BuyWine con Sting e la moglie Trudie

| Il 10 febbraio Anteprime di Toscana 2018 alla Fortezza da Basso di Firenze, Investrina le migliori etichette di 10 consorzi di tutela del vino a cura della Regione Toscana , PromoFirenze e Camera di Commercio

+ Miei preferiti

La popstar Sting e la moglie Trudie Styler, titolare della Tenuta Il Palagio, azienda vitivinicola in provincia di Firenze,  ad Anteprime di Toscana 2018, Fortezza da Basso di Firenze, evento inaugurale delle anteprime di 16 Consorzi toscani di tutela del vino,  sabato 10 febbraio in contemporanea a BuyWine, la più grande iniziativa commerciale sul vino toscano. Due appuntamenti organizzati da Regione Toscana con la collaborazione di PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze. Saranno la popstar Sting e la moglie Trudie Styler, titolare della Tenuta Il Palagio, azienda vitivinicola in provincia di Firenze, ad aprire Anteprime di Toscana 2018, alla Fortezza da Basso di Firenze, l’evento inaugurale delle anteprime di 16 Consorzi toscani di tutela del vino, che si svolgerà sabato 10 febbraio in contemporanea a BuyWine, la più grande iniziativa commerciale sul vino toscano. Due appuntamenti organizzati da Regione Toscana con la collaborazione di PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze. 

Sting e Trudie daranno ufficialmente il via alla settimana delle Anteprime di Toscana e visiteranno personalmente gli stand degli 11 Consorzi che sabato mattina, nel padiglione Cavaniglia, stapperanno le migliori bottiglie della nuova annata di loro produzione: Carmignano, Casole d’Elsa, Colline Lucchesi, Cortona, Elba, Maremma Toscana, Montecarlo di Lucca, Montecucco, Pitigliano e Sovana, Val di Cornia e Valdarno di Sopra. Inizierà così, con ospiti d’eccezione, una settimana di Anteprime riservate ad operatori e giornalisti provenienti da tutto il mondo, organizzate nei territori dei più importanti consorzi di produzione: Chianti, Chianti Classico, Vernaccia di San Gimignano, Nobile di Montepulciano e Brunello di Montalcino. 

Sempre alla Fortezza da Basso (padiglione Spadolini) venerdì 9 e sabato 10 febbraio si svolgerà BuyWine, la più grande iniziativa commerciale sul vino toscano: 215 imprese vitivinicole, provenienti dai territori delle denominazioni regionali, incontreranno 190 buyer, di cui la metà presenti per la prima volta all’ottava edizione del B2B, provenienti da 39 Paesi. 

I Paesi più interessati ai vini toscani quest’anno sono Stati Uniti, Canada, Cina, Danimarca, Corea del Sud e Brasile, ma per la prima volta al BuyWine ci saranno compratori da Azerbaijan, Colombia, Marocco, Libano, Perù e Thailandia. Da segnalare il ritorno, dopo alcuni anni di assenza, degli operatori di Norvegia, Svizzera e Ucraina. Fra le aziende toscane (il 90% dei presenti è già sui mercati internazionali), il maggior numero arriva da Siena (78) e da Firenze (59), ma tutti i territori sono rappresentati e ben 65 aziende vitivinicole sono bio. 

Un successo di numeri che arriva dopo gli ottimi risultati delle edizioni precedenti. In base al report di valutazione dei partecipanti all’edizione dell’anno scorso, il 50 per cento di venditori e compratori ha dichiarato di avere instaurato un rapporto commerciale o di essere in trattativa e che il rapporto d’affari prosegue poi stabilmente con una media di tre operatori. 

Il BuyWine, anche quest’anno, offre l’opportunità ai buyer di visitare 14 aree di produzione attraverso 8 educational tour nei giorni 11 e 12 febbraio. 

 

 

CONDIVIDI SU:
 

Italia
Mense, Lodi costretta al dietro-front
Mense, Lodi costretta al dietro-front
Il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso delle associazioni e impone al Comune di modificare il regolamento poiché "discriminatorio" nei confronti dei bimbi stranieri
Dal balcone alla delusione
Dal balcone alla delusione
La retromarcia del governo di fronte alla correzione della manovra richiesta da Bruxelles: un taglio di 7,5 miliardi di euro, con taglie a reddito di cittadinanza e quota 100
Spray urticante nelle scuole, una lunga scia di incoscienza
Spray urticante nelle scuole, una lunga scia di incoscienza
Non sono bastati i morti di piazza San Carlo, a Torino, e neanche quelli della discoteca di Corinaldo, per fermare la bravata di spruzzare spray urticante. Tutti gli episodi delle scuole italiane
Antisemitismo, strappate le pietre d'inciampo
Antisemitismo, strappate le pietre d
Gravissimo gesto, sparite le pietre d'inciampo che ricordano la Shoah a Roma, erano dedicate alla famiglia Di Consiglio, sterminata nei lager. Opera dell'artista Deminig, furono installate nel 2012. Segre: "Le rimetteremo"
No Tav a Torino
fare numeri chiamando rinforzi
No Tav a Torino<br>fare numeri chiamando rinforzi
Non potendo rischiare di essere uno in meno dei Sì Tav, la chiamata a raccolta di chiunque in Italia sia contro qualcosa. Alla fine 100mila per i No Tav, 25mila per i conteggi ufficiali
I tre criminali italiani più ricercati nel mondo
I tre criminali italiani più ricercati nel mondo
Dopo l'arresto del capo dell'ndrangheta Giuseppe Pelle, nella lista dei più ricercati del mondo Matteo Messina Denaro, Giovanni Motisi, Marco De Lauro e Attilio Cubeddu
La selvaggia lottizzazione giallo-verde
La selvaggia lottizzazione giallo-verde
Il ministro della Sanità Giulia Grillo, M5S, caccia anzitempo i componenti non allineati del Consiglio superiore di sanità. Mentre strillano al complotto, il neo-potere occupa tutte le poltrone ancora disponibili. Con effetti deleteri
Lion 610, oggi i funerali di Manuel
 Lion 610, oggi i funerali di Manuel
Aveva 26 anni la vittima italiana morta con altre 188 persone nello schianto del Boeing della compagnia indonesiana. Ultimo saluto nel Duomo di Massa
Le Card? Boh? Saranno 5 milioni e mezzo..."
Le Card? Boh? Saranno 5 milioni e mezzo..."
Altra gaffe del vice-ministro dell'Economia, la grillina Laura Castelli. Di Maio annuncia la stampa di 6 milioni di card per il reddito di cittadinanza, lei non ne sa nulla. Ma chi le stampa? Non si sa
"Salvare i conti dello Stato vuol dire proteggere i più deboli"
"Salvare i conti dello Stato vuol dire proteggere i più deboli"
Intervento di Mattarella sulla situazione del bilancio dello Stato, messo in pericolo dal governo giallo-verde