Scandalo Profumo, la verità nel 2063

| Il governo inglese ha blindato le carte del più clamoroso scandalo sessuale della sua storia, quando si scoprì la relazione tra il ministro Profumo e la 19enne Christine Keeler, amante anche di una spia Urss. L'ex premier Major sa tutto

+ Miei preferiti

L'ex premier John Major aveva studiato a fondo i file segreti sull'affare Profumo, ma poi ne aveva vietato la pubblicazione per altri 70 anni. Fu lo scandalo più famoso degli Anni '70, qualdo l'allora ministro John Profumo ebbe una rovente relazione con la modella 19enne Christine Keeler, morta nel dicembre 2017. Il "rispettato giudice Lord Denning", scrive il Guardian, era stato invitato a condurre un'indagine ultra-confidenziale sulla vicenda, ma il governo aveva ritenuto il contenuto così esplosivo che hanno rimandato la loro pubblicazione fino al 2063. Considerata la drammaticità delle notizie di stampa, gli archivi segreti di Whitehall sull'affare Profumo devono essere ancora roventi. 

Christine Keeler in una delle sue fotografie


Lo scandalo aveva scosso l'establishment quando emerse che Profumo aveva avuto contatti con Christine Keeler, 19 anni, che aveva anche una relazione con un addetto sovietico. Una spia. Stephen Ward, amico e protettore di Keeler, conosceva bene anche il Duca di Edimburgo. In mezzo a una miriade di accuse per la love story a luce rosse e di rischi per la sicurezza, il giudice Lord Denning aveva completato il rapporto pubblicato nel settembre 1963, concludendo che non c'erano stati rischi per la sicurezza. Un modo per nascondere per sempre le prove raccolte che si presumeva contenessero accuse profondamente imbarazzanti sui più alti livelli del potere britannico che in parte furono soppresse, mentre Lord Denning chiedeva che l'intero dossier fosse distrutto. Ma è stato solo archiviato.

Galleria fotografica
Scandalo Profumo, la verità nel 2063 - immagine 1
Scandalo Profumo, la verità nel 2063 - immagine 2
Scandalo Profumo, la verità nel 2063 - immagine 3
Scandalo Profumo, la verità nel 2063 - immagine 4
Scandalo Profumo, la verità nel 2063 - immagine 5
Scandalo Profumo, la verità nel 2063 - immagine 6
Scandalo Profumo, la verità nel 2063 - immagine 7
Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
Foto alle pallavoliste nello spogliatoio: denunciato
Foto alle pallavoliste nello spogliatoio: denunciato
Allenatore 28enne scattava le immagini da un lucernario: sorpreso, è stato denunciato ai carabinieri. Subito cacciato dalla società di Carpi
Scusi, lei è un pedofilo? E Michael Jackson se la ride
Scusi, lei è un pedofilo? E Michael Jackson se la ride
Spunta dagli archivi di uno studio legale un video di 3 ore dove per la prima e unica volta il Re del Pop viene interrogato sugli abusi sessuali. Nervoso ed evasivo, si paragonò a Gesù
Sesso sull'auto-pattuglia, agente e prof licenziati
Sesso sull
Il vice-sceriffo di Indian River aveva dato un passaggio all'insegnante dopo una partita tra studenti ma aveva lasciato una traccia sul sedile dell'auto. I colleghi hanno scoperto che il Dna era il suo. "E' cioccolato bianco", si era difeso
Inizia a maggio il processo a Weinstein
Inizia a maggio il processo a Weinstein
Il 6 maggio, l’ex padrone di Hollywood dovrà comparire in tribunale per rispondere di cinque capi d’accusa. Quasi 100 sono le donne che lo accusano
"Non pagherò per cosa non ho fatto"
"Non pagherò per cosa non ho fatto"
Un sorridente Kevin Spacey sotto scorta in Tribunale per difendersi dalle accuse di molestie sessuali verso un cameriere di Nantucket. Si dichiara "innocente" ma rischia cinque anni di carcere
Spacey obbligato a presentarsi in Tribunale
Spacey obbligato a presentarsi in Tribunale
L'attore, accusato di avere aggredito sessualmente un 18enne a Nantucket nel 2016, aveva chiesto ai giudici di non comparire durante il processo. Richiesta respinta
Kevin Spacey predatore, spunta un video
Kevin Spacey predatore, spunta un video
L'attore avrebbe pesantemente molestato un cameriere 18enne, cercando di convincerlo a seguirlo in albergo. Ma la vittima era riuscita a filmarlo durante l'aggressione. Fra pochi giorni il via al processo in scena a Boston
Kevin Spacey a giudizio per aggressione
Kevin Spacey a giudizio per aggressione
Dovrà rispondere davanti ad un tribunale del Massachusetts di molestie sessuali ai danni di un attore ai tempi minorenne. Ma per la prima volta, l’attore premio Oscar tenta di difendersi con un breve video
9,5 milioni di dollari per molestie
9,5 milioni di dollari per molestie
L’attrice Eliza Dushku ha messo alle corde il canale CBS ottenendo un risarcimento record: era stata esclusa dal cast di un telefilm dopo aver rifiutato le avances di un collega