BuyWine con Sting e la moglie Trudie

| Il 10 febbraio Anteprime di Toscana 2018 alla Fortezza da Basso di Firenze, Investrina le migliori etichette di 10 consorzi di tutela del vino a cura della Regione Toscana , PromoFirenze e Camera di Commercio

+ Miei preferiti

La popstar Sting e la moglie Trudie Styler, titolare della Tenuta Il Palagio, azienda vitivinicola in provincia di Firenze,  ad Anteprime di Toscana 2018, Fortezza da Basso di Firenze, evento inaugurale delle anteprime di 16 Consorzi toscani di tutela del vino,  sabato 10 febbraio in contemporanea a BuyWine, la più grande iniziativa commerciale sul vino toscano. Due appuntamenti organizzati da Regione Toscana con la collaborazione di PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze. Saranno la popstar Sting e la moglie Trudie Styler, titolare della Tenuta Il Palagio, azienda vitivinicola in provincia di Firenze, ad aprire Anteprime di Toscana 2018, alla Fortezza da Basso di Firenze, l’evento inaugurale delle anteprime di 16 Consorzi toscani di tutela del vino, che si svolgerà sabato 10 febbraio in contemporanea a BuyWine, la più grande iniziativa commerciale sul vino toscano. Due appuntamenti organizzati da Regione Toscana con la collaborazione di PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze. 

Sting e Trudie daranno ufficialmente il via alla settimana delle Anteprime di Toscana e visiteranno personalmente gli stand degli 11 Consorzi che sabato mattina, nel padiglione Cavaniglia, stapperanno le migliori bottiglie della nuova annata di loro produzione: Carmignano, Casole d’Elsa, Colline Lucchesi, Cortona, Elba, Maremma Toscana, Montecarlo di Lucca, Montecucco, Pitigliano e Sovana, Val di Cornia e Valdarno di Sopra. Inizierà così, con ospiti d’eccezione, una settimana di Anteprime riservate ad operatori e giornalisti provenienti da tutto il mondo, organizzate nei territori dei più importanti consorzi di produzione: Chianti, Chianti Classico, Vernaccia di San Gimignano, Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino. 

Sempre alla Fortezza da Basso (padiglione Spadolini) venerdì 9 e sabato 10 febbraio si svolgerà BuyWine, la più grande iniziativa commerciale sul vino toscano: 215 imprese vitivinicole, provenienti dai territori delle denominazioni regionali, incontreranno 190 buyer, di cui la metà presenti per la prima volta all’ottava edizione del B2B, provenienti da 39 Paesi. 

I Paesi più interessati ai vini toscani quest’anno sono Stati Uniti, Canada, Cina, Danimarca, Corea del Sud e Brasile, ma per la prima volta al BuyWine ci saranno compratori da Azerbaijan, Colombia, Marocco, Libano, Perù e Thailandia. Da segnalare il ritorno, dopo alcuni anni di assenza, degli operatori di Norvegia, Svizzera e Ucraina. Fra le aziende toscane (il 90% dei presenti è già sui mercati internazionali), il maggior numero arriva da Siena (78) e da Firenze (59), ma tutti i territori sono rappresentati e ben 65 aziende vitivinicole sono bio. 

Un successo di numeri che arriva dopo gli ottimi risultati delle edizioni precedenti. In base al report di valutazione dei partecipanti all’edizione dell’anno scorso, il 50 per cento di venditori e compratori ha dichiarato di avere instaurato un rapporto commerciale o di essere in trattativa e che il rapporto d’affari prosegue poi stabilmente con una media di tre operatori. 

Il BuyWine, anche quest’anno, offre l’opportunità ai buyer di visitare 14 aree di produzione attraverso 8 educational tour nei giorni 11 e 12 febbraio. 

 

 

CONDIVIDI SU:
 

Italia
Un tranquillo dopo-tragedia all’italiana
Un tranquillo dopo-tragedia all’italiana
Nulla di nuovo sotto il ponte: da quando il Morandi è crollato, vale tutto e il contrario di tutto. Dalle parole alle teorie complottiste, dalle minacce alle promesse
Parola d’ordine: tutti contro i Benetton
Parola d’ordine: tutti contro i Benetton
Sono considerati i veri colpevoli del disastro di Genova: coloro che pur di alzare i guadagni non hanno esitato ad abbassare interventi e manutenzioni
Il governo giallo-verde sa già la verità
Il governo giallo-verde sa già la verità
Dimissioni, revoca della concessione alla società e multa da 150 milioni. Di Maio: "Devono pagare". Ma l'inchiesta della procura è solo all'inizio. Il bilancio di morti e feriti, bonifiche in corso
West Nile, la terza vittima
West Nile, la terza vittima
Il caso a Trviso, vittima era malata di tumore, aveva 74 anni. Gli altri casi a Ferrara sempre per l'intossicazione provocata dalle punture della zanzara "Culex"
Salvini &Toninelli, ci pensino gli inglesi
Salvini &Toninelli, ci pensino gli inglesi
Tweet in sincronia dei ministri giallo-verdi. La nave Aquarius non potrà sbarcare i naufraghi in un porto italiano
Italiani indebitati per 534 miliardi
Italiani indebitati per 534 miliardi
I dati della CGIA fotografano un quadro con luci e ombre. La banche hanno ripreso a erogare prestiti ai privati, meglio il settore immobiliare. Aumento Iva? "Un disastro" per gli analisti
Samsung, arriva l'intelligente Note9
Samsung, arriva l
Nuova fotocamera in grado di guidare le immagini in modo nuovo. Costo 1279 euro per la versione top. Promozioni per i consumatori italiani
Festa del gatto, social sommersi da foto
Festa del gatto, social sommersi da foto
Oggi nel mondo si celebrano i felini, in casa degli italiani ne circolano 7 milioni e mezzo
"Zingari, scendete avete rotto i c..."
"Zingari, scendete avete rotto i c..."
Una speaker di Trenord già identificata ora rischia il licenziamento, ha diffuso via altoparlanti un messaggio contro mendicanti e zingari. I passeggeri segnalano il fatto all'azienda: "Atto grave"
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta