Mostro Nassar: "Sono stato un bravo medico"

| Nelle pieghe del processo una lettera strappalacrime di Larry Nassar: "Sono stato un bravo medico, vorrei che fosse tenuto in conto". Gelida risposta del giudice: "Significa che lei non è pentito e merita il massimo della pena"

+ Miei preferiti
Di Germano Longo

"Non vale nemmeno la carta su cui è scritto». Così la giudice Rosemarie Aquilina ha rispedito al mittente la richiesta di Larry Nassar, il medico della nazionale statunitense di ginnastica accusato di abusi nei confronti delle atlete, di non assistere alle deposizioni delle ragazze prima della sentenza nei suoi confronti. "Prima degli errori che ho commesso sono stato un bravo medico, vorrei potermi allontanare dal''aula durante le deposizioni delle mie vittime perchè mi provocano un'indicibile sofferenza per il male che ho fatto".

"Per lei può essere dura ascoltare – ha detto la giudice – ma non sarà mai tanto devastante quanto è stato per le sue vittime passare ore nelle sue mani. Ascoltarle per 4 o 5 ore al giorno è nulla considerando le ore di piacere che ha avuto a loro spese, rovinando le loro vite". Terza condanna per Larry Nassar, il medico  che assisteva le ginnaste della nazionale USA: la pena nei suoi confronti va dai 40 ai 125 anni di carcere per aver molestato sessualmente circa 260 ragazze nell’arco di due decenni. A questa vanno aggiunti 60 anni per pedopornografia, condanna inflitta a novembre, e fino a 175 anni per abusi sessuali. Secondo il Washington Post, non si tratta di un caso isolato: oltre 290 allenatori e dirigenti legati alle organizzazioni sportive olimpiche del paese sono stati accusati pubblicamente di condotta sessuale inappropriata dal 1982 a oggi. Una media di otto all’anno.

Randall Margraves che aveva cercato di aggredire Nassar perché aveva molestato le sue due figlie, Madison e Lauren, chiamate a deporre, è stato liberato e nemmeno incriminato. Randall aveva chiesto educatamente al giudice, Janice Cunningham: “Come parte della condanna, vorrei chiedere cinque minuti chiuso in una stanza con questo demonio”. La risposta del giudice no: ma Randalll con un balzo tenta di afferrare Nassar, ma tre agenti lo fermano.



La prossima settimana riprenderanno le udienze, in cui testimonieranno altre 65 ragazze, che si aggiungono alle 160 già ascoltate dal tribunale. Nassar ha 54 anni, non rivedrà mai la luce del sole da uomo libero. Questo è certo,

 
Video
Video
Galleria fotografica
Mostro Nassar: "Sono stato un bravo medico" - immagine 1
Sex scandals
I peggiori sette mesi di Hollywood
I peggiori sette mesi di Hollywood
È il tempo trascorso da quando due testate americane hanno pubblicato le primissime accuse verso il megaproduttore Harvey Weinstein. Uno scandalo che poco dopo si sarebbe esteso a macchia d’olio in tutto il mondo, Italia compresa
VENDETTA #METOO, WEINSTEIN
IN CELLA PER DUE STUPRI
VENDETTA #METOO, WEINSTEIN<br>IN CELLA PER DUE STUPRI
L'attrice Rose Mc Gowan: "Eravamo ventenni con la speranza di diventare attrici, stuprate e terrorizzate dalla sue rete di complicità". Inchieste anche a Londra e Los Angeles. L'avvocato: "solo e triste". Cauzione da 10 milioni
Nuove accuse per Mario Batali
Nuove accuse per Mario Batali
La polizia ha aperto un altro fascicolo d’inchiesta, mentre una trasmissione tivù ospita alcune ex dipendenti violentate dallo chef, ex socio di Joe Bastianich
Luc Besson accusato di stupro
Luc Besson accusato di stupro
Un’attrice e modella di 27 anni ha sporto denuncia per un abuso risalente a pochi giorni. Immediata la replica del regista: “Non ho violentato nessuno”
Asia Argento: "Stuprata da Weinstein a Cannes"
Asia Argento: "Stuprata da Weinstein a Cannes"
L'attrice italiana lo ha detto durante la cerimonia di premiazione a Cannes, augurandosi che il produttore Usa "sparisca per sempre"
Stormy e Christie, nuove bufere su Trump
Stormy e Christie, nuove bufere su Trump
L'avvocato che tutela la pornostar fotografato con l'ex moglie di Billy Joel, Christie Brinkley. Avrebbe subito anni fa un tentativo di approccio ma lei lo avrebbe "rimbalzato"
Polanski non ci sta: “Denuncio l’Academy”
Polanski non ci sta: “Denuncio l’Academy”
Espulso dall’associazione che assegna gli Oscar, il regista polacco minaccia azioni legali perché non gli è stata concessa la possibilità di difendersi
Minetti, sesso libero in libero Stato
Minetti, sesso libero in libero Stato
Il Tribunale di Milano conferma le pene ma si apre un dibattito sui comportamenti sessuali. Una scelta di libertà per gli imputati e le imputati dei vari processi Ruby. Giudici confermano le pene
"Film perversi? Mai come tu hai cantato l'inno"
"Film perversi? Mai come tu hai cantato l
Scambio di tweet al vetriolo tra Stormy Daniels e la presentatrice tv Usa Roseanne Barr. La pornostar che accusa Trump smentisce le allusioni della rivale, nota per avere storpiato The Star Spangled Banner
Cosby e Polansky cacciati dall'Academy
Cosby e Polansky cacciati dall
Giudicati incompatibili a causa delle inchieste sulle aggressioni sessuali, mentre anche l'attrice australiana Cate Blanchett si unisce alla lista delle donne molestate da Weinstein