LOGLI CONDANNATO A 20 ANNI

| Confermata in appello a Firenze la condanna in primo grado per Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa. I difensori: "Testi non credibili". Ma i giudici credono a chi lo ha visto litigare con la moglie la notte in cui sparì

+ Miei preferiti

 La Corte d’assise d’appello di Firenze, ha confermato nel tardo pomeriggio la condanna in primo grado, 20 anni di carcere, inflitta ad Antonio Logli, attualmente ancora libero. La moglie. Roberta Ragusa, 44 anni, svanì nel nulla nel gennaio 2012 dalla sua villetta di Gello, in via Dini, nella provincia di Pisa. Antonio Logli, condannato per omicidio volontario e distruzione di cadavere ha atteso, secondo i suoi legali “sereno e con fiducia” la sentenza, ma adesso il suo stato d'animo è profondamente diverso. Ha detto qualcosa ai suoi avvocati, dopo la lettura delle sentenza, poi ha lasciato l'aula con una somorfia di disappunto, gli occhi bassi. Ultima speranza la Cassazione.

Sara Calzolaio


 Al suo fianco anche il figlio Daniele che per lui ha scritto una memoria in cui lo difende con passione. Daniele è stato criticato dai familiari della madre a cui "avrebbe inflitto una sofferenza indicibile, lei che per loro ha dato tutto, anche la vita, nel saperlo indifferente alla sua sorte". Attraverso i legali, il giovane aveva però precisato che, pur difendendo il padre, non aveva affatto dimenticato l'affetto per la mamma sparita da così tanto tempo. La stessa posizione della sorella. Nell’udienza del 28 marzo, la richiesta da parte del pubblico ministero Filippo Di Benedetto della conferma della pena già inflitta il 21 dicembre 2016: 20 anni e il carcere. Al centro la deposizione dei testi che videro la coppia litigare la notte della scomparsa in strada. Secondo la difesa, sono “inattendibili”.  Resta sospeso il caso del padre Valdemaro. Ha affermato di essere convinto dell’innocenza del figlio quanto dell’allontanamento volontario della nuora. «Credo si sia fatta aiutare da un’agenzia specializzata che permette alla gente di andarsene senza lasciare traccia – ha detto l’ottantenne –. Roberta è una brava donna, ma sembrava stanca della routine familiare». Logli ha smentito con forza il padre, definendo l’intervista “inopportuna” e “fuorviante”.

la presidente Maria Cannizzaro, la giudice a latere Silvia Mugnaini e la giuria popolare hanno creduto in piano tesi della accusa, che punta a portare subito in carcere Logli. Credono a Loris Gozi  che la notte, fra il 12 e il 13 gennaio 2012, ha visto Logli due volte prima da solo e poi con Roberta, a bordo della loro auto. Che riconosce "senza esitazioni". I due litigano, sono in via Gigli, non distanti dalla loro casa. Gozi stava accompagnando a casa la moglie Anita Gombi, uscita dal lavoro. Mezzora dopo, all'una, esce di nuovo e rivede i due.  Si confonde con i modelli delle auto di famiglia di Logli e della moglie, una Escort e una Citroen. Poi precisa meglio, in due tempi, le circostanze del riconoscimento.  I giudici non sembrano avere dubbi, anche se la testimonianza-chiave arriva solo mesi dopo, a ottobre. "Sono un Sinti e per noi collaborare con la polizia vuile dire essere isolati per sempre, poi ho dovuto dirlo". Manca ancora il verdetto della Cassazione, per ora è  Logli ad avere ucciso la moglie per poi distruggerne e occultarne il corpo. E non può, secondo i giudici, essere fuggita da un matrimonio finito dopo l’ultimo litigio avuto col marito, legato da anni alla collaboratrice della scuola guida, Sara Calzolaio con cui vive tuttora sotto lo stesso tetto, compresi i figli di Roberta, apertamente schierati con il padre.

Galleria fotografica
LOGLI CONDANNATO A 20 ANNI - immagine 1
LOGLI CONDANNATO A 20 ANNI - immagine 2
LOGLI CONDANNATO A 20 ANNI - immagine 3
LOGLI CONDANNATO A 20 ANNI - immagine 4
LOGLI CONDANNATO A 20 ANNI - immagine 5
LOGLI CONDANNATO A 20 ANNI - immagine 6
Italia
"Mio padre innocente, mia madre viva"
"Mio padre innocente, mia madre viva"
Daniele, il figlio di Antonio Logli, condannato in secondo grado a 20 anni di carcere per avere ucciso la moglie Roberta Ragusa, difende il padre in tv. Ma i dubbi restano. Ora il presunto killer spera nella Cassazione
Condono fiscale all'insaputa di Di Maio
Condono fiscale all
Lo statista di Pomigliano d'Arco si rivolgerà alla procura per accertare di chi è la "manina" che ha modificato il decreto sul condono fiscale. Conte non se n'era accorto,Lma al Quirinale il documento non è mai arrivato
Emilia-Romagna, flagello Halyomonas halys
Emilia-Romagna, flagello Halyomonas halys
La cimice di origine asiatica ha danneggiato il 40% della frutta: arrivata nel 2016 si è moltiplicata per le temperature miti
Guide Alpine, presidente un valdostano
Guide Alpine, presidente un valdostano
Pietro Giglio, 75 anni, figura storica dell'alpinismo italiano, è il nuovo presidente del le Guide Alpine italiane. Giornalista e cine-operatore. Vice il trentino Martino Peterlongo
"Attacchi alla stampa, minacciata la Costituzione"
"Attacchi alla stampa, minacciata la Costituzione"
Il presidente Fieg Andrea Riffeser Monti scrive al sottosegretario 5stelle, il senatore Vito Crimi: "Attitudine a minacciare, fatto sconosciuto alle democrazie accidentali"
La Shoah, non c'erano solo i nazisti
La Shoah, non c
Il vicepresidente del Lazio Massimiliano Smeriglio su Facebook: "Collaborarono anche i fascisti italiani, genocidio una colpa collettiva"
Lei non vuole fare sesso, lui chiede il divorzio
Lei non vuole fare sesso, lui chiede il divorzio
Se non fosse stato per questo dettaglio, forse nessuno si sarebbe accorto della truffa intentata da una donna ai danni di un anziano, circuito e sposato per ereditare tutto
"Attacchi cyber, ultima frontiera del male"
"Attacchi cyber, ultima frontiera del male"
ESCLUSIVO. Angelo Tofalo, 37 anni, pentastellato, ingegnere e sottosegretario alla Difesa spiega i nuovi scenari del conflitto globale. Gli attacchi alla rete fanno ormai parte delle strategie militari ostili. Come difendersi
#spariamoasalvini
MIGLIAIA DI LIKE
#spariamoasalvini<br>MIGLIAIA DI LIKE
ESCLUSIVO Continuano gli attentati anarchici contro la Lega, insulti e minacce di morte a Matteo Salvini, nel mirino dell'Anti-terrorismo l'area informale e simpatizzanti delle Br
La bomboniera pistola: gadget per mafiosi
La bomboniera pistola: gadget per mafiosi
Un consigliere regionale napoletano ha svelato la novità di un’azienda specializzata in bomboniere. “Segnale preoccupante per la società”