Non è reato insultare i politici
che non mantengono le promesse

| Così recita una sentenza della Corte di Cassazione, partendo dal caso di alcuni ex assessori comunali siciliani che avevano sbeffeggiato pubblicamente il sindaco

+ Miei preferiti

Mentre la campagna elettorale infuria, e ancor peggio farà con l’avvicinarsi del 4 marzo, arriva una buona notizia, di quelle confortanti, che aprono buoni spiragli di vendette postume contro la “casta”. Secondo una recentissima sentenza della quinta sezione penale della Corte di Cassazione - la numero 317 - insultare i politici che non hanno mantenuto le promesse elettorali non è reato. 

Tutto nasce dall’assoluzione di Sebastiano Foti, Carmelo Andronico, Beniamino Lo Giudice, Alessandro Niosi, Saverio Palato e Agatino Vinci, sei ex consiglieri comunali di Furci Siculo, piccolo centro del messinese, che nel 2011 avevano rimpiatto vie e piazze del paese con un manifesto nel quale accusavano l’ex sindaco Bruno Antonio Parisi di  essere “falso, bugiardo, ipocrita e malvagio” per non aver mantenuto una promessa elettorale lanciata in campagna elettorale: rinunciare ad ogni stipendio e indennità.

Inevitabile la querela, con un processo di primo grado concluso nel 2014 con una sentenza che dava piena ragione al sindaco e condannava i sei. In appello, la questione si ribalta totalmente: piena ragione agli ex consiglieri comunali, che avevano definito in modo “offensivo, ma pertinente” il primo cittadino, all’interno della dialettica di uno scontro politico acceso. Per l’ex sindaco una brutta botta, vista anche la costituzione di parte civile per arrivare ad un risarcimento del danno.

Da qui, la decisione di arrivare fino in fondo, rivolgendosi ai giudici di piazza Cavour. Ma, sorpresa, anche la Suprema Corte ha dato ragione ai sei consiglieri: gli epiteti, hanno spiegato gli ermellini, “presentavano stretta attinenza alle vicende che avevano visto l’opposizione contrapporsi al sindaco”. La promessa elettorale non mantenuta, e per di più con l’aggravante di mancanza di aver comunicato pubblicamente la decisione. In pratica, nessuno tipo di “attacco alla dignità morale e intellettuale” dell’ex sindaco.

Da qui, la possibilità di sbeffeggiare pubblicamente i politici che in campagna elettorale si lanciano in promesse, e non le mantengono. Arrivare al 4 marzo sarà divertente.

Italia
Piersanti Mattarella liberò politica da mafia
Piersanti Mattarella liberò politica da mafia
La Sicilia, il governo, e le istituzioni ricordano il sacrificio, avvenuto 39 anni fa in via Libertà a Palermo, ad opera della mafia, del fratello del Presidente. Ucciso dai corleonesi con complicità mai chiarite
La mafia uccise Fava, ma fu per debolezza
La mafia uccise Fava, ma fu per debolezza
Il clan Santapaola di Catania, 35 anni, fece assassinare il giornalista Giuseppe Fava ma le sue denunce furono poi riprese dalle procure di Palermo e Catania
"Luca sparito? Doveva restare segreto"
"Luca sparito? Doveva restare segreto"
Il padre dell'architetto Luca Tacchetto, 30 anni, sparito il 15 dicembre nel Burkina Faso, è molto preoccupato. "C'è il rischio di pregiudicare le ricerche". Sparita anche la canadese Edith Blais. Ipotesi rapimento Isis, l'analisi
Edoardo Agnelli, quanto lontana è ancora la pace eterna
Edoardo Agnelli, quanto lontana è ancora la pace eterna
Non si spengono gli echi dei sospetti sulla morte a 46 anni, nel 2000, dello sfortunato rampollo di Casa Agnelli. Per gli iraniani non fu suicidio ma delitto. Ma mancano le prove. Per Radio1 è sempre "un mistero"
Di Maio ricoverato al Gemelli ma non è vero
Di Maio ricoverato al Gemelli ma non è vero
La notizia era comparsa per 24 secondi sul sito di Repubblica. Il direttore si è scusato con l'interessato e con i lettori. Tanto è bastato agli haters per esultare: "L'Italia è salva!", scrivevano nei post. Di Maio: "Faccio gli scongiuri"
Profughi Seawatch in Olanda
Profughi Seawatch in Olanda
Si sblocca la situazione dopo l'allarme lanciato dai medici sulle condizioni dei profughi a bordo della Ong Sea Watch accolta nella rada di Malta ma con il divieto di ormeggiare. Olanda accoglie profughi, compresi donne e bambini
"Controllerò i profughi di Palermo..."
"Controllerò i profughi di Palermo..."
Salvini contro il sindaco di Palermo che rifiuta di applicare le norme del decreto sicurezza varato dal governo giallo-verde. Lui tira dritto: "E' anti-costituzionale
La grande monnezza
La grande monnezza
L’ultimo affondo dell’anno verso l’abbandono di Roma è un regalo del New York Times. Una passeggiata per le vie della capitale del mondo, afflitta da tutti i mali possibili e passata attraverso una sequela di giunte incapaci
Dopo babbo Renzi, babbo Di Maio
babbo Boschi ecco babbo Di Battista
Dopo babbo Renzi, babbo Di Maio<br>babbo Boschi ecco babbo Di Battista
L'azienda del padre di "Dibba", lui però è socio, non paga i dipendenti e nemmeno la sorella. Poi debiti con banche, fornitori, lo Stato. Lo scrive Il Giornale. Lui va all'attacco: "Berlusconi, verrò di nuovo ad Arcore"
Quei ragazzi ebrei salvati dalla gente
Quei ragazzi ebrei salvati dalla gente
Un memoriale a Nonantola, Modena, per ricordare l'aiuto della popolazione a 73 ragazzi ebrei salvati dai lager nazisti