Weinstein, tra le prede anche una 16enne

| Jane Doe costretta del 2002 a "toccare" il produttore che voleva lanciarla nel mondo del cinema. Prima la festa, poi un invito a casa. La modella da allora vittima di depressione per gli abusi subiti. Lui: "tutto falso"

+ Miei preferiti

"Aggressivamente e minacciosamente" avrebbe molestato una ragazza di 16 anni, aspirante modella. Chi è? Sempre lui, Harvey Weinstein. Si avvicina a quota 100 il numero delle presunte aggressioni attribuite all'ex produttore. Mancavs nell’elenco una minorenne e ora la lacuna è stata colmata per la gioia dei crime-analyst. Gli avvocati della vittima sostengono che il produttore hollywoodiano "si era tolto i pantaloni",  costringendo la minore a “toccarlo”. L’episodio sarebbe avvenuto nel suo appartamento di Hollywood. L'adolescente è dunque la più giovane vittima tra le donne abusate dall’ex mogul del cinema Usa. Si era trasferita in America dalla Polonia nel 2002 per seguire il suo sogno di diventare una modella e attrice. La ragazza, nome d’arte "Jane Doe", aveva incontrato Weinstein a una festa dell'agenzia di modelle quando aveva 16 anni. Gli avvocati sostengono che l'ha invitata a casa sua “attaccandola come fosse una preda”.

 "Weinstein ha minacciato e fatto pressione su Jane Doe, dicendo di aver creato le carriere di Penelope Cruz e Gwyneth Paltrow, e che nessuno due avrebbe lavorato senza il suo aiuto”, costringendo l’adolescente a fargli il solito massaggio che pretendeva anche dalle altre aspiranti attrici. "Mentre Weinstein la costringeva a toccarlo, Jane Doe tentava di sottrarsi. “Ma lui fu chiaro, rifiutando le sue richieste sessuali, Jane Doe stava rinunciando alla sua opportunità di farcela a Hollywood”. Dopo, ha sofferto molto per le molestie sessuali e gli abusi emotivi. Harvey Weinstein nega tutto, e conferma la sua tesi difensiva: “Sono rapporti consenzienti o mai avvenuti, domandatevi perché non hanno denunciato subito. Vogliono notorietà e soldi, tutto qui”. Ma, incriminato da diverse procure Usa ed europee, se giudicato colpevole, Weinstein rischia una condanna all’ergastolo.

Sex scandals
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Il guru del premio Nobel condannato per stupro
Jean-Claude Arnault, l'intellettuale-ombra del Nobel, avrebbe violentato una scrittrice nel 2011, ma altre donne lo accusano. Il premio della letteratura era stato annullato per le dimissioni dei giurati
"Rain man è un predatore sessuale"
"Rain man è un predatore sessuale"
Altre quattro donne accusano Dustin Hoffman di aggressioni sessuali. La scrittrice Cori Thomas rivela di essere stata abusata quando aveva 16 anni nel 1980. "E' stato orribile, era molto violento, ha rovinato tante persone"
Almeno 1.000 donne vittime di Weinstein
Almeno 1.000 donne vittime di Weinstein
Un calcolo messo insieme facilmente dall’avvocato che difende i diritti di una class-action contro le violenze dell’ex re mida di Hollywood. Sotto accusa anche il fratello Bob, che sapeva da lungo tempo
Google #MeToo, decine di casi di molestie sessuali
Google #MeToo, decine di casi di molestie sessuali
I dipendenti delle sedi di tutto il mondo in strada contro ricatti e abusi sessuali. Il Ceo Pichar dà ragione a loro: "Bene la protesta, da noi ora tolleranza zero". Ma gli stipendi al femminile sono più bassi
Nel sex scandal arriva anche Google
Nel sex scandal arriva anche Google
Il colosso informatico californiano al centro di un’inchiesta del New York Times. Sotto accusa il padre del sistema Android, protetto per diverso tempo dai vertici aziendali e liquidato con una somma record
Sir Philip Green è il Weinstein britannico
Sir Philip Green è il Weinstein britannico
Nonostante l'ingiunzione del silenzio imposta da un Tribunale, un ex ministro Labour ha rivelato il nome del noto manager in Parlamento. Scoppia così il #MeToo inglese. Già 5 le denunce di dipendenti molestate. Lui nega
Lo scandalo sessuale
che non può essere rivelato
Lo scandalo sessuale<br>che non può essere rivelato
Ne ha parlato il quotidiano inglese The Telegraph, accusando i giudici di aver imbavagliato la stampa. L’uomo d’affari al centro di un’inchiesta avrebbe comprato il silenzio e delle sue vittime abusando dei contratti di non divulgazione
Cade una delle accusatrici di Weinstein
Cade una delle accusatrici di Weinstein
Lucia Evans, ex attrice, era stata fra le protagoniste dei racconti del “New Yorker”: secondo la polizia si è trattato di rapporti consensuali
Una crociata contro Ronaldo
Una crociata contro Ronaldo
Dopo lo stupro di Las Vegas, la notte con Ruby. Intanto l'ex modella rivela: "Mi ha sodomizzato con la violenza". E il Sun: "Se colpevole pagherà milioni, gli sponsor gli faranno causa". Ma Yamamay: "Accuse inverosimili, per noi ok"
Harvey Weinstein, l'anno del cinghiale bianco
Harvey Weinstein, l
Il 5 ottobre 2017 esplodeva lo scandalo che ha come simbolo l’ex produttore di Hollywood. Da allora decine di volti noti sono finiti nella bufera, ma ancora oggi spuntano casi come quello del giudice Kavanaugh