Addio a “Magda”, la moglie disperata

| La ricordavano sempre per aver interpretato la moglie sull’orlo di una crisi di nervi di Furio, uno dei più divertenti personaggi di Carlo Verdone. Aveva origini russe e combatteva da tempo con la leucemia

+ Miei preferiti
Per tutti è sempre stata Magda, la sfigatissima moglie dall’accento piemontese di Furio, personaggio ideato da Carlo Verdone e reso celebre nel 1981 da “Bianco, Rosso e Verdone”. Magda subiva, correva a chiudersi nei bagni degli autogrill e ripeteva un mantra devastante: “Non ce la faccio più”. Una donna dagli occhi grandi e innocenti che aveva raggiunto il fondo della pazienza e non sapeva come reggere ancora un marito pedante, che pretendeva di calcolare tutto al secondo, compreso come sistemare sui sedili i due figli, Antonluca e Antongiulio, in modo da bilanciare i pesi. Nel finale del film, arrivava il riscatto: Magda lasciava marito e figlie per fuggire con un affascinante musicista

Nella realtà si chiamava Irina Sanpiter, era un’attrice russa di teatro, ed è morta questa mattina a 61 anni all’Ospedale Umberto I di Roma a causa di una leucemia con cui lottava da diverso tempo.

Nata a Mosca nel settembre del 1957, lavora in teatro fino al 1981, l’anno in cui Carlo Verdone, cabarettista al suo primo film per il cinema, la sceglie per affidarle il ruolo di Magda, la moglie depressa di Furio. A presentargliela, come ricorderà Verdone anni dopo, fu Sergio Leone, il suo mentore.

Per Irina, è l’occasione che le apre le porte alla carriera cinematografica in Italia: nel 1982 la vuole anche Ciro Ippolito in “Lacrime napulitane”. Due anni dopo si sposa con Toni Evangelisti e abbandona le scene per diventare un’organizzatrice di eventi rock. Atea, nel 1993 incontra Papa Giovanni Paolo II abbracciando la fede cattolica.

Scompare dalle scene alla fine degli Ottanta, quando scopre un linfoma che la costringe a continue trasfusioni.

Fra i messaggi di cordoglio proprio quello di Carlo Verdone, che non era al corrente della malattia di Irina, ricordando di averla incontrato lo scorso anno durante una rassegna cinematografica estiva.

Di quel film non è rimasto quasi nessuno, e questo mi deprime terribilmente. Ma il cinema, fortunatamente, ci 'ferma nel tempo, illudendoci di una certa immortalità. Magda sarà sempre nel mio cuore come una delle creazioni più riuscite: era sempre allegra, spiritosa, ironica. Grazie Irina per aver condiviso con me una bella commedia rimasta nel cuore di tanti spettatori. Ti ricorderò per sempre cara, dolce amica”.

Video
Galleria fotografica
Addio a “Magda”, la moglie disperata - immagine 1
Italia
Anno dei record, caldo e piogge torrenziali
Anno dei record, caldo e piogge torrenziali
Più 1,40 gradi rispetto alla media storica dal 1800 a oggi. Ma i cambiamenti climatici hanno portato anche a fortissime precipitazioni, grandine e tempeste di vento. Con gravi danni all'agricoltura. I dati di Coldiretti
Msf: "Morti 600 naufraghi in un mese"
Msf: "Morti 600 naufraghi in un mese"
Dopo il blocco delle navi Ong, nel Mediterraneo sono morte 600 persone in un mese, compresi bambini e donne. Lo afferma Medici senza frontiere in base ai rapporti Onu
Consip stacca la spina a Qui! Ticket
Consip stacca la spina a Qui! Ticket
La consociata del Tesoro ha risolto il contratto con la società genovese Qui Group per le macro aree Buoni Pasto ed.7, Piemonte, Liguria, Val d'Aosta, Lombardia e Lazio per "reiterate inadempienze". Che fine fanno i tagliandi gialli?
Gli operai di Melfi contro Ronaldo
Gli operai di Melfi contro Ronaldo
Tre giorni di protesta negli stabilimenti in Molise, per contestare la cifra spesa dalla Juventus per acquistare il fuoriclasse portoghese, “In un momento che l’azienda definisce difficile e senza che all’orizzonte si vedano nuovi modelli"
Le app-spia che tracciano vita e abitudini
Le app-spia che tracciano vita e abitudini
Dopo Strava nel mirino anche Polar. In teoria servono per gestire le attività sportive, ma in teoria possono rivelare dettagli importanti e dati sensibili. Tracciati soprattutto militari che prestano servizio nelle basi Nato
Cinquanta sfumature di Noir
Cinquanta sfumature di Noir
Quarta edizione per il seguitissimo Festival AG Noir di Andora, che ogni anno propone un programma fittissimo di incontri con autori e addetti ai lavori. Premiato il volume di Fabio Federici e Alessandro Meluzzi
A Bolzano gli stipendi più alti
A Bolzano gli stipendi più alti
Salario medio attorno ai 1500 euro, il già basso a Ragusa con 1059. Bene Varese e Bologna. Sud in crisi, ok Benevento
Francesco ribalta la chiesa cilena
Francesco ribalta la chiesa cilena
Dimessi altri due vescovi legati al pedofilo Fernado Karadima. I prelati non sarebbero intervenuti in tempo per denunciare gli abusi
Richieste asilo, bocciate 6 su 10
Richieste asilo, bocciate 6 su 10
Pratiche in aumento, nel volgere di pochi anni, del 30 per cento. Il Tribunale di Milano, la Lombardia ha accolto il 14 per cento dei migranti a livello nazionale
Ovadia invita Salvini in Africa
Ovadia invita Salvini in Africa
"Venga con me, vediamo se ha le p...". L'attore ospite in Calabria al Trame Festival, lancia la sfida al ministro dell'Interno, ricordata la morte di Soumalia Sacko