“4 ristoranti” e una polemica rovente

| Il titolare della Gourmetteria di Padova non ci sta: dopo la messa in onda della puntata in cui è arrivato ultimo, l’immagine del suo locale ne è uscita compromessa

+ Miei preferiti
Nulla è ancora deciso: manca ancora il mio voto, che potrebbe confermare o ribaltare il risultato”. Per i fans di “4 Ristoranti” è una delle frasi ricorrenti di Alessandro Borghese, quella che precede la proclamazione del vincitore. Format del programma televisivo tedesco “Mein lokal, dein lokal” in onda sul canale “Kabel eins”, mette di fronte quattro ristoratori, accomunati dalla stessa tipologia dell’offerta gastronomica, chiamati a dare un voto insieme a chef Borghese, su quattro parametri di valutazione: location, servizio, menù e conto finale. Chi vince conquista 5.000 euro da spendere obbligatoriamente in migliorie del locale. Un programma che anche in Italia ha conquistato un pubblico crescente, specie da quando è passato dalla programmazione di “Sky Uno” ai canali in chiaro “Cielo” e “TV8”.

Il piacere di chi guarda è scoprire cosa pensano uno dell’altro i vari ristoratori, le critiche - a volte esagerate - e le accuse su materie prime e “mise en place”. Ad ogni puntata un vincitore e tre sconfitti, che in qualche modo giovano della popolarità televisiva.

Tutto liscio dal 2015 a qualche giorno fa, quando Daniele Bovolato, proprietario della “Gourmetteria” di Padova, uno dei protagonisti di una puntata mandata in onda il 12 luglio, ha rotto l’incantesimo con accuse pensanti indirizzate alla “Drymedia”, casa di produzione del programma. “Sono stato criticato fin dal primo giorno: location che fa schifo, menù di scarsa qualità, servizio pessimo. A differenza di quanto scritto, il programma segue un copione già scritto e recitato”. Con 84 punti complessivi, la Gourmetteria si è classificata ultima, e secondo il proprietario, l’immagine del locale ne è uscita fortemente lesionata. “Non era mia intenzione vincere, volevo far conoscere la Gourmetteria e lo spirito che mi ha spinto ad aprirla - ha dichiarato Bovolato al “Mattino” di Padova - ma nel corso delle riprese mi inducevano in errore tirandomi dei tranelli. E quando mi lamentavo rispondevo che il programma fa un milione e 300mila spettatori e ne avrei avuto comunque beneficio”.

Immediata la replica di Fabrizio Ievolella, amministratore delegato di “Drymedia”: “Siamo giunti alla quarta edizione di ‘4 Ristoranti’ e il successo del programma si deve alla libertà dei partecipanti di esprimere i giudizi. Se questo ha disturbato il signor Bovolato ce ne dispiace, ma oltre 200 ristoratori si sono sottoposti al giudizio dei colleghi e anche chi è arrivato ultimo ha preso atto per trovare spunti di miglioramento e ha continuato la propria attività traendo vantaggio dalla visibilità acquisita”.

Alessandro Borghese, lo chef conduttore, si è limitato ad un “meme”: “Quando spieghi le regole del gioco e ci restano male se non vincono!”.

Italia
Condono fiscale all'insaputa di Di Maio
Condono fiscale all
Lo statista di Pomigliano d'Arco si rivolgerà alla procura per accertare di chi è la "manina" che ha modificato il decreto sul condono fiscale. Conte non se n'era accorto,Lma al Quirinale il documento non è mai arrivato
Emilia-Romagna, flagello Halyomonas halys
Emilia-Romagna, flagello Halyomonas halys
La cimice di origine asiatica ha danneggiato il 40% della frutta: arrivata nel 2016 si è moltiplicata per le temperature miti
Guide Alpine, presidente un valdostano
Guide Alpine, presidente un valdostano
Pietro Giglio, 75 anni, figura storica dell'alpinismo italiano, è il nuovo presidente del le Guide Alpine italiane. Giornalista e cine-operatore. Vice il trentino Martino Peterlongo
"Attacchi alla stampa, minacciata la Costituzione"
"Attacchi alla stampa, minacciata la Costituzione"
Il presidente Fieg Andrea Riffeser Monti scrive al sottosegretario 5stelle, il senatore Vito Crimi: "Attitudine a minacciare, fatto sconosciuto alle democrazie accidentali"
La Shoah, non c'erano solo i nazisti
La Shoah, non c
Il vicepresidente del Lazio Massimiliano Smeriglio su Facebook: "Collaborarono anche i fascisti italiani, genocidio una colpa collettiva"
Lei non vuole fare sesso, lui chiede il divorzio
Lei non vuole fare sesso, lui chiede il divorzio
Se non fosse stato per questo dettaglio, forse nessuno si sarebbe accorto della truffa intentata da una donna ai danni di un anziano, circuito e sposato per ereditare tutto
"Attacchi cyber, ultima frontiera del male"
"Attacchi cyber, ultima frontiera del male"
ESCLUSIVO. Angelo Tofalo, 37 anni, pentastellato, ingegnere e sottosegretario alla Difesa spiega i nuovi scenari del conflitto globale. Gli attacchi alla rete fanno ormai parte delle strategie militari ostili. Come difendersi
#spariamoasalvini
MIGLIAIA DI LIKE
#spariamoasalvini<br>MIGLIAIA DI LIKE
ESCLUSIVO Continuano gli attentati anarchici contro la Lega, insulti e minacce di morte a Matteo Salvini, nel mirino dell'Anti-terrorismo l'area informale e simpatizzanti delle Br
La bomboniera pistola: gadget per mafiosi
La bomboniera pistola: gadget per mafiosi
Un consigliere regionale napoletano ha svelato la novità di un’azienda specializzata in bomboniere. “Segnale preoccupante per la società”
Gommone con 70 profughi sbarco a Lampedusa
Gommone con 70 profughi sbarco a Lampedusa
Malta non ha mezzi, interviene l'Italia. In arrivo solo la nave Ong "Mare Jonio". Il gommone era al largo dell'isola di Lampedusa, Guardia Costiera in soccorso.