"Dicembre nero" anarco-terrorista, come Unabomber contro scienza e tecnologia

| Promettono di inviare pacchi esplosivi ai "nemici", il prossimo al pm che coordina le inchieste sulla catena di attentati avvenuti in Italia dal 2003 a oggi. Aumenta la tutela agli obiettivi. La deposizione del questore Petronzi

+ Miei preferiti
Il questore Giuseppe Petronzi, capo della Digos ai tempi dell'operazione Scripta Manent, per quasi sette ore ha ricostruito, nel corso dell'udienza del processo Scripta Manent, oltre 10 anni di storia di questo segmente dell'anarchia europea che ha scelto la strada del terrorismo. E' stata una ricostruzione asciutta, priva di fronzoli, incentrata su dati, episodi ed analisi. Gli avvocati difensori del sette imputati (in aula le pasionarie Anna Beniamino e Valentina Speziante) hanno ascoltato in perfetto silenzio la voce del poliziotto più storicamente preparato su questa complessa materia. L'imputato Salvatore Valitutti, l'antagonista in carrozzella, con un passato nell'antagonismo anarhcico che si perde dagli anni 60 a oggi, ha cercato di raggiungere la gabbia con le sue compagne  ma la presidente dell'Assise glielo ha impedito. Il processo si svolge infatti per motivi di sicurezza nell'aula bunker del tribunale di Torino. Intanto aumenta la sorveglianza verso gli “obiettivi sensibili” indicati in modo esplicito dagli anarchici della Federazione Anarchica Informale Fai/Fri al centro el processo in corso a Torino nell’aula bunker del Tribunale, collegato all’operazione della Digos “Scripta Manent”, coordinata dal pm Roberto Maria Sparagna. Alla sbarra sette anarchici accusati di una lunga serie di attentati con l’utilizzo di esplosivo dal 2003 a oggi. In un documento pubblicato sul sito nelbuio.altervista.org c’è un riferimento esplicito al pm Sparagna: “…Non credo che lei sia pagato dal popolo italiano per perseguitare  le sole persone che hanno a cuore i più poveri…A lei gli auguri devono arrivare da tutti quelli che stanno soffrendo ogni tipo di torture e ingiustizie…Si è mai chiesto perché se le arriva un pacco deve avere paura quando lo apre? Mi auguro che lei abbia il Natale che si merita!”. 

C’è un filo rosso che collega agli anarchici a Unabomber, il professore di matematica Usa, tra i primi a usare come arma sofisticati e micidiali pacchi-bomba (molto simili per l’uso d sostanze esplosive e componenti elettronici) causando la morte di tre persone e il ferimento grave di una trentina di vittime, un collegamento sempre più stretto anche sotto il profilo ideologico. Nei documenti Fai/Fri trovano infatti eco molti dei postulati anti-scienza, anti-tecnologia, formulati a suo tempo dal matematico Theodore Kaczynski nel manifesto “La società industriale e il suo futuro”, arrestato dall’Fbi nell’aprile 1996 a Lincoln, nel Montana, dopo una catena interminabile di attentati.

L’Analisi
Quelle 5 brigatiste in carcere da 30 anni per coerenza
Quelle 5 brigatiste in carcere da 30 anni per coerenza
Sono le "irriducibili" rimaste fedeli ai vecchi miti della lotta armata, senza mai cedere. Condannate all'ergastolo, avrebbero potuto ottenere sconti di pena e permessi. Come hanno fatto tanti pluriassassini di Br e Prima Linea
Anarchici più pericolosi dei jihadisti
Anarchici più pericolosi dei jihadisti
Torna alla ribalta l'analisi dei nostri 007 sulla galassia antagonista e Fai-Informale. Un'"azione" ogni quattro giorni, 110 attentati solo nel 2017. Tra gli ideologi emerge il ruolo dominante della torinese Anna Beniamino
Attacco hacker, ma non ci fermeranno
Attacco hacker, ma non ci fermeranno
Sventato un tentativo di bloccare ItaliaStarMagazine con un lungo attacco Dos al sito. Se mai gli autori fossero anarchici, intimidazioni inutili. Il giornale continuerà ad occuparsi di terrorismo. Nuovi attentati in Francia
La strage silenziosa dei disabili
La strage silenziosa dei disabili
Le vittime dei modi a volte violenti della polizia americana sono centinaia ogni anno, ma fra questi si nasconde un altro dato inquietante di cui non si parla affatto: molti di questi erano disabili. Lo dimostrano tre storie emblematiche
Gli avvocati che stanno inguaiando gli Stati Uniti
Gli avvocati che stanno inguaiando gli Stati Uniti
Gordon K. Sattro e Michael Cohen, il primo legale di Jimmy Bennett, l’altro di Donald Trump. Due professionisti che stanno mettendo a dura prova la credibilità di istituzioni e movimenti
QAnon, la cospirazione invade il web
QAnon, la cospirazione invade il web
Dall'ottobre 2017 un misterioso profilo twitter semina odio e paure ancestrali nei social mondiali. Sostiene Trump contro oscure trame, tra circoli pedofili e trust di banchieri e politici perversi. Seguaci Vip. Il video
Italiani maestri di download illegali
Italiani maestri di download illegali
Il 37 per cento scarica contenuti audio-visivi in modo illegale, tutti i dati ufficiali. Segni di miglioramento ma situazione ancora gravi
Dalla Turchia islamizzazione forzata
Dalla Turchia islamizzazione forzata
La politica di Erdogan punta a imporre posizioni sempre più radicali nei Paesi occidentali confinanti ma non solo. Pioggia di finanziamenti per le nuove moschee in Europa. Ma nessuno interviene
La rivolta fantasma contro gli ayatollah iraniani
La rivolta fantasma contro gli ayatollah iraniani
Media occidentali ignorano in modo totale le manifestazioni contro il regime iraniano. Ong e organizzazioni umanitarie si disinteressano del dissenso in Iran, che porta avanti battaglie pericolose e coraggiose
I Promessi Sposi Al Bano e Romina
I Promessi Sposi Al Bano e Romina
Una saga popolare che da 50 anni appassiona il Paese, tra colpi di scena e sviluppi imprevedibili. Aleggia l'ombra delle seconde nozze, auspice la suocera 95enne, ma il cantante-contadino non conferma. Come finirà?