“Lasciamo che gli uomini facciano gli uomini”

| Catherine Deneuve e altre 100 donne firmano una sorta di manifesto in cui si dicono preoccupate: non costringiamo i maschi ad aver paura di corteggiarci. Sarebbe un errore epocale

+ Miei preferiti
È tempo di dare aria al primo dietrofront, da quando il caso Weinstien è esploso in tutto il mondo, con tutta la sua fragorosa pioggia di lapilli. A guidare le file delle donne preoccupate che i rapporti fra i due sessi cambino radicalmente è Catherine Deneuve che dall’altro dei suoi 75 anni, si mette idealmente a capo di un drappello formato da un centinaio di donne, fra cui la giornalista Elisabeth Lévy, la scrittrice Catherine Robbe-Frillet, l’editrice Joelle Losfeld e l’attrice Ingrid Caven, sono autrici di un editoriale pubblicato sul quotidiano “Le Monde” in cui si dice semplicemente basta, perché di questa situazione non se ne può più: “Lasciate agli uomini il sacrosanto diritto di importunarci”.

“Proteggere le donne – scrive ‘il collettivo’ femminile – non deve incatenare le donne a ruolo di vittime eterne. Il femminismo non è odio verso gli uomini e la loro sessualità. Lo stupro è un crimine, ma il tentativo di ‘rimorchio’ no, così come non può esserlo la galanteria di un corteggiamento”.

Il gruppo, si legge nell’appello lanciato sul quotidiano, si dice preoccupato, perché dopo il caso Weinstein si è assistito ad una legittima presa di coscienza sulle violenze esercitate da troppo tempo sulle donne, “Ma per contro, questa liberazione si è rivoltata fino ad arrivare all’opposto: ci viene intimato di parlare bene e non provocare, e chi rifiuta è vista come complice e traditrice”.

In effetti, la caccia alle streghe scatenata dal caso del produttore hollywoodiano rischia di spalancare le porte ad un’epoca di neo-puritanesimo in cui il maschio, per natura cacciatore, si senta relegato in uno spazio angusto in cui ogni possibile “avances” sia scambiata per tentata violenza, con tanto di sputtanamento mediatico. “Una campagna diffamatoria per niente utile alle donne, ma ai nemici stessi della libertà sessuale, agli estremisti religiosi e a tutti coloro che credono che le donne siano essere umani diversi, che necessitino di essere protette ad ogni costo”.

“Tanti uomini - conclude l’appello controcorrente - sono stati costretti alle dimissioni o ci hanno rimesso la carriera quando tutto ciò che hanno fatto è stato toccare un ginocchio, tentare di rubare un bacio, affrontare argomenti intimi o inviare messaggi a donne per cui quell’attrazione non era reciproca”. Ma questo, come dire, ci sta, fa parte del gioco delle parti da che mondo è mondo. Il resto, è solo una caccia alle streghe.

Sex scandals
Aborto con pillola nel cocktail
Aborto con pillola nel cocktail
Si dimette Jason Miller, consigliere di Trump e commentatore della Cnn. L'ex compagna ha rivelato che nel 2016 aveva messo incinta una ballerina, costretta ad abortire a sua insaputa. La donna aveva rischiato la vita. Lui nega tutto
Asia avvisa Bennett: attento a come parli
Asia avvisa Bennett: attento a come parli
Uno scambio di lettere fra i legali dei due, per avvisare che ogni parola di Bennett, ospite di Giletti, sarà soppesata e potrebbe dar vita a nuove azioni legali
Era piccolo, piccolo, piccolo così...
Era piccolo, piccolo, piccolo così...
Anteprima del libro di Stormy Daniels. "Mi voleva in tv, e studiava un trucco per le sfide di the Apprentice". La pornostar s'è sentita minacciata e ora racconta tutto, anche dettagli anatomici imbarazzanti per il presidente
Scoop Giletti, porta Bennet in tv
Scoop Giletti, porta Bennet in tv
Domenica 23 esclusiva di "Non è l'Arena" su La7. Bennet, l'accusatore di Asia Argento, per la prima volta in tv racconta la relazione con l'attrice quando aveva 17 anni
Asia al contrattacco
Asia al contrattacco
Un vero ultimatum indirizzato all’ex amica Rose McGowen: chiedi scusa o finiamo per vie legali
Kavanaugh nei guai per una violenza di 38 anni fa
Kavanaugh nei guai per una violenza di 38 anni fa
Psicologa californiana rivela che il candidato di Trump alla Corte Suprema Usa l'avrebbe spinta sul letto tentando di spogliarla ai tempi del liceo. Lui nega ma i Dem ora chiedono un'indagine dell'Fbi
Lo stuprato da Asia Argento
denunciato dall'ex per violenza
Lo stuprato da Asia Argento<br>denunciato dall
Jimmy Bennet indagato a Los Angeles dalla ex fidanzata: "Mi ha costretto a fare sesso quando ero minorenne". Ha chiesto protezione alla polizia perché teme ritorsioni anche contro la sua famiglia. Maledizione #MeToo
Harvey Weinstein in action
Harvey Weinstein in action
Melissa Thompson, una delle accusatrici del produttore hollywoodiano, ha diffuso un video in cui si vede la prima parte di un approccio che finirà giorni dopo con uno stupro
Le hot-memorie di Stormy Daniels
Le hot-memorie di Stormy Daniels
Il 2 ottobre esce il libro "Full Discosure", autobiografia di una pornostar che, nel 2006, ebbe una breve relazione con Trump. Un capitolo su come fu comprato il suo silenzio. Sarà boom in libreria?
#MeToo abbatte anche il boss Cbs
#MeToo abbatte  anche il boss Cbs
Si dimette Les Moonves, il potente Ceo della CBS, travolto da un'ondata di denunce per episodi avvenuti negli Anni 80 e 90. Dopo Weinstein, cade un altro big. Liquidazione a #MeToo. Attacco di Ronan Farrow