"Lo stop francese? Una fake-news e i No Tav ormai quasi estinti"

| Torino-Lione, video intervista con il senatore pd Stefano Esposito dopo l'intervento del governo francese

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Il punto sulla Tav Torino-Lione, dopo l'allarme causato dal ministro francese Elisabeth Borne che, in una dichiarazione di 60 secondi al giornale ecologista on-line reporterre.net, ha detto che il governo si prenderà una pausa di riflessione per valutare i costi di alcune nuove tratte ferroviarie, comprese quelle collegate al tunnel di base della Tav. "Nessuna novità, è la continuità con Hollande - rassicura Stefano Esposito, 48 anni, senatore pd, vicepresidente della Commissione Lavori Pubblici e Comunicazione dal 2013, in una video-intervista a ItaliaStar realizzata da Germano Longo - non è in pregiudizio il tunnel di base, il cui scavo è iniziato dal versante francese".

"Il movimento No Tav? Non esiste più"

 Esposito, che si occupa di questa vertenza da quasi vent'anni, a proposito del conflitto con gli oppositori del super-treno (venerdì notte c'è stato un attacco al cantiere da parte dell'ala violenta, con lanci di pietre) dice che il "Movimento No Tav non esiste più, ridotto ormai a una succursale dei centri sociali torinesi dell'area autonoma", abbandonati al loro destino pure dagli anarchici, e autori di isolate e inutili azioni di violenza.
"Consiglieri italiani Telt, difendete gli interessi italiani"
Poi un richiamo alla parte italiana del Consiglio di amministrazione di Telt, invitata a far valere i diritti dell'Italia che s'è fatta carico della parte più importante di finanziamenti, per superare gli ostacoli burocratici imposti dai francesi, con il rischio - tra l'altro - di far saltare 50 posti di lavoro. Ipotesi scongiurata solo dopo uno sciopero ad oltranza degli operai del cantiere e una difficile trattativa con i sindacati.


Unico investimento miliardario in Piemonte

 "La Tav Torino-Lione è l'unico investimento miliardario sul nostro territorio, in grado di muovere pil e occupazione, eppure a difendere l'opera siamo sempre stati in pochi, c'è stata una freddezza diffusa in molti ambiti istituzionali ed economici, e un'inerzia di fondo anche da parte di fondazioni bancarie e Unione Industriali. I sindaci eletti nelle liste No Tav o M5s, i parlamentari grillini o i consiglieri regionali non hanno fatto nulla di concreto. Solo chiacchiere. Appendino compresa che se n'è andata dall'Osservatorio del governo, creando un danno a tutti i torinesi. E poi è riuscita a sfrattare l'ufficio del Commissario Paolo Foietta dall'ex Provincia. Tutto qui. Contenta lei...".

Italia
Dopo babbo Renzi, babbo Di Maio
babbo Boschi ecco babbo Di Battista
Dopo babbo Renzi, babbo Di Maio<br>babbo Boschi ecco babbo Di Battista
L'azienda del padre di "Dibba", lui però è socio, non paga i dipendenti e nemmeno la sorella. Poi debiti con banche, fornitori, lo Stato. Lo scrive Il Giornale. Lui va all'attacco: "Berlusconi, verrò di nuovo ad Arcore"
Quei ragazzi ebrei salvati dalla gente
Quei ragazzi ebrei salvati dalla gente
Un memoriale a Nonantola, Modena, per ricordare l'aiuto della popolazione a 73 ragazzi ebrei salvati dai lager nazisti
Firenze, festa Capodanno ma senza peperoncino
Firenze, festa Capodanno ma senza peperoncino
Dopo gli incidenti in discoteca e a Torino, il sindaco Nardella vieta con un'ordinanza vieta lo spray al peperoncino per la notte del 31 dicembre con Baglioni, Baby K e Renga
M5s, senatore Airola pronto a dimettersi
M5s, senatore Airola pronto a dimettersi
Il senatore NoTav e l'ex senatore Marco Scibona erano stati in prima fila contro il Tav Terzo Valico, ma ora Toninelli ha detto Sì alla grande opera. Accuse e minacce sul web: "Traditori e infami"
Mense, Lodi costretta al dietro-front
Mense, Lodi costretta al dietro-front
Il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso delle associazioni e impone al Comune di modificare il regolamento poiché "discriminatorio" nei confronti dei bimbi stranieri
Dal balcone alla delusione
Dal balcone alla delusione
La retromarcia del governo di fronte alla correzione della manovra richiesta da Bruxelles: un taglio di 7,5 miliardi di euro, con taglie a reddito di cittadinanza e quota 100
Spray urticante nelle scuole, una lunga scia di incoscienza
Spray urticante nelle scuole, una lunga scia di incoscienza
Non sono bastati i morti di piazza San Carlo, a Torino, e neanche quelli della discoteca di Corinaldo, per fermare la bravata di spruzzare spray urticante. Tutti gli episodi delle scuole italiane
Antisemitismo, strappate le pietre d'inciampo
Antisemitismo, strappate le pietre d
Gravissimo gesto, sparite le pietre d'inciampo che ricordano la Shoah a Roma, erano dedicate alla famiglia Di Consiglio, sterminata nei lager. Opera dell'artista Deminig, furono installate nel 2012. Segre: "Le rimetteremo"
No Tav a Torino
fare numeri chiamando rinforzi
No Tav a Torino<br>fare numeri chiamando rinforzi
Non potendo rischiare di essere uno in meno dei Sì Tav, la chiamata a raccolta di chiunque in Italia sia contro qualcosa. Alla fine 100mila per i No Tav, 25mila per i conteggi ufficiali
I tre criminali italiani più ricercati nel mondo
I tre criminali italiani più ricercati nel mondo
Dopo l'arresto del capo dell'ndrangheta Giuseppe Pelle, nella lista dei più ricercati del mondo Matteo Messina Denaro, Giovanni Motisi, Marco De Lauro e Attilio Cubeddu