VIA LIBERA PER IL G7 A TORINO

| La decisione è arrivata al termine di una riunione al Ministero dell'Interno, che considerando pro e contro ha ritenuto la città capace di garantire la sicurezza necessaria al vertice

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

È servita tutta la testardaggine di Marco Minniti, il Ministro dell'Interno, per togliere ogni ombra sul G7 di settembre. Nessun dubbio e nessuna marcia indietro: il vertice si farà.

La decisione è frutto degli incontri di ieri a Roma, in cui Minniti ha valutato ogni aspetto legato alla sicurezza ritenendo che non esistono concrete ragioni di ordine pubblico che giustifichino uno spostamento della sede ad altra città. A pesare è stata soprattutto la relazione del prefetto Saccone, che ha permesso di analizzare per intero il mese di giugno di Torino, iniziato il 3 con la folle sera di piazza San Carlo, gestita e organizzata in modo approssimativo, proseguito con gli scontri fra le forze dell'ordine e il popolo della movida, per finire con la sera dei fuochi di San Giovanni, considerata un successo organizzativo malgrado la scarsa affluenza. Insomma, nulla di così minaccioso da pensare che Torino non possa farcela, malgrado la mobilitazione nazionale annunciata dal centro sociale Askantasuna e dai probabili cortei degli antagonisti.

Piena sintornia sul rispetto dell'impegno del G7 anche da parte della sindaca Appendino, che ha chiesto al ministro uno sforzo su uomini e risorse per permettere a Torino di rilanciare la propria immagine.

I dubbi della sede

L'unico dubbio a resistere è legato alla scelta della sede: si era parlato con insistenza del Lingotto, che offre dei vantaggi pratici ma a conti fatti è più complicato da proteggere, anche per via della presenza di un centro commerciale con cinema, negozi e locali. Per questo, si fa strada con forza l'ipotesi della Reggia di Venaria, già testata in passato e spaziosa a sufficienza per ospitare i lavori delle delegazioni e dei Ministri dell'Industria, della Scienza e del Lavoro delle sette economie più avanzate.

Voci pro e contro

A levarsi a favore del vertice era stata la voce forte di Dario Gallina, presidente dell'Unione Industriale, che dall'assemblea annuale aveva ammonito: "Spostare altrove il G7 è un atteggiamento sbagliato". Non la pensa come lui il centrodestra cittadino, che continua a chiedere chiarezza: "Se non c'è una decisa presa di distanza dai movimenti violenti e non ci sono le condizioni per un evento sicuro chiediamo di spostarlo".

Italia
castigato dai giudici'>L'ex nunzio ultra-moralizzatore
castigato dai giudici
Lcastigato dai giudici' class='article_img2'>
L'arcivescovo Carlo Maria Viganò,il severo accusatore di Papa Francesco, condannato in primo grado a versare metà dell'eredità al fratello don Lorenzo, pure disabile. Storia di fratelli-coltelli finita in Tribunale. Somme ingenti
40000 contro Di Maio e Toninelli
40000 contro Di Maio e Toninelli
La rivolta gentile, senza odio e minacce, senza i teppisti dei centri sociali, scuote l'anima di Torino. Migliaia di cittadini, anche con la Lega, in piazza Castello, per salvare la Tav da grillini e ideologi del NO
La rivolta pacifica contro la decrescita infelice
La rivolta pacifica contro la decrescita infelice
La manifestazione oggi in piazza Castello (ore 11) a Torino, di fronte alla Regione con tutte le categorie produttive e sindacali del Piemonte per salvare l'Alta Velocità dal trio Di Maio-Toninelli-Grillo
Milano, bus al posto dei treni vuoti
Milano, bus al posto dei treni vuoti
Proposta choc di Trenord alla Regione Lombardia: eliminare le linee con pochi passeggeri. Penalizzate le piccole comunità. "Riguarda solo l'1% degli utenti, un modo per risparmiare"
Il sacrificio di Lele e la memoria corta
Il sacrificio di Lele e la memoria corta
Mentre infuria il caso Cucchi, muore intanto un altro carabiniere in servizio, travolto da un treno. Doveva arrestare un rapinatore che cercava di fuggire. E sullo sfondo la scarsa attenzione dello Stato nei confronti dell'Arma
Il gran finale della black week di Anonymous
Il gran finale della black week di Anonymous
Violati i sistemi di sicurezza informatica di enti pubblici e partiti politici, diffusi migliaia di dati sensibili di dipendenti e tesserati. La conclusione della settimana nera promessa con largo anticipo
Prescrizione, governo ancora in affanno
Prescrizione, governo ancora in affanno
Il ministro grillino Bonafede non "arretra di un millimetro" ma Salvini insiste: "Le riforme non si fanno con gli emendamenti"
Catanzaro e Vibo Valentia, sfonda il centro-destra
Catanzaro e Vibo Valentia, sfonda il centro-destra
Abramo e Solano sono i nuovi presidenti delle Province. Battuti i candidati Dem. Grillini non pervenuti
Torna a casa Cesare Battisti, in Italia ti aspetta il carcere
Torna a casa Cesare Battisti, in Italia ti aspetta il carcere
In Brasile Bolsonaro, con il suo programma di estrema destra, è stato eletto con il 55% dei voti. Ha promesso che concederà immediatamente l'estradizione dell'ex terrorista rosso, condannato all'ergastolo
"A Predappio apologia di fascismo"
"A Predappio apologia di fascismo"
Antifascisti contro le celebrazioni della Marcia su Roma a Predappio, dove nacque il capo del fascismo. Oltre 2 mila persone hanno portato in corteo una bandiera tricolore nella cripta dove riposa Mussolini