"Lo stop francese? Una fake-news e i No Tav ormai quasi estinti"

| Torino-Lione, video intervista con il senatore pd Stefano Esposito dopo l'intervento del governo francese

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Il punto sulla Tav Torino-Lione, dopo l'allarme causato dal ministro francese Elisabeth Borne che, in una dichiarazione di 60 secondi al giornale ecologista on-line reporterre.net, ha detto che il governo si prenderà una pausa di riflessione per valutare i costi di alcune nuove tratte ferroviarie, comprese quelle collegate al tunnel di base della Tav. "Nessuna novità, è la continuità con Hollande - rassicura Stefano Esposito, 48 anni, senatore pd, vicepresidente della Commissione Lavori Pubblici e Comunicazione dal 2013, in una video-intervista a ItaliaStar realizzata da Germano Longo - non è in pregiudizio il tunnel di base, il cui scavo è iniziato dal versante francese".

"Il movimento No Tav? Non esiste più"

 Esposito, che si occupa di questa vertenza da quasi vent'anni, a proposito del conflitto con gli oppositori del super-treno (venerdì notte c'è stato un attacco al cantiere da parte dell'ala violenta, con lanci di pietre) dice che il "Movimento No Tav non esiste più, ridotto ormai a una succursale dei centri sociali torinesi dell'area autonoma", abbandonati al loro destino pure dagli anarchici, e autori di isolate e inutili azioni di violenza.
"Consiglieri italiani Telt, difendete gli interessi italiani"
Poi un richiamo alla parte italiana del Consiglio di amministrazione di Telt, invitata a far valere i diritti dell'Italia che s'è fatta carico della parte più importante di finanziamenti, per superare gli ostacoli burocratici imposti dai francesi, con il rischio - tra l'altro - di far saltare 50 posti di lavoro. Ipotesi scongiurata solo dopo uno sciopero ad oltranza degli operai del cantiere e una difficile trattativa con i sindacati.


Unico investimento miliardario in Piemonte

 "La Tav Torino-Lione è l'unico investimento miliardario sul nostro territorio, in grado di muovere pil e occupazione, eppure a difendere l'opera siamo sempre stati in pochi, c'è stata una freddezza diffusa in molti ambiti istituzionali ed economici, e un'inerzia di fondo anche da parte di fondazioni bancarie e Unione Industriali. I sindaci eletti nelle liste No Tav o M5s, i parlamentari grillini o i consiglieri regionali non hanno fatto nulla di concreto. Solo chiacchiere. Appendino compresa che se n'è andata dall'Osservatorio del governo, creando un danno a tutti i torinesi. E poi è riuscita a sfrattare l'ufficio del Commissario Paolo Foietta dall'ex Provincia. Tutto qui. Contenta lei...".

Italia
Condannato il figlio di Giovanni Rana
Condannato il figlio di Giovanni Rana
La Cassazione ha ribadito la condanna al risarcimento di un ex manager omosessuale definito “finocchio” sul posto di lavoro
"Nord Corea 007? Non c'entriamo nulla"
"Nord Corea 007? Non c
La figlia del diplomatico in fuga avrebbe scelto volontariamente di rientrare in patria per "vedere i nonni". Salvini non risponderà alle interrogazioni del
Anche Vasco nella truffa dei diamanti
Anche Vasco nella truffa dei diamanti
Due aziende, con la complicità di cinque banche, truffavano i clienti aumentando il valore dei preziosi
"I miei genitori arrestati, è assurdo"
"I miei genitori arrestati, è assurdo"
Con un lungo post su Facebook, Matteo Renzi commento gli arresti domiciliari per i genitori ultrasettantenni e incensurati. La decisione del gip di Firenze dopo le indagini della Guardia di finanza
TAV bocciata dal dossier costi-benefici
TAV bocciata dal dossier costi-benefici
Come ampiamente previsto, la commissione voluta dal ministro Toninelli ha smontato numeri e previsioni dell'Alta Velocità. Attesa per le reazioni della Francia, della UE e di Salvini, che si è sempre detto favorevole all’opera
Sardegna: la guerra del latte
Sardegna: la guerra del latte
Chiedono un prezzo al litro che gli permetta di sopravvivere: attualmente i 0,60 cent non bastano neanche per coprire le spese. Migliaia di litri di latte di pecora hanno imbiancato le strade dell’isola
Di Maio-Di Battista, disastro in Abruzzo
Di Maio-Di Battista, disastro in Abruzzo
Abruzzo test nazionale, con la Lega che raddoppia i consensi e la coalizione di centro destra vincente. Governatore il senatore Marco Marsilio di Fratelli d'Italia, Tiene Forza Italia. E la sinistra è in forte ripresa
"Bacioni al rosicone Travaglio"
"Bacioni al rosicone Travaglio"
Una vignetta di Mannelli deforma il volto del ministro trasformandolo in una specie di maiale. Ma la vignetta su Toninelli finì prima censurata poi pressoché nascosta. Salvini: "Sempre carini eh? Bacioni ai rosiconi"
Ecco il Sim, il primo sindacato dei carabinieri
Ecco il Sim, il primo sindacato dei carabinieri
Prime adesioni, un brigadiere come segretario, presidente il capitano Ultimo. "Ringraziamo il ministro della Difesa Trenta per l'aiuto". Programma ancora da definire
Di Maio e Di Battista scelgono i violenti
Di Maio e Di Battista scelgono i violenti
Ennesima capriola del Movimento 5stelle che si schiera con i Gilet Jaune che hanno provocato morti e devastazioni nelle città francesi. Alleanza in vista delle Europee. Ma un sondaggio Swg certifica il calo di consensi: dal 4 marzo meno 8%