Stupratori inchiodati da telecamere e testi "Abbiamo violentato la coppia polacca"

| ULTIMA ORA. I primo due si sono costituiti. Indagini ad alto tasso tecnologico, l'analisi di celle telefoniche, tabulati, impronte digitali e profili Dna

+ Miei preferiti
Si sono costituiti. Due minorenni marocchini e forse anche un terzo nordafricano. Si sono presentati in una caserma dei carabinieri e hanno confessato: "Siamo stati a noi a violentare la coppia polacca e il trans peruviano". Ne mancano all'appello due. La polizia del branco di stupratori che, su una spiaggia di Rimini, una notte, hanno violentato una giovane donna polacca, picchiato un suo amico e, successivamente, riservato il medesimo trattamento a un trans di origine peruviana, era a un passo dalla cattura. Al di là del fatto di cronaca, atroce, il caso sta mettendo alla prova gli investigatori dello Sco della polizia e gli analisti della Scientifica. Sappiamo che i criminali sono quattro, più un quinto che non ha partecipato al raid; che uno di loro ha lasciato un'impronta digitale sulla bottiglia usata per tramortire il turista polacco, subito inserita nei terminali del Viminale con esito positivo. Dunque, sappiamo chi è. I suoi ultimi domicili, i suoi movimenti in zona, i suoi precedenti di polizia. Lo possiamo definire, per semplicità "Ricercato 1", e così in sequenza, dal 2 sino al 4. Il suo volto, estratto da un album di soggetti simili, è stato riconosciuto - senza esitazioni - dal transessuale. Numero 1 ha 26 anni e di lui non possiamo dare altri dati sensibili. La polizia sa quale numero di cellulare utilizzava ma con una scheda non intestata a lui. Il suo smartphone è spento dalle prime ore della mattina dopo le violenze. Di Ricercato2, 3 e 4, abbiamo indizi simili, più i profili del Dna, estratti dai vestiti delle vittime e impronte digitali parziali, a differenza di quelle di Ricercato1, che sono invece complete. La nazionalità di tutti e cinque è nordafricana. Gli inquirenti sanno che uno di loro ha una posizione molto meno grave; gli rivolgono, indirettamente, un appello a presentarsi in un qualsiasi commissariato, in questura o in procura. Il suo aiuto potrebbero essere prezioso per scovare in fretta il rifugio dove i quattro si nascondono, ammesso che non siano già espatriati e finiti chissà dove. Sarà una indagine molto tecnologica anche se ha bisogno della collaborazione di tutti. Soprattutto della comunità nordafricana che potrebbe aver dato loro, almeno nella prima fase, un aiuto per fuggire. Un grave errore, che si può ancora rimediare.

Le vittime stanno meglio. La coppia polacca rientrerà presto in patria. Investigatori polacchi si affiancheranno ai colleghi italiani per risolvere il caso. E grazie al transessuale, i dubbi sulle identità degli stupratori sono stati eliminati. 

Italia
Condannato il figlio di Giovanni Rana
Condannato il figlio di Giovanni Rana
La Cassazione ha ribadito la condanna al risarcimento di un ex manager omosessuale definito “finocchio” sul posto di lavoro
"Nord Corea 007? Non c'entriamo nulla"
"Nord Corea 007? Non c
La figlia del diplomatico in fuga avrebbe scelto volontariamente di rientrare in patria per "vedere i nonni". Salvini non risponderà alle interrogazioni del
Anche Vasco nella truffa dei diamanti
Anche Vasco nella truffa dei diamanti
Due aziende, con la complicità di cinque banche, truffavano i clienti aumentando il valore dei preziosi
"I miei genitori arrestati, è assurdo"
"I miei genitori arrestati, è assurdo"
Con un lungo post su Facebook, Matteo Renzi commento gli arresti domiciliari per i genitori ultrasettantenni e incensurati. La decisione del gip di Firenze dopo le indagini della Guardia di finanza
TAV bocciata dal dossier costi-benefici
TAV bocciata dal dossier costi-benefici
Come ampiamente previsto, la commissione voluta dal ministro Toninelli ha smontato numeri e previsioni dell'Alta Velocità. Attesa per le reazioni della Francia, della UE e di Salvini, che si è sempre detto favorevole all’opera
Sardegna: la guerra del latte
Sardegna: la guerra del latte
Chiedono un prezzo al litro che gli permetta di sopravvivere: attualmente i 0,60 cent non bastano neanche per coprire le spese. Migliaia di litri di latte di pecora hanno imbiancato le strade dell’isola
Di Maio-Di Battista, disastro in Abruzzo
Di Maio-Di Battista, disastro in Abruzzo
Abruzzo test nazionale, con la Lega che raddoppia i consensi e la coalizione di centro destra vincente. Governatore il senatore Marco Marsilio di Fratelli d'Italia, Tiene Forza Italia. E la sinistra è in forte ripresa
"Bacioni al rosicone Travaglio"
"Bacioni al rosicone Travaglio"
Una vignetta di Mannelli deforma il volto del ministro trasformandolo in una specie di maiale. Ma la vignetta su Toninelli finì prima censurata poi pressoché nascosta. Salvini: "Sempre carini eh? Bacioni ai rosiconi"
Ecco il Sim, il primo sindacato dei carabinieri
Ecco il Sim, il primo sindacato dei carabinieri
Prime adesioni, un brigadiere come segretario, presidente il capitano Ultimo. "Ringraziamo il ministro della Difesa Trenta per l'aiuto". Programma ancora da definire
Di Maio e Di Battista scelgono i violenti
Di Maio e Di Battista scelgono i violenti
Ennesima capriola del Movimento 5stelle che si schiera con i Gilet Jaune che hanno provocato morti e devastazioni nelle città francesi. Alleanza in vista delle Europee. Ma un sondaggio Swg certifica il calo di consensi: dal 4 marzo meno 8%