Il governo giallo-verde sa già la verità

| Dimissioni, revoca della concessione alla società e multa da 150 milioni. Di Maio: "Devono pagare". Ma l'inchiesta della procura è solo all'inizio. Il bilancio di morti e feriti, bonifiche in corso

+ Miei preferiti

Toninelli e Di Maio fanno la voce grossa e vogliono togliere la concessione alla società dei Benetton. Subito. E poi una bella multa “da 150 milioni”. Il vice-premier sa già che la “manutenzione” non è stata fatta e dunque i responsabili “devono” pagare. Ma buon senso e continenza, anche per rispetto delle decine di vittime, dei feriti, e di tutte le famiglie delle persone coinvolte, forse indurrebbero ad aspettare che la procura avvii un’inchiesta e che la concluda nei tempi necessari. Il procuratore di Genova Cozzi ha fatto un sopralluogo sul luogo del disastro e ha detto una cosa semplice e fondamentale: bisogna cercare la risposta del perché è avvenuto. E’ stato aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo plurimo e il pm ha dato incarico alla polizia giudiziaria di effettuare una prima corposa serie di sequestri documentali, del tutto ignaro delle conclusioni perentorie firmate da direttori di quotidiani di lotta e ora soprattutto di governo che tutto si credeva ma non che avessero anche una laurea in ingegneria civile. Sottrarsi dunque al metodo alla Robespierre di una parte del governo, sarebbe solo una prova di elementare serietà. Insomma, cautela.

La società autostrade in un comunicato spiega che i cicli di manutenzione sono stati sempre effettuati nel corso degli anni. C'è il problema dei tiranti che molti tecnici avevano valutato in non buone condizioni e sostituirli sarebbe costato molto. Eccola, integrale: “Il viadotto Polcevera (dal nome del corso d’acqua che attraversa), più noto come “Morandi”, collega Cornigliano a Sampierdarena e sovrasta una zona produttiva detta “Campi”, tagliata in due anche dal passaggio della ferrovia. Unisce le due parti del capoluogo ligure, da Ponente a Levante ed è snodo fondamentale anche per raggiungere il porto e i traghetti, oltre all’aeroporto. In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull’A10, sulla struttura - risalente agli Anni ‘60 - erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione. I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova. Le cause del crollo saranno oggetto di approfondita analisi non appena sarà possibile accedere in sicurezza ai luoghi”.

E stamane, sul tema, Non si ferma il conto delle vittime provocate del crollo del ponte Morandi a Genova: nel corso della marttinata, secondo gli ultimi dati forniti dalla Prefettura, il bilancio è salito a 39 morti, di cui 5 ancora non identificati. Ma ci sono ancora molti dispersi. Tra le vittime anche un bambino di 8 anni e due adolescenti di 12 e 13 anni.

Sono 16 i feriti ricoverati negli ospedali, tra cui 12 in codice rosso: una persona è stata dimessa nella tarda serata di ieri. E decine coloro che si sono fatti medicare o assistere sotto il profilo psicologico. Le ricerche dei corpi e di eventuali superstiti sono andate avanti tutti la notte e proseguiranno ad oltranza, ma per rimuovere le macerie di vorranno giorni. Le squadre dei vigili del fuoco hanno lavorato sui due lati del Polcevera in cui ci concentrano le macerie e anche nel letto del torrente.

Precisa il governatore della Liguria Toti: ”Il bilancio delle vittime è sensibilmente superiore alle cifre divulgate ieri sera. Quello definitivo verrà fornito quando i numeri saranno certi, per la maggior parte dei feriti - ha aggiunto - secondo i medici ci sono buone speranze di salvezza. Nel frattempo si sta ancora scavando sotto il ponte, non tutte le zone sono state raggiunte, siamo al lavoro per trovare gli ancora numerosi dispersi".

Al momento due delle tre aree di ricerca sono state bonificate: si tratta di quella che si trova sul lato sinistro del fiume, dove ci sono i depositi dell'Amiu - l'azienda ambientale del Comune di Genova - e di quella al centro del Polcevera, dove ci sono i resti di diversi mezzi pesanti e di auto schiacciate da un enorme pezzo di ponte conficcato nel terreno. Le ricerche invece continuano nella zona della ferrovia.

Oggi a Genova vertice con i due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio e il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Dopo un sopralluogo, riunione con il premier Giuseppe Conte (rimasto nella notte a Genova e che in mattinata ha visitato i feriti ricoverati negli ospedali San Martino e Stalla) e con le autorità locali per fare il punto della situazione e decidere modi e tempi dei primi interventi da realizzare: risolvere il problema della circolazione nel nodo di Genova e abbattere quel che resta del ponte. E soprattutto creare un piano B per la viabilità della regione.

r.ism

Italia
castigato dai giudici'>L'ex nunzio ultra-moralizzatore
castigato dai giudici
Lcastigato dai giudici' class='article_img2'>
L'arcivescovo Carlo Maria Viganò,il severo accusatore di Papa Francesco, condannato in primo grado a versare metà dell'eredità al fratello don Lorenzo, pure disabile. Storia di fratelli-coltelli finita in Tribunale. Somme ingenti
40000 contro Di Maio e Toninelli
40000 contro Di Maio e Toninelli
La rivolta gentile, senza odio e minacce, senza i teppisti dei centri sociali, scuote l'anima di Torino. Migliaia di cittadini, anche con la Lega, in piazza Castello, per salvare la Tav da grillini e ideologi del NO
La rivolta pacifica contro la decrescita infelice
La rivolta pacifica contro la decrescita infelice
La manifestazione oggi in piazza Castello (ore 11) a Torino, di fronte alla Regione con tutte le categorie produttive e sindacali del Piemonte per salvare l'Alta Velocità dal trio Di Maio-Toninelli-Grillo
Milano, bus al posto dei treni vuoti
Milano, bus al posto dei treni vuoti
Proposta choc di Trenord alla Regione Lombardia: eliminare le linee con pochi passeggeri. Penalizzate le piccole comunità. "Riguarda solo l'1% degli utenti, un modo per risparmiare"
Il sacrificio di Lele e la memoria corta
Il sacrificio di Lele e la memoria corta
Mentre infuria il caso Cucchi, muore intanto un altro carabiniere in servizio, travolto da un treno. Doveva arrestare un rapinatore che cercava di fuggire. E sullo sfondo la scarsa attenzione dello Stato nei confronti dell'Arma
Il gran finale della black week di Anonymous
Il gran finale della black week di Anonymous
Violati i sistemi di sicurezza informatica di enti pubblici e partiti politici, diffusi migliaia di dati sensibili di dipendenti e tesserati. La conclusione della settimana nera promessa con largo anticipo
Prescrizione, governo ancora in affanno
Prescrizione, governo ancora in affanno
Il ministro grillino Bonafede non "arretra di un millimetro" ma Salvini insiste: "Le riforme non si fanno con gli emendamenti"
Catanzaro e Vibo Valentia, sfonda il centro-destra
Catanzaro e Vibo Valentia, sfonda il centro-destra
Abramo e Solano sono i nuovi presidenti delle Province. Battuti i candidati Dem. Grillini non pervenuti
Torna a casa Cesare Battisti, in Italia ti aspetta il carcere
Torna a casa Cesare Battisti, in Italia ti aspetta il carcere
In Brasile Bolsonaro, con il suo programma di estrema destra, è stato eletto con il 55% dei voti. Ha promesso che concederà immediatamente l'estradizione dell'ex terrorista rosso, condannato all'ergastolo
"A Predappio apologia di fascismo"
"A Predappio apologia di fascismo"
Antifascisti contro le celebrazioni della Marcia su Roma a Predappio, dove nacque il capo del fascismo. Oltre 2 mila persone hanno portato in corteo una bandiera tricolore nella cripta dove riposa Mussolini