Il gran finale della black week di Anonymous

| Violati i sistemi di sicurezza informatica di enti pubblici e partiti politici, diffusi migliaia di dati sensibili di dipendenti e tesserati. La conclusione della settimana nera promessa con largo anticipo

+ Miei preferiti
La “black week” di Anonymous Italia si è chiusa il 5 novembre esattamente com’era stata annunciata, con un botto finale di grande effetto: trafugati e messi online nomi, cognomi, numeri di telefono, email e password di dipendenti del Ministero dello Sviluppo Economico, il CNR, Equitalia, Assopolizia e l’Archivio di Stato, più quelli di diversi tesserati della Lega, il PD, Fratelli d’Italia. Unica svista, probabilmente, i dati del sito Ferrovie.it, probabilmente confuso con quello ufficiale ma che in realtà fa capo ad un gruppo di modellisti ferroviari.

Un attacco in grande stile, iniziato lo scorso 31 ottobre con la pubblicazione dei dati di diverse università italiane, attaccate perché “lo studio e la cultura dovrebbero essere resi accessibili a tutti”.

Poi però l’offensiva si era spostata sul piano prettamente politico: gli “hackivisti” avevano iniziato a prendersela con “chi non fa crescere il paese si prende uno stipendio”. In particolare, l’affondo più duro è rivolto alla Lega, accusata di aver strappato la rateizzazione dei 49 milioni di euro da restituire a tassi di interesse vietati ai normali cittadini, che “che sarebbero potuti servire alle Università, come molti altri fondi sparsi per l’Italia senza uno scopo preciso, intascati da ladri seduti sulle loro poltrone”.

Per nulla casuale la scelta della data per la chiusura della settimana nera, il 5 novembre, giorno in cui si celebra la “congiura delle polveri” del 1605, quella che ebbe fra i protagonisti il cospiratore e rivoluzionario inglese Guy Fawkes, celebrato nella pellicola “V per Vendetta”, da cui il gruppo hacker ha preso a prestito l’inquietante maschera diventata il loro simbolo.

Un attacco che è anche la celebrazione della “Million Mask March”, la marcia del milione di maschere contro gli abusi di potere, andata in scena ieri a Milano in contemporanea con diverse grandi città del mondo.

Italia
Torino, il gelato No-ZTL
Torino, il gelato No-ZTL
Il gusto del tutto inedito è una delle sorprese di “Gelato a Primavera”, manifestazione per promuovere l’arte della gelateria cittadina. Ma anche per esprimere disappunto sui progetti della giunta Appendino
Ousseynou Sy, un giorno
di ordinaria follia
Ousseynou Sy, un giorno<br>di ordinaria follia
L’autista che ieri ha sequestrato e minacciato di morte 51 ragazzini delle medie accusato di tentata strage e terrorismo, anche se non sembra abbia legami con gruppi. Un uomo normale, perfettamente inserito
Chiusa l’inchiesta sui depistaggi del caso Cucchi
Chiusa l’inchiesta sui depistaggi del caso Cucchi
Otto ufficiali dei carabinieri accusati di vari reati, fra cui la manomissione della nota sullo stato di salute del giovane geometra romano. Soddisfazione della sorella Ilaria
Grillo (la ministra) e grillini NI VAX
Grillo (la ministra) e grillini NI VAX
Oggi in vigore la legge Lorenzin che impone l'obbligo dei vaccini a scolari e studenti, ma Grillo minaccia una nuova legge all'insegna "della scelta senza imposizioni". Puoi ammette: "C'è un'epidemia di morbillo"
La Tav è morta, viva la Tav
La Tav è morta, viva la Tav
Si rimanda a data da destinarsi, come da prassi, vietando a Telt di bloccare i capitolati di gara ma al tempo stesso autorizzandola a emettere avvisi per 2,3 miliardi di euro
Donne, quanto cammino ancora da fare
Donne, quanto cammino ancora da fare
Oggi la giornata dedicata alle donne, tempo di bilanci. Intervista al giurista Vincenzo Maltese. Dai conflitti familiari alle violenze di genere. Ancora discriminazioni
Elezioni Vercelli, l'ora del 'Lone Ranger'
Elezioni Vercelli, l
Luca Pedrale, candidato per una lista civica, ha commissionato un sondaggio alla Ghisleri con un risultato sorprendente: sbaraglierebbe gli avversati di tutte le formazioni. Scenari possibili anche a livello nazionale?
TAV, CONTE FA L'ARBITRO
TAV, CONTE FA L
Mentre a Roma Conte riunisce i suoi vice per un vertice (“non risolutivo”) sull’Alta Velocità, la Torino che vuole la Tav fa sentire la propria voce. Intervista a Fabrizio Ricca della Lega e Mino Giachino, promotore dei comitati Sì Tav
Orune, agguato in armi alla cisterna
Orune, agguato in armi alla cisterna
Uomini incappucciati bloccano autocisterna e, sotto la minaccia delle armi, costringono l'autista a versare il latte in strada. Dieci pastori denunciati per blocchi stradali. Tensione nel giorno delle elezioni
Sanità, Formigoni va in carcere
Sanità, Formigoni va in carcere
Dopo la condanna in giudicato di 5 anni e 10 mesi, il provvedimento eseguito dai carabinieri. L'ex governatore della Lombardia, il cui sistema sanitario è tra i migliori d'Europa, accusato di aver favorito aziende in cambio di favori