Italia, il paese dei divorziati

| Aumenta in modo esponenziale il numero di coppie che scoppiano: tra le cause l’imperversare dei social. Impennata degli over 80.

+ Miei preferiti
Marlene Dietrich diceva, “Quando l’amore è finito, gli alimenti colmano il vuoto”, mentre dall’alto dei suoi nove matrimoni andati in fumo, la sua collega Zsa Zsa Gabor la buttava ancor più sul pratico: “Sono bravissima a tenere una casa. Ogni volta che divorzio, me la tengo”.

Guai comuni, secondo una recente ricerca dell’Istat elaborata da “Adnkronos”, ad un milione e seicentomila italiani che ogni anno decidono di divorziare. Un dato perfino allarmante, se si pensa che nel 1991 la quota annua di coppie scoppiate si fermava ad appena 375.569. Da qui, un aumento del 345,1% delle file dei così detti “single di ritorno”, quelli che a mettere su famiglia possono dire di averci provato, ma sono tornati al punto di partenza.

E ancor più incredibile è la quota degli over 80, che alla faccia dell’età è salita del 1.003,6%. Di seguito, nella speciale classifica di coloro che non sopportano più l’altra metà, un nutrito gruppo di inseguitori formato da gente di età compresa fra i 65 ed i 79 anni, letteralmente raddoppiati: dall’11,9 al 22,1%.

L’unica flessione è nelle fascia di età dove il divorzio è statisticamente più probabile, ovvero fino a 65 anni di età, che dall’88,1% del 1991 è slittato al 77,9%, pur restando il più affollato in termini numerici, con il notevole +293,9%.

Fra le cause, l’aumento esponenziale di chat e social network che permettono di iniziare relazioni con molta più facilità: è stato calcolato che nella sola Milano, il 45% dei matrimoni salta in aria per tradimenti scoperti attraverso Instagram, Whatsapp, Tinder, Grinder, Badoo e Happn.

Italia
castigato dai giudici'>L'ex nunzio ultra-moralizzatore
castigato dai giudici
Lcastigato dai giudici' class='article_img2'>
L'arcivescovo Carlo Maria Viganò,il severo accusatore di Papa Francesco, condannato in primo grado a versare metà dell'eredità al fratello don Lorenzo, pure disabile. Storia di fratelli-coltelli finita in Tribunale. Somme ingenti
40000 contro Di Maio e Toninelli
40000 contro Di Maio e Toninelli
La rivolta gentile, senza odio e minacce, senza i teppisti dei centri sociali, scuote l'anima di Torino. Migliaia di cittadini, anche con la Lega, in piazza Castello, per salvare la Tav da grillini e ideologi del NO
La rivolta pacifica contro la decrescita infelice
La rivolta pacifica contro la decrescita infelice
La manifestazione oggi in piazza Castello (ore 11) a Torino, di fronte alla Regione con tutte le categorie produttive e sindacali del Piemonte per salvare l'Alta Velocità dal trio Di Maio-Toninelli-Grillo
Milano, bus al posto dei treni vuoti
Milano, bus al posto dei treni vuoti
Proposta choc di Trenord alla Regione Lombardia: eliminare le linee con pochi passeggeri. Penalizzate le piccole comunità. "Riguarda solo l'1% degli utenti, un modo per risparmiare"
Il sacrificio di Lele e la memoria corta
Il sacrificio di Lele e la memoria corta
Mentre infuria il caso Cucchi, muore intanto un altro carabiniere in servizio, travolto da un treno. Doveva arrestare un rapinatore che cercava di fuggire. E sullo sfondo la scarsa attenzione dello Stato nei confronti dell'Arma
Il gran finale della black week di Anonymous
Il gran finale della black week di Anonymous
Violati i sistemi di sicurezza informatica di enti pubblici e partiti politici, diffusi migliaia di dati sensibili di dipendenti e tesserati. La conclusione della settimana nera promessa con largo anticipo
Prescrizione, governo ancora in affanno
Prescrizione, governo ancora in affanno
Il ministro grillino Bonafede non "arretra di un millimetro" ma Salvini insiste: "Le riforme non si fanno con gli emendamenti"
Catanzaro e Vibo Valentia, sfonda il centro-destra
Catanzaro e Vibo Valentia, sfonda il centro-destra
Abramo e Solano sono i nuovi presidenti delle Province. Battuti i candidati Dem. Grillini non pervenuti
Torna a casa Cesare Battisti, in Italia ti aspetta il carcere
Torna a casa Cesare Battisti, in Italia ti aspetta il carcere
In Brasile Bolsonaro, con il suo programma di estrema destra, è stato eletto con il 55% dei voti. Ha promesso che concederà immediatamente l'estradizione dell'ex terrorista rosso, condannato all'ergastolo
"A Predappio apologia di fascismo"
"A Predappio apologia di fascismo"
Antifascisti contro le celebrazioni della Marcia su Roma a Predappio, dove nacque il capo del fascismo. Oltre 2 mila persone hanno portato in corteo una bandiera tricolore nella cripta dove riposa Mussolini