa che in Francia ha scatenato  polemiche roventi, anche se in realtà voleva essere un tentativo di riportare serenità nei rapporti fra i due sessi, incrinati dallo scandalo Weinstein. Parole che hanno scatenato polemiche di rimbalzo anche in Italia, capitanate da una “esterrefatta” Laura Boldrini e seguita da Asia Argento, che la liquidato le cento donne francesi,“Ormai lobotomizzate da una misoginia interiorizzata”.

La bionda attrice romana, protagonista di numerose pellicole di successo e madre di due bambine avute rispettivamente dal finanziare Alessandro Enginoli e da Federico Zampaglione, frontman dei “Tiromancino”, sceglie invece di uscire dal coro, sposando in pieno il senso delle parole della Deneuve: “Noi donne - ha raccontato al “Messaggero” - siamo lusingate dalle attenzioni maschili, se non ci fossero finirebbe il mondo”.

Un’ammissione che nasce da un episodio di qualche giorno fa, quando un amico prima di abbracciarla, scherzando le ha chiesto una “liberatoria” che lo mettesse al riparo da eventuali ripercussioni future.

Una battuta, certo, ma che secondo la Gerini la dice lunga sul clima di diffidenza che ormai è calato nei rapporti fra uomini e donne. “Lo scandalo Weinstein ha avuto il merito di far scoppiare il bubbone degli abusi e dei ricatti sessuali, ma le proteste femminili rischiano di trasformarsi in una caccia alle streghe che paradossalmente indebolisce proprio noi donne. Proclamare la guerra al maschio significa considerarci incapaci di respingere un’avance sgradita. Io stessa, come tutte, ho subito molestie ma ho sempre reagito”.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Cade una delle accusatrici di Weinstein
Cade una delle accusatrici di Weinstein
Lucia Evans, ex attrice, era stata fra le protagoniste dei racconti del “New Yorker”: secondo la polizia si è trattato di rapporti consensuali
Una crociata contro Ronaldo
Una crociata contro Ronaldo
Dopo lo stupro di Las Vegas, la notte con Ruby. Intanto l'ex modella rivela: "Mi ha sodomizzato con la violenza". E il Sun: "Se colpevole pagherà milioni, gli sponsor gli faranno causa". Ma Yamamay: "Accuse inverosimili, per noi ok"
Harvey Weinstein, l'anno del cinghiale bianco
Harvey Weinstein, l
Il 5 ottobre 2017 esplodeva lo scandalo che ha come simbolo l’ex produttore di Hollywood. Da allora decine di volti noti sono finiti nella bufera, ma ancora oggi spuntano casi come quello del giudice Kavanaugh
"Bennett mi fa pena aveva gli occhi vitrei"
"Bennett mi fa pena aveva gli occhi vitrei"
Asia Argento replica all'attore che l'accusa di averlo violentato quand'era minorenne in un'intervista a "Non è l'Arena". "Lui mi aggredì, disse che ero la sua fantasia sessuale". E Weinstein? "Ha rubato una parte di me"
Ronaldo nel mirino di #MeToo, tabloid scatenati
Ronaldo nel mirino di #MeToo, tabloid scatenati
Duro attacco del Daily Mail al campione portoghese. La donna che afferma di essere stata stuprata attacca: "Con quante altre donne lo ha fatto?". I legali del calciatore pronti alle querele
"Weinstein, restituisci 45 milioni di dollari"
"Weinstein, restituisci 45 milioni di dollari"
Una finanziaria di New York pretende l'immediata restituzione di un prestito concesso all'ex produttore a causa del "modo" in cui gestì la società distrutta dagli scandali sessuali. Rischia l'ergastolo per sei denunce di violenza
Ma le ceneri inviate ad Asia di chi erano?
Ma le ceneri inviate ad Asia di chi erano?
Lo strano regalo della modella compagna dell'ex amica Rose McGowan: le ceneri del compagno suicida ma è falso. Le scuse di Rose: "Ho sbagliato ad accusarti". Replica: "Non ferire altre persone". Domenica Asia in tv da Giletti
L'ex "America's Dad" attende la sentenza
L
Attesa la sentenza per l'attore Bill Cosby accusato di violenza sessuale con l'uso di droghe ai danni di una collega. Rischia da 5 a 10 anni di carcere. L'accusa: "Mai nessun rimorso, il suo posto è una cella"
Una terza donna accusa il giudice
Una terza donna accusa il giudice
L'avvocato di Stormy Daniels tutela una ex funzionaria che avrebbe subito un'aggressione sessuale di gruppo a Yale. C'erano Brett Kavanaugh e un uomo già individuato. Lui si difende: "Complotto Dem"