L’Italia s’è desta, ma in ordine sparso

| Nasce “Dissenso comune”, il manifesto antiviolenza e antimolestie controfirmato da 124 attrici italiane. Ma sull’iniziativa, si abbatte la furia di Asia Argento e Miriana Trevisan

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Alla buon ora, dopo aver valutato tutti i pro e soprattutto i contro, anche le attrici italiane si compattano e firmano il loro manifesto contro quella rete di violenze fatte emergere dalle diramazioni italiane del caso Weinstein.

Per stilare “Dissenso comune” sono serviti mesi e mesi di corrispondenza e proposte, che alla fine hanno messo d’accordo 124 interpreti del cinema nostrano, da Paola Cortellesi a Kasia Smutniak, Isabella Ragonese, Ambra Angiolini, Jasmine Trinca, Anna Foglietta e Giovanna Mezzogiorno, tanto per citarne alcune.

Un manifesto - secondo molti tardivo che si limita a fare riferimento a iniziative pubbliche non meglio definite - pubblicato sulle pagine di “Repubblica”, che in fondo è la copia conforme del celebre movimento #metoo nato in America con le stesse finalità.

Nel documento, si legge che “Questo è il tempo in cui abbiamo smesso di avere paura. Non solo è un atto di solidarietà nei confronti di tutte le attrici che hanno avuto il coraggio di parlare in Italia e per questo sono state attaccate, vessate e querelate. Vi ringraziamento perché sappiamo che quello che ognuna di voi racconta è successo a tutte noi, con forme e modi diversi. Sosteniamo e sosterremo in futuro quante sceglieranno di raccontare la loro esperienza”.

Ma a chiamarsi fuori dal coro sono Asia Argento e Miriana Trevisan, che dai rispettivi profili Twitter non hanno perso tempo, criticando aspramente le colleghe. Va giù dura la Argento: “Finalmente è arrivata la letterina di Babbo Natale delle donne del cinema italiano contro le molestie. Contestano il sistema ma si guardano bene dal fare nomi. Nei prossimi giorni interverrò, ora sono troppo incazzata”.

Non si tira indietro neanche Miriana Trevisan: “Sarebbe più onesto dire: ‘Siamo costrette a non esporci perché il sistema è così radicato che perderemmo il lavoro. Ma non puntando il dito pensate che il sistema venga smascherato? In America non mi pare che sia andata così”.

Sex scandals
Le parole delle vittime dei sacerdoti americani
Le parole delle vittime dei sacerdoti americani
Un video ne ha raccolte alcune: sono storie di violenze e abusi subiti fin dalla più tenera età. “Nessuno ci avrebbe creduto, anche perché tutto è stato insabbiato”
Marylin Manson, stupro mai avvenuto
Marylin Manson, stupro mai avvenuto
Il cantante era stato accusato da una donna di averla sequestrata per due giorni nel 2011. La procura ha accertato che era solo una manovra pubblicitaria, lei infatti ha un negozio dedicato proprio a Manson
Gli assi nella manica di Weinstein
Gli assi nella manica di Weinstein
Gli avvocati dell’ex produttore hanno prodotto alcuni messaggi delle presunte vittime di violenze, in cui appare chiaro che fossero loro stesse a stuzzicarlo. Anche #MeToo è a rischio
Avvocati a luce rossa, il video va in rete
Avvocati a luce rossa, il video va in rete
A Rende (Cosenza) coppia di professionisti sorpresa da una pattuglia del 112 in un parco in preda a una rovente passione. Un militare gira un video per documentare il reato poi finito subito on line. La denuncia dei due legali
"Caro Fausto, appena posso ti richiamo"
"Caro Fausto, appena posso ti richiamo"
Si smontano le accuse contro il regista Fausto Brizzi, messo in croce dalle Iene e da 10 presunte molestate. La procura chiede l'archiviazione, lui è pronto a una raffica di cause civili per i risarcimenti
#MeToo DIVORA #MeToo
cade il boss Cbs accusato da 6 donne
#MeToo DIVORA #MeToo<br>cade il boss Cbs accusato da 6 donne
Leslie Moonves, uno dei manager più potenti degli Usa, trascinato nel fango dal New Yorker. Un lungo servizio lo accusa di "ripetute violenze sessuali". Moonves era uno dei paladini di #MeToo. Sconcerto e riflessioni
I vizi sessuali delle star di Hollywood
I vizi sessuali delle star di Hollywood
Il docu-film del regista Matt Tyrnauer ispirato dalla biografia di Scotty Bowers, il fascinoso marine che si accompagnò ad attori e attrici per decenni, ma rivela i segreti e le manie di "persone scomparse che non possono difendersi"
di TRUMP'>Stormy e Karen, l'incubo infinito
di TRUMP
Stormy e Karen, ldi TRUMP' class='article_img2'>
L'Fbi ha in mano una registrazione di due minuti fatta dal suo ex avvocato in cui affrontano il tema di come pagare l'ex modella di Playboy in cambio del suo silenzio. Cohen pronto a collaborare con le procure
"Weinstein morirà cadendo nella vasca da bagno"
"Weinstein morirà cadendo nella vasca da bagno"
La singolare profezia di Anthony Bourdain poco prima di suicidarsi. Il compagno odi Asia Argento auspicava che morisse in cella picchiato a morte ma anche colto da un malore in bagno, solo e con un inutile telefono in mano
"Mai detto alle attrici sesso in cambio di parti"
"Mai detto alle attrici sesso in cambio di parti"
Weinstein fa marcia indietro e il giornalista dello Spectator si scusa: "Forse ho capito male le sue parole". Rischio di una nuova pioggia di querele