Italia, il paese dei divorziati

| Aumenta in modo esponenziale il numero di coppie che scoppiano: tra le cause l’imperversare dei social. Impennata degli over 80.

+ Miei preferiti
Marlene Dietrich diceva, “Quando l’amore è finito, gli alimenti colmano il vuoto”, mentre dall’alto dei suoi nove matrimoni andati in fumo, la sua collega Zsa Zsa Gabor la buttava ancor più sul pratico: “Sono bravissima a tenere una casa. Ogni volta che divorzio, me la tengo”.

Guai comuni, secondo una recente ricerca dell’Istat elaborata da “Adnkronos”, ad un milione e seicentomila italiani che ogni anno decidono di divorziare. Un dato perfino allarmante, se si pensa che nel 1991 la quota annua di coppie scoppiate si fermava ad appena 375.569. Da qui, un aumento del 345,1% delle file dei così detti “single di ritorno”, quelli che a mettere su famiglia possono dire di averci provato, ma sono tornati al punto di partenza.

E ancor più incredibile è la quota degli over 80, che alla faccia dell’età è salita del 1.003,6%. Di seguito, nella speciale classifica di coloro che non sopportano più l’altra metà, un nutrito gruppo di inseguitori formato da gente di età compresa fra i 65 ed i 79 anni, letteralmente raddoppiati: dall’11,9 al 22,1%.

L’unica flessione è nelle fascia di età dove il divorzio è statisticamente più probabile, ovvero fino a 65 anni di età, che dall’88,1% del 1991 è slittato al 77,9%, pur restando il più affollato in termini numerici, con il notevole +293,9%.

Fra le cause, l’aumento esponenziale di chat e social network che permettono di iniziare relazioni con molta più facilità: è stato calcolato che nella sola Milano, il 45% dei matrimoni salta in aria per tradimenti scoperti attraverso Instagram, Whatsapp, Tinder, Grinder, Badoo e Happn.

Italia
"Rispetto per gli italiani caduti in guerra"
"Rispetto per gli italiani caduti in guerra"
Emanuele Filiberto a Redipuglia, nel sacrario dei soldati morti nel primo conflitto mondiale. "Ricordiamo il sacrificio di questi giovani caduti per un ideale, hanno fatto l'Italia"
Emilia Romagna, 18 morti per la West Nile
Emilia Romagna, 18 morti per la West Nile
E' quasi emergenza per il diffondersi della malattia provocata dalle zanzare, 96 casi e 18 morti, l'ultima il 12 settembre
Fico da Al Sisi, al centro il caso Regeni
Fico da Al Sisi, al centro il caso Regeni
Il presidente della Camera in visita di due giorni in Egitto. Dopo l'infelice uscita di Di Maio, reduce pure lui dal Cairo, la famiglia del ricercatore torturato e ucciso aspetta notizie concrete sull'inchiesta
Le vittime silenziose del ponte Morandi
Le vittime silenziose del ponte Morandi
I contorni del disastro del 14 agosto non sono solo i 43 morti, ma coloro che sono stati sfiorati dalla morte, e faticano a riprendersi
Nove mesi di galera per finte recensioni su TripAdvisor
Nove mesi di galera per finte recensioni su TripAdvisor
La sentenza, accolta con grande soddisfazione dal portale, è stata decisa dal tribunale di Lecce
Fenomenologia del “Dibba”
Fenomenologia del “Dibba”
Ritratto del più inafferrabile dirigente del M5S: in viaggio dallo scorso maggio, di tanto in tanto si toglie lo sfizio di entrare a gamba tesa nella politica italiana e agitare le acque
"Italia razzista e violenta con Rom e profughi"
"Italia razzista e violenta con Rom e profughi"
La denuncia dell'Alto Commissario per i diritti Onu, decisa inviare i suoi team in Italia e Austria. L'analisi del The Guardian
Chiesa, abusi colpa del clericalismo
Chiesa, abusi colpa del clericalismo
Lungo intervento di Papa Francesco sulle ragioni che hanno provocato l'ondata di accuse di pedofilia in tutto il mondo
Asse sovranista dagli Usa all'Italia
Asse sovranista dagli Usa all
Salvini aderisce al "The Movement" di Steve Bannon, l'ex consigliere di Trump editore del sito di fake news Breitbart. Cacciato per lo scandalo Cambridge Analitica, Bannon punta a disgregare la Ue. l'ombra del Deep State
Qui Group è fallita, buco da 325 milioni di euro
Qui Group è fallita, buco da 325 milioni di euro
E ora la battaglia per recuperare i crediti insoluti, centinaia di esercenti e società in coda dopo lo stop dei rimborsi. Il dramma dei lavoratori della società genovese annientata dagli appalti al ribasso. Resteranno senza lavoro