25 novembre: le donne dicono basta

| È la data in cui ogni anno in tutto il mondo si celebra la "Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne". Un fenomeno in leggero calo ma ancora troppo preoccupante, fra vuoti legislativi, vergogna ed omertà

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci", diceva il grande scrittore russo Isaac Asimov. Aveva ragione, senza sapere che un giorno la sua frase avrebbe colpito un vero popolo di maschi incapaci che, nei primi 10 mesi del 2017, soltanto in Italia hanno decimato 114 donne. Sono le drammatiche cifre del rapporto di "Eures" sulla preoccupante escalation di femminicidi nel nostro paese, diffuso in occasione del 25 novembre, "International Day for the Elimination of Violence against Women".

E malgrado le prese di posizione, l'inasprimento delle pene e le numerose campagne di sensibilizzazione, tra il 2015 e l'anno successivo il numero delle vittime in Italia è addirittura cresciuto, passando da 142 a 150. Secondo le statistiche è la Lombardia, con 25 vittime, la peggior regione italiana, seguita dal Veneto con 17 casi, la Campania ferma a 16 e l'Emilia Romagna con 13 vittime. Va ben peggio, raccontano le statistiche, scendendo nel dettaglio: per il 76,7% dei casi, la violenza si è scatenata nell'ambiente familiare.

Dura il Presidente della Camera Laura Boldrini, che annunciando l'apertura straordinaria dell'aula di Montecitorio alle donne, ha invitato chi subisce una violenza a denunciare, "Perché siamo in uno Stato di diritto e possiamo difenderci con le leggi".

Al gelido delle statistiche, risponde l'analisi di una commissione parlamentare d'inchiesta istituita lo scorso gennaio per fare luce su un fenomeno dilagante. I risultati sono tutt'altro che confortanti: problemi, vuoti legislativi, misure cautelari insufficienti e assenze di coordinamento non si contano, a cominciare dalla carenza di figure professionalmente preparate che siano in grado di capire la gravità di ogni singolo episodio denunciato, richiedendo o meno l'intervento della giustizia.

Ancora una volta, le cifre lasciano senza parole: due milioni e 800mila donne sono state vittime di violenze, e una su dieci denuncia di averle subite prima dei 16 anni di età. In Italia, è una rincorsa al rimedio, come sempre tardiva. Basta un dato per spiegare tutto il resto: il reato di "feminicidio", riconosciuto da una sentenza per la prima volta solo nel 2009.

La Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne segna l'inizio di 16 giorni di attivismo, incontri, spettacoli e dibattiti che si concluderanno, non a caso, il 10 dicembre, Giornata dei Diritti Umani.

La giornata, nata nel 2008 sotto la spinta del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon, si celebra ogni anno il 25 novembre, data scelta da un gruppo di donne colombiane in ricordo delle tre sorelle Mirabal, brutalmente assassinate nel 1960 per essersi opposte al regime del dittatore dominicano Rafael Trujillo.

Italia
TAV bocciata dal dossier costi-benefici
TAV bocciata dal dossier costi-benefici
Come ampiamente previsto, la commissione voluta dal ministro Toninelli ha smontato numeri e previsioni dell'Alta Velocità. Attesa per le reazioni della Francia, della UE e di Salvini, che si è sempre detto favorevole all’opera
Sardegna: la guerra del latte
Sardegna: la guerra del latte
Chiedono un prezzo al litro che gli permetta di sopravvivere: attualmente i 0,60 cent non bastano neanche per coprire le spese. Migliaia di litri di latte di pecora hanno imbiancato le strade dell’isola
Di Maio-Di Battista, disastro in Abruzzo
Di Maio-Di Battista, disastro in Abruzzo
Abruzzo test nazionale, con la Lega che raddoppia i consensi e la coalizione di centro destra vincente. Governatore il senatore Marco Marsilio di Fratelli d'Italia, Tiene Forza Italia. E la sinistra è in forte ripresa
"Bacioni al rosicone Travaglio"
"Bacioni al rosicone Travaglio"
Una vignetta di Mannelli deforma il volto del ministro trasformandolo in una specie di maiale. Ma la vignetta su Toninelli finì prima censurata poi pressoché nascosta. Salvini: "Sempre carini eh? Bacioni ai rosiconi"
Ecco il Sim, il primo sindacato dei carabinieri
Ecco il Sim, il primo sindacato dei carabinieri
Prime adesioni, un brigadiere come segretario, presidente il capitano Ultimo. "Ringraziamo il ministro della Difesa Trenta per l'aiuto". Programma ancora da definire
Di Maio e Di Battista scelgono i violenti
Di Maio e Di Battista scelgono i violenti
Ennesima capriola del Movimento 5stelle che si schiera con i Gilet Jaune che hanno provocato morti e devastazioni nelle città francesi. Alleanza in vista delle Europee. Ma un sondaggio Swg certifica il calo di consensi: dal 4 marzo meno 8%
Il marito di Kyenge candidato con la Lega
Il marito di Kyenge candidato con la Lega
Domenico Grispino ha firmato per Salvini e sarà candidato alle prossime comunali con la Lega. La moglie: "Ci siamo separati, faccia come vuole". Lui: "Aiutare gli immigrati a casa loro". Rapporti tesi
Pupularsi, vitalizi a sbaffo, a dettaglio e divani a parcheggio
Pupularsi, vitalizi a sbaffo, a dettaglio e divani a parcheggio
L'onorevole grillina Teresa Manzo infila una serie di strafalcioni esilaranti durante un intervento in aula. Forse non basta essere (in teoria) onesti per governare l'Italia
Parlamentari e sindaco sulla Sea Watch
Parlamentari e sindaco sulla Sea Watch
Salvini all'attacco: "Sono fuorilegge, subito inchiesta sui responsabili Ong". Fratoianni e Prestigiacomo: "Subito lo sbarco dei profughi". Il governo: "No"
Grillini, tornano persino i Sette Savi di Sion
Grillini, tornano persino i Sette Savi di Sion
Il falso della polizia zarista, usato anche per legittimare il genocidio degli ebrei, in un tweet del senatore grillino Lannuti. L'Ansa rileva "il silenzio" di Grillo e della Casaleggio Associati. Banche nel mirino