Non è reato insultare i politici
che non mantengono le promesse

| Così recita una sentenza della Corte di Cassazione, partendo dal caso di alcuni ex assessori comunali siciliani che avevano sbeffeggiato pubblicamente il sindaco

+ Miei preferiti

Mentre la campagna elettorale infuria, e ancor peggio farà con l’avvicinarsi del 4 marzo, arriva una buona notizia, di quelle confortanti, che aprono buoni spiragli di vendette postume contro la “casta”. Secondo una recentissima sentenza della quinta sezione penale della Corte di Cassazione - la numero 317 - insultare i politici che non hanno mantenuto le promesse elettorali non è reato. 

Tutto nasce dall’assoluzione di Sebastiano Foti, Carmelo Andronico, Beniamino Lo Giudice, Alessandro Niosi, Saverio Palato e Agatino Vinci, sei ex consiglieri comunali di Furci Siculo, piccolo centro del messinese, che nel 2011 avevano rimpiatto vie e piazze del paese con un manifesto nel quale accusavano l’ex sindaco Bruno Antonio Parisi di  essere “falso, bugiardo, ipocrita e malvagio” per non aver mantenuto una promessa elettorale lanciata in campagna elettorale: rinunciare ad ogni stipendio e indennità.

Inevitabile la querela, con un processo di primo grado concluso nel 2014 con una sentenza che dava piena ragione al sindaco e condannava i sei. In appello, la questione si ribalta totalmente: piena ragione agli ex consiglieri comunali, che avevano definito in modo “offensivo, ma pertinente” il primo cittadino, all’interno della dialettica di uno scontro politico acceso. Per l’ex sindaco una brutta botta, vista anche la costituzione di parte civile per arrivare ad un risarcimento del danno.

Da qui, la decisione di arrivare fino in fondo, rivolgendosi ai giudici di piazza Cavour. Ma, sorpresa, anche la Suprema Corte ha dato ragione ai sei consiglieri: gli epiteti, hanno spiegato gli ermellini, “presentavano stretta attinenza alle vicende che avevano visto l’opposizione contrapporsi al sindaco”. La promessa elettorale non mantenuta, e per di più con l’aggravante di mancanza di aver comunicato pubblicamente la decisione. In pratica, nessuno tipo di “attacco alla dignità morale e intellettuale” dell’ex sindaco.

Da qui, la possibilità di sbeffeggiare pubblicamente i politici che in campagna elettorale si lanciano in promesse, e non le mantengono. Arrivare al 4 marzo sarà divertente.

Italia
ROSSELLA STUPRATA E UCCISA
DAI MOSTRI DEL CIRCEO
ROSSELLA STUPRATA E UCCISA<br>DAI MOSTRI DEL CIRCEO
Fu vista su una Land Rover e uno dei killer del Circeo, Andrea Ghira, ne aveva una eguale e Gianni Guido una villa a Cortina, non distante da Tai di Cadore. Riscontri sul racconto di Izzo. La famiglia: "Incubo finito"
Terzi al mondo per autovelox
Terzi al mondo per autovelox
Nella poco piacevole classifica, ci superano solo il Brasile e la Germania. Noi italiani ci difendiamo con 23.600 apparecchi fra fissi e mobili
Chiodi sulle strade del Giro in nome di Hamas
Chiodi sulle strade del Giro in nome di Hamas
Tentato sabotaggio della corsa ciclistica a causa della prima tappa in Israele. Da giorni il tam tam sul web antagonista: attaccare il Giro d'Italia. E oggi in Val Susa presidio di protesta No Tav
Migliaia di animali selvatici catturati
Migliaia di animali selvatici catturati
Sette arresti in Calabria per i bracconieri che catturano animali protetti per poi venderli a un racket internazionale. Spaventoso danno ecologico. L'operazione dei carabinieri ancora in corso
Incertezze giallo-verdi, già bruciati 51 miliardi
Incertezze giallo-verdi, già bruciati 51 miliardi
Calo del 7 per cento in pochi giorni, mercati spaventati dalle vicende politiche in atto nel Paese. Lo spread prima a 216 poi scende 206. L'analisi de "IlSole24ore"
"Teppisti di nuovo in aula, vergogna"
"Teppisti di nuovo in aula, vergogna"
I genitori di alcuni studenti della scuola di Lucca dove è stato aggredito un professore, contestano il rientro in aula di tre dei minori indagati: "Messaggio sbagliato, i valori non contano più"
Stupro Sorrento, il branco resta in carcere
Stupro Sorrento, il branco resta in carcere
Il Gip respinge le prime richieste di libertà, attesa per il Riesame. Le difese insistono: "Donna consenziente, allontanò la figlia per stare con i barman da sola". Gli accusati si contraddicono
"Gli scudetti della Juve 34 e non 36"
"Gli scudetti della Juve 34 e non 36"
Avvocato napoletano denuncia alla procura il team bianconero: sul sito internet, in comunicati e dichiarazioni si insite sul numero 36 mentre due tornei sono stati invalidati dalla giustizia sportiva2. Aperto fascicolo
Bimbi maltrattati in Emilia, Friuli e Sicilia
Bimbi maltrattati in Emilia, Friuli e Sicilia
Educatrice allontanata da un asilo di Udine e indagata per maltrattamenti. A coloro due arresti: "Per punizione mangia nel piatto come un animale", avrebbe detto una maestra a un bambino. Maestra sospesa A Catania
Tutti in Slovacchia, chiude anche Honeywell
Tutti in Slovacchia, chiude anche Honeywell
Dopo Embraco di Chieri, anche la Honeywell di Atessa, in Abruzzo, chiude e sposta gli impianti in Slovacchia, 420 lavoratori a casa. Rabbia Fiom