Trump pagò Stormy Daniels con i suoi soldi

| Lo dice il suo avvocato, nessun fondo tratto dai finanziamenti elettorali. Agli americani raccontata una bugia, assicurano i legali. Stormy pronta a pubblicare un'autobiografia. Contratto annullato

+ Miei preferiti
 Trump rimborsò l'avvocato Michael Cohen, suo avvocato personale ora indagato dall'Fbi, per i 130.000 dollari versati poco prima delle presidenziali alla pornostar Stormy Daniels, in cambio del suo silenzio circa la presunta storia con Trump.  Ma quei denari non furono prelevati dai fondi della campagna elettorale ma dal patrimonio privato del presidente. Lo ha detto Rudy Giuliani, uno dei  legale di Trump. Quindi non c'è violazione delle"leggi sulla campagna",come ipotizzava l'inchiesta su Cohen. "Al popolo americano è stata raccontata una bugia", ha detto Cohen dopo le rivelazioni di Giuliani. Però Trump ha negato di aver avuto rapporti con Daniels, nè di conoscere i dettagli dell'accordo. La relazione risale a quando era già sposato con Melanie. Insomma, un bel problema. Che lascia però del tutto indifferente il suo elettorato, interessato più ai dati dell'economia, all'imposizioni dei dazi per frenare il declino delle aziende Usa e alla politica estera, nel segno di una rinnovata potenza globale.

Sex scandals
Gli oltre 300 preti pedofili della Pennsylvania
Gli oltre 300 preti pedofili della Pennsylvania
Un rapporto che si è concentrato sulla chiesa della Pennsylvania parla di oltre 300 preti accusati di violenze sessuali su minori, e di oltre mille vittime di abusi. Ma per molti casi sarà impossibile procedere penalmente
Marylin Manson, stupro mai avvenuto
Marylin Manson, stupro mai avvenuto
Il cantante era stato accusato da una donna di averla sequestrata per due giorni nel 2011. La procura ha accertato che era solo una manovra pubblicitaria, lei infatti ha un negozio dedicato proprio a Manson
Gli assi nella manica di Weinstein
Gli assi nella manica di Weinstein
Gli avvocati dell’ex produttore hanno prodotto alcuni messaggi delle presunte vittime di violenze, in cui appare chiaro che fossero loro stesse a stuzzicarlo. Anche #MeToo è a rischio
Avvocati a luce rossa, il video va in rete
Avvocati a luce rossa, il video va in rete
A Rende (Cosenza) coppia di professionisti sorpresa da una pattuglia del 112 in un parco in preda a una rovente passione. Un militare gira un video per documentare il reato poi finito subito on line. La denuncia dei due legali
"Caro Fausto, appena posso ti richiamo"
"Caro Fausto, appena posso ti richiamo"
Si smontano le accuse contro il regista Fausto Brizzi, messo in croce dalle Iene e da 10 presunte molestate. La procura chiede l'archiviazione, lui è pronto a una raffica di cause civili per i risarcimenti
#MeToo DIVORA #MeToo
cade il boss Cbs accusato da 6 donne
#MeToo DIVORA #MeToo<br>cade il boss Cbs accusato da 6 donne
Leslie Moonves, uno dei manager più potenti degli Usa, trascinato nel fango dal New Yorker. Un lungo servizio lo accusa di "ripetute violenze sessuali". Moonves era uno dei paladini di #MeToo. Sconcerto e riflessioni
I vizi sessuali delle star di Hollywood
I vizi sessuali delle star di Hollywood
Il docu-film del regista Matt Tyrnauer ispirato dalla biografia di Scotty Bowers, il fascinoso marine che si accompagnò ad attori e attrici per decenni, ma rivela i segreti e le manie di "persone scomparse che non possono difendersi"
di TRUMP'>Stormy e Karen, l'incubo infinito
di TRUMP
Stormy e Karen, ldi TRUMP' class='article_img2'>
L'Fbi ha in mano una registrazione di due minuti fatta dal suo ex avvocato in cui affrontano il tema di come pagare l'ex modella di Playboy in cambio del suo silenzio. Cohen pronto a collaborare con le procure
"Weinstein morirà cadendo nella vasca da bagno"
"Weinstein morirà cadendo nella vasca da bagno"
La singolare profezia di Anthony Bourdain poco prima di suicidarsi. Il compagno odi Asia Argento auspicava che morisse in cella picchiato a morte ma anche colto da un malore in bagno, solo e con un inutile telefono in mano
"Mai detto alle attrici sesso in cambio di parti"
"Mai detto alle attrici sesso in cambio di parti"
Weinstein fa marcia indietro e il giornalista dello Spectator si scusa: "Forse ho capito male le sue parole". Rischio di una nuova pioggia di querele