Addio a “Magda”, la moglie disperata

| La ricordavano sempre per aver interpretato la moglie sull’orlo di una crisi di nervi di Furio, uno dei più divertenti personaggi di Carlo Verdone. Aveva origini russe e combatteva da tempo con la leucemia

+ Miei preferiti
Per tutti è sempre stata Magda, la sfigatissima moglie dall’accento piemontese di Furio, personaggio ideato da Carlo Verdone e reso celebre nel 1981 da “Bianco, Rosso e Verdone”. Magda subiva, correva a chiudersi nei bagni degli autogrill e ripeteva un mantra devastante: “Non ce la faccio più”. Una donna dagli occhi grandi e innocenti che aveva raggiunto il fondo della pazienza e non sapeva come reggere ancora un marito pedante, che pretendeva di calcolare tutto al secondo, compreso come sistemare sui sedili i due figli, Antonluca e Antongiulio, in modo da bilanciare i pesi. Nel finale del film, arrivava il riscatto: Magda lasciava marito e figlie per fuggire con un affascinante musicista

Nella realtà si chiamava Irina Sanpiter, era un’attrice russa di teatro, ed è morta questa mattina a 61 anni all’Ospedale Umberto I di Roma a causa di una leucemia con cui lottava da diverso tempo.

Nata a Mosca nel settembre del 1957, lavora in teatro fino al 1981, l’anno in cui Carlo Verdone, cabarettista al suo primo film per il cinema, la sceglie per affidarle il ruolo di Magda, la moglie depressa di Furio. A presentargliela, come ricorderà Verdone anni dopo, fu Sergio Leone, il suo mentore.

Per Irina, è l’occasione che le apre le porte alla carriera cinematografica in Italia: nel 1982 la vuole anche Ciro Ippolito in “Lacrime napulitane”. Due anni dopo si sposa con Toni Evangelisti e abbandona le scene per diventare un’organizzatrice di eventi rock. Atea, nel 1993 incontra Papa Giovanni Paolo II abbracciando la fede cattolica.

Scompare dalle scene alla fine degli Ottanta, quando scopre un linfoma che la costringe a continue trasfusioni.

Fra i messaggi di cordoglio proprio quello di Carlo Verdone, che non era al corrente della malattia di Irina, ricordando di averla incontrato lo scorso anno durante una rassegna cinematografica estiva.

Di quel film non è rimasto quasi nessuno, e questo mi deprime terribilmente. Ma il cinema, fortunatamente, ci 'ferma nel tempo, illudendoci di una certa immortalità. Magda sarà sempre nel mio cuore come una delle creazioni più riuscite: era sempre allegra, spiritosa, ironica. Grazie Irina per aver condiviso con me una bella commedia rimasta nel cuore di tanti spettatori. Ti ricorderò per sempre cara, dolce amica”.

Video
Galleria fotografica
Addio a “Magda”, la moglie disperata - immagine 1
Italia
Rossella, primi riscontri sul delitto di 43 anni fa
Rossella, primi riscontri sul delitto di 43 anni fa
Fu vista su una Land Rover e uno degli assassini del Circeo, Andrea Ghira, aveva un fuoristrada eguale mentre Gianni Guido una villa a Cortina d'Ampezzo, non distante da Tai di Cadore. La famiglia della vittima: "Incubo finito"
Terzi al mondo per autovelox
Terzi al mondo per autovelox
Nella poco piacevole classifica, ci superano solo il Brasile e la Germania. Noi italiani ci difendiamo con 23.600 apparecchi fra fissi e mobili
Chiodi sulle strade del Giro in nome di Hamas
Chiodi sulle strade del Giro in nome di Hamas
Tentato sabotaggio della corsa ciclistica a causa della prima tappa in Israele. Da giorni il tam tam sul web antagonista: attaccare il Giro d'Italia. E oggi in Val Susa presidio di protesta No Tav
Migliaia di animali selvatici catturati
Migliaia di animali selvatici catturati
Sette arresti in Calabria per i bracconieri che catturano animali protetti per poi venderli a un racket internazionale. Spaventoso danno ecologico. L'operazione dei carabinieri ancora in corso
Incertezze giallo-verdi, già bruciati 51 miliardi
Incertezze giallo-verdi, già bruciati 51 miliardi
Calo del 7 per cento in pochi giorni, mercati spaventati dalle vicende politiche in atto nel Paese. Lo spread prima a 216 poi scende 206. L'analisi de "IlSole24ore"
"Teppisti di nuovo in aula, vergogna"
"Teppisti di nuovo in aula, vergogna"
I genitori di alcuni studenti della scuola di Lucca dove è stato aggredito un professore, contestano il rientro in aula di tre dei minori indagati: "Messaggio sbagliato, i valori non contano più"
Stupro Sorrento, il branco resta in carcere
Stupro Sorrento, il branco resta in carcere
Il Gip respinge le prime richieste di libertà, attesa per il Riesame. Le difese insistono: "Donna consenziente, allontanò la figlia per stare con i barman da sola". Gli accusati si contraddicono
"Gli scudetti della Juve 34 e non 36"
"Gli scudetti della Juve 34 e non 36"
Avvocato napoletano denuncia alla procura il team bianconero: sul sito internet, in comunicati e dichiarazioni si insite sul numero 36 mentre due tornei sono stati invalidati dalla giustizia sportiva2. Aperto fascicolo
Bimbi maltrattati in Emilia, Friuli e Sicilia
Bimbi maltrattati in Emilia, Friuli e Sicilia
Educatrice allontanata da un asilo di Udine e indagata per maltrattamenti. A coloro due arresti: "Per punizione mangia nel piatto come un animale", avrebbe detto una maestra a un bambino. Maestra sospesa A Catania
Tutti in Slovacchia, chiude anche Honeywell
Tutti in Slovacchia, chiude anche Honeywell
Dopo Embraco di Chieri, anche la Honeywell di Atessa, in Abruzzo, chiude e sposta gli impianti in Slovacchia, 420 lavoratori a casa. Rabbia Fiom