Donne che aiutano le donne

| Apre a Roma la prima sede italia di “Dress for Success”, associazione no-profit americana che si offre di supportare le donne nella ricerca dell’indipendenza economica: dall’abito giusto al business planning

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
La prima impressione, recita un antico adagio, è quella che conta. E certe regole valgono, ancora e sempre, anche nel terzo millennio: ad esempio presentarsi ad un colloquio di lavoro vestiti in modo trasandato, non è un bel modo di iniziare.

Una certezza che vale in ogni angolo del mondo e che nel 1996, a New York, ha spinto Nancy Lubin, ai tempi una semplice studentessa universitaria in cerca di occupazione, a investire i 5.000 dollari regalati dal nonno per creare “Dress for Success”, un’associazione no-profit dalla specializzazione unica: aiutare le donne a raggiungere l’indipendenza economica. Un’idea che nella metà degli anni Novanta, non ancora così martoriati dalla crisi, si è trasformata in un piccolo negozio di abiti usati ma in ottimo stato, da mettere a disposizione delle donne con poche possibilità economiche ma con l’urgente bisogno di trovare l’abito giusto, quello che secondo un altro adagio, “fa il monaco”. E mentre il passaparola diventava virale, Nancy è andata avanti, costruendo pian piano una rete di supporto che fosse in grado di fare da supporto a qualsiasi idea.

Nel tempo, l’associazione si è affinata, partendo dalle semplici questioni di immagine, fino ad espandere il proprio raggio d’azione verso un vero e proprio supporto a 360° alle donne rimaste senza occupazione da più di quattro mesi. Un successo che si è tradotto in 22 sedi in Nord America su 125 totali sparsi in 28 paesi, aperti nel giro di pochissimi anni.

Dress for Success è oggi una vera guida nell’intricato mondo del lavoro che tocca i punti dolenti di qualsiasi ricerca: da quelli pratici come i colloqui, la stesura di un curriculum efficace e il supporto di esperti in financial planning, networking e time management, ad altri più sottili, come ritrovare fiducia in sé stessi. Il tutto partendo ancora dall’idea iniziale di Nancy Lubin: trovare l’abito che più si addice al tipo di sfida o al colloquio da affrontare.

Mancava all’appello solo l’Italia, vuoto che sarà colmato l’8 marzo - data scelta non a caso - quando la prima sede italiana di Dress for Success sarà inaugurata a Roma, in via Casaletto 400, seguita a breve da una seconda apertura a Milano.

E tale e tanto è la eco che accompagna l’apertura della filiale italiana, che molte aziende hanno già donato abiti nuovi che rappresentano il capitale iniziale del centro, mentre sono in fase di ultimazione i corsi di formazione.

Per informazioni: 320.8638625 - https://dressforsuccess.org

Italia
Il governo giallo-verde sa già la verità
Il governo giallo-verde sa già la verità
Dimissioni, revoca della concessione alla società e multa da 150 milioni. Di Maio: "Devono pagare". Ma l'inchiesta della procura è solo all'inizio. Il bilancio di morti e feriti, bonifiche in corso
West Nile, la terza vittima
West Nile, la terza vittima
Il caso a Trviso, vittima era malata di tumore, aveva 74 anni. Gli altri casi a Ferrara sempre per l'intossicazione provocata dalle punture della zanzara "Culex"
Salvini &Toninelli, ci pensino gli inglesi
Salvini &Toninelli, ci pensino gli inglesi
Tweet in sincronia dei ministri giallo-verdi. La nave Aquarius non potrà sbarcare i naufraghi in un porto italiano
Italiani indebitati per 534 miliardi
Italiani indebitati per 534 miliardi
I dati della CGIA fotografano un quadro con luci e ombre. La banche hanno ripreso a erogare prestiti ai privati, meglio il settore immobiliare. Aumento Iva? "Un disastro" per gli analisti
Samsung, arriva l'intelligente Note9
Samsung, arriva l
Nuova fotocamera in grado di guidare le immagini in modo nuovo. Costo 1279 euro per la versione top. Promozioni per i consumatori italiani
Festa del gatto, social sommersi da foto
Festa del gatto, social sommersi da foto
Oggi nel mondo si celebrano i felini, in casa degli italiani ne circolano 7 milioni e mezzo
"Zingari, scendete avete rotto i c..."
"Zingari, scendete avete rotto i c..."
Una speaker di Trenord già identificata ora rischia il licenziamento, ha diffuso via altoparlanti un messaggio contro mendicanti e zingari. I passeggeri segnalano il fatto all'azienda: "Atto grave"
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Caso Regeni, l'Egitto vuole la verità
Caso Regeni, l
Lo dice il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, convinto che l'inchiesta giudiziaria porti a risultati concreti.
Addio Qui Group, arrivano i tagliandi Ep
Addio Qui Group, arrivano i tagliandi Ep
La Ep Spa di Pasquale Esposito subentra alla genovese Qui Group della famiglia Fogliani dopo il blocco Consip. I nuovi buoni pasto Launch GM già consegnati ai dipendenti pubblici