In clausura sì ma almeno i social

| Rivoluzione nei conventi delle 37 mila suore di clausura del mondo, via libera all'uso dei social ma "con prudente discernimento"

+ Miei preferiti

Nei conventi di clausura sì a tweet, post e 'storie', ma con "sobrietà e discrezione". Sono le indicazioni del Vaticano agli istituti di vita contemplativa, precisate nell'Istruzione 'Cor Orans', della Congregazione per la Vita consacrata.

Nell'uso dei "mezzi di comunicazione - si legge nel documento - si chiede sobrietà e discrezione, per salvare il raccoglimento e il silenzio, demandando al Capitolo conventuale il compito di stabilire la modalità di uso di questi mezzi, chiedendo dunque alle monache maturità di giudizio e capacità di discernimento, e soprattutto amore alla propria vocazione contemplativa".

Il rischio, insomma, è di "svuotare il silenzio contemplativo quando si riempie la clausura di rumori, di notizie e di parole". La sobrietà richiesta non riguarda solo i "contenuti" ma anche la "quantità delle informazioni" e il "tipo di comunicazione", affinché "siano al servizio della formazione alla vita contemplativa e delle comunicazioni necessarie e non occasione di dissipazione o di evasione della vita fraterna": l'uso dei mezzi di comunicazione, per motivo di informazione, di formazione o di lavoro, "può essere consentito nel monastero, con prudente discernimento, ad utilità comune".

In questo momento nel mondo ci sono 37.970 suore di clausura, "non poche in questo contesto di crisi vocazionale", spiega monsignor José Rodríguez Carballo, segretario della Congregazione. Tra gli altri provvedimenti, l'istruzione stabilisce che quando un monastero si ritrova con meno di cinque monache perde la sua autonomia giuridica in vista di una sua affiliazione o soppressione, e disincentiva il "reclutamento" di candidate da altri Paesi "al solo scopo di salvaguardare la sopravvivenza del monastero". (fonte La Presse)

Italia
Una tavolozza chiamata Mini
Una tavolozza chiamata Mini
Giovedì 31 maggio, presso la concessionaria Autocrocetta di Torino, è prevista la premiazione dei lavori dei ragazzi del progetto “Ars Capiva”, a cui è stato chiesto di interpretare l’intramontabile Mini
"Sale lo spread, pagheremo tutti"
"Sale lo spread, pagheremo tutti"
Attacco su Facebook di Renzi al duo Salvini-Di Maio: "Se cercate i colpevoli, fatevi un selfie. Il conto dei vostri errori lo pagheranno subito gli italiani con l'aumento dei mutui e del costo del denaro"
Rossella stuprata e uccisa dai mostri del Circeo
Rossella stuprata e uccisa dai mostri del Circeo
Fu vista su una Land Rover e uno dei killer del Circeo, Andrea Ghira, ne aveva una eguale, mentre Gianni Guido possedeva una villa a Cortina, non distante da Tai di Cadore. Riscontri sul racconto di Izzo. La famiglia: "Incubo finito"
"Italia tra miracoli ed eurofobia"
"Italia tra miracoli ed eurofobia"
Editoriale sul britannico Guardian sulla situazione di stallo, con la politica in ballo tra promesse elettorali miracolistiche e il braccio di ferra tra Quirinale e l'economista anti-tedesco
Terzi al mondo per autovelox
Terzi al mondo per autovelox
Nella poco piacevole classifica, ci superano solo il Brasile e la Germania. Noi italiani ci difendiamo con 23.600 apparecchi fra fissi e mobili
Chiodi sulle strade del Giro in nome di Hamas
Chiodi sulle strade del Giro in nome di Hamas
Tentato sabotaggio della corsa ciclistica a causa della prima tappa in Israele. Da giorni il tam tam sul web antagonista: attaccare il Giro d'Italia. E oggi in Val Susa presidio di protesta No Tav
Migliaia di animali selvatici catturati
Migliaia di animali selvatici catturati
Sette arresti in Calabria per i bracconieri che catturano animali protetti per poi venderli a un racket internazionale. Spaventoso danno ecologico. L'operazione dei carabinieri ancora in corso
Incertezze giallo-verdi, già bruciati 51 miliardi
Incertezze giallo-verdi, già bruciati 51 miliardi
Calo del 7 per cento in pochi giorni, mercati spaventati dalle vicende politiche in atto nel Paese. Lo spread prima a 216 poi scende 206. L'analisi de "IlSole24ore"
"Teppisti di nuovo in aula, vergogna"
"Teppisti di nuovo in aula, vergogna"
I genitori di alcuni studenti della scuola di Lucca dove è stato aggredito un professore, contestano il rientro in aula di tre dei minori indagati: "Messaggio sbagliato, i valori non contano più"
Stupro Sorrento, il branco resta in carcere
Stupro Sorrento, il branco resta in carcere
Il Gip respinge le prime richieste di libertà, attesa per il Riesame. Le difese insistono: "Donna consenziente, allontanò la figlia per stare con i barman da sola". Gli accusati si contraddicono