Polizia penitenziaria, d'inverno con divise estive

| Mancano le dotazioni invernali, agenti costretti a utilizzare quelle estive. La denuncia è del segretario generale del sindacato Osapp, Leo Beneduci. Strano appello ai pensionati: "Per piacere restituite le divise"

+ Miei preferiti

Nostro Servizio

A volte quelle che in apparenza sembrano "piccole notizie" in realtà nascondono una realtà profondamente diversa, e dunque molto grave. Nel senso che sono la "spia rossa" di uno stato di disagio di rara gravità che opprime il personale degli istituti carcerari italiani. Ne fanno le spese gli agenti della polizia penitenziaria, alle prese non solo con drammatiche carenze d'organico, con una politica del Dap che li penalizza e li umilia anche sotto il profilo psicologico, vedi l'ingresso in pompa magna degli assassini del terrorismo rosso che assassinarono i loro colleghi per convegni e passerelle negli istituti di pena. Ci sono problemi nelle mense, nei rapporti con i dirigenti, con uno stato di malessere che va trasformando le carceri in una polveriera, tra continue aggressioni al personale da parte di detenuti violenti, suicidi di detenuti, scandali a luce rossa, tipo la cuoca che ha come amante un detenuto, la coppia che fa sesso nell'ora dei colloqui, senza dimenticare i telefoni scoperti in cella, la droga, i consulenti con precedenti di polizia per reati connessi all'antagonismo politico degli Anni 70 e '80 assunti e protetti a pieno titolo, gli operatori con la maglietta No Tav, i funzionari condannati per corruzione ma di nuovo tranquillamente in servizio, e persino promossi. Poi: overdose di straordinari ad opera dei soliti noti.  In gergo li chiamano "imboscati". Infine l'acquisto di mostrine e gradi perchè l'amministrazione non li ha. Adesso mancano le divise invernali e la polizia penitenziaria è costretta a utilizzare quelle estive. Spiega il segretario generale del sindacato Osapp, Leo Beneduci: «Malgrado le numerose missive inoltrate al Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria sui mancati dotazione e rinnovo dell’uniforme di servizio, le gravi condizioni in essere permangono del tutto inalterate e l’unico risultato che si continua ad ottenere in riscontro è la completa negazione del disservizio».  

 L’ultima protesta arriva dalla Puglia, ma stessi guai a Torino : «Risulterebbe che in sede nazionale non siano stati banditi appalti per la fornitura di tute di servizio invernali. E si è appreso che al Personale verrebbe addirittura suggerito di alleviare il freddo della stagione invernale indossando biancheria intima ed altri indumenti più pesanti sotto le tute». Beneduci lo definisce «un disservizio che appare increscioso e passibile di dannose conseguenze per gli interessati e per l’immagine stessa della polizia penitenziaria». Racconta un pensionato, al momento dell'addio, che gli avvrebbero chiesto di restituire le dotazioni con un certo affanno. Vogliono riciclare anche divise e anfibi?

[L.Ro]

 
Italia
Piersanti Mattarella liberò politica da mafia
Piersanti Mattarella liberò politica da mafia
La Sicilia, il governo, e le istituzioni ricordano il sacrificio, avvenuto 39 anni fa in via Libertà a Palermo, ad opera della mafia, del fratello del Presidente. Ucciso dai corleonesi con complicità mai chiarite
La mafia uccise Fava, ma fu per debolezza
La mafia uccise Fava, ma fu per debolezza
Il clan Santapaola di Catania, 35 anni, fece assassinare il giornalista Giuseppe Fava ma le sue denunce furono poi riprese dalle procure di Palermo e Catania
"Luca sparito? Doveva restare segreto"
"Luca sparito? Doveva restare segreto"
Il padre dell'architetto Luca Tacchetto, 30 anni, sparito il 15 dicembre nel Burkina Faso, è molto preoccupato. "C'è il rischio di pregiudicare le ricerche". Sparita anche la canadese Edith Blais. Ipotesi rapimento Isis, l'analisi
Edoardo Agnelli, quanto lontana è ancora la pace eterna
Edoardo Agnelli, quanto lontana è ancora la pace eterna
Non si spengono gli echi dei sospetti sulla morte a 46 anni, nel 2000, dello sfortunato rampollo di Casa Agnelli. Per gli iraniani non fu suicidio ma delitto. Ma mancano le prove. Per Radio1 è sempre "un mistero"
Di Maio ricoverato al Gemelli ma non è vero
Di Maio ricoverato al Gemelli ma non è vero
La notizia era comparsa per 24 secondi sul sito di Repubblica. Il direttore si è scusato con l'interessato e con i lettori. Tanto è bastato agli haters per esultare: "L'Italia è salva!", scrivevano nei post. Di Maio: "Faccio gli scongiuri"
Profughi Seawatch in Olanda
Profughi Seawatch in Olanda
Si sblocca la situazione dopo l'allarme lanciato dai medici sulle condizioni dei profughi a bordo della Ong Sea Watch accolta nella rada di Malta ma con il divieto di ormeggiare. Olanda accoglie profughi, compresi donne e bambini
"Controllerò i profughi di Palermo..."
"Controllerò i profughi di Palermo..."
Salvini contro il sindaco di Palermo che rifiuta di applicare le norme del decreto sicurezza varato dal governo giallo-verde. Lui tira dritto: "E' anti-costituzionale
La grande monnezza
La grande monnezza
L’ultimo affondo dell’anno verso l’abbandono di Roma è un regalo del New York Times. Una passeggiata per le vie della capitale del mondo, afflitta da tutti i mali possibili e passata attraverso una sequela di giunte incapaci
Dopo babbo Renzi, babbo Di Maio
babbo Boschi ecco babbo Di Battista
Dopo babbo Renzi, babbo Di Maio<br>babbo Boschi ecco babbo Di Battista
L'azienda del padre di "Dibba", lui però è socio, non paga i dipendenti e nemmeno la sorella. Poi debiti con banche, fornitori, lo Stato. Lo scrive Il Giornale. Lui va all'attacco: "Berlusconi, verrò di nuovo ad Arcore"
Quei ragazzi ebrei salvati dalla gente
Quei ragazzi ebrei salvati dalla gente
Un memoriale a Nonantola, Modena, per ricordare l'aiuto della popolazione a 73 ragazzi ebrei salvati dai lager nazisti