Asta verginità, già raccolti due milioni di euro

| Dopo l'annuncio pubblicata sul Sun, tabloid inglese, di una ragazza italiana. "Alcune hanno guadagnato 3 milioni di sterline, ho bisogno di soldi per terminare gli studi, ho deciso di vendermi da quando avevo 16 anni". "Non sono una escort"

+ Miei preferiti
Nicole (nome di fantasia della modella italiana decisa a vendere all'asta la sua verginità per realizzare il suo sogno: trasferirsi nel Regno Unito per studiare business a Cambridge«Ho deciso che la mia verginità era preziosa quando avevo 16 anni», ha raccontato al Sun: «Volevo una buona istruzione quindi ho cominciato a guardare il web in cerca di modi per finanziare i miei studi e ho trovato una serie di pubblicità di aste e scoperto che c'erano ragazze che si erano vendute per 3,5 milioni di euro, quindi ho deciso che avrei fatto lo stesso a 18 anni». E poi: «Spero di prendere il più possibile per finanziare i miei studi, aiutare mia sorella e la mia famiglia e comprare una casa ai miei genitori». Ha spiegato, in una serie di interviste, "di non essere una escort" e di "avere valutato bene il senso della proposta".



"E' l'unico modo per pagarmi un'università costosa che mi consenta davvero di trovare un lavoro dignitoso". Nicole frequenta un liceo scientifico del Nord, a scuola va bene, ha una normale vita di relazione, I suoi genitori non sanno niente: "Non voglio che si addolorino o si preoccupino, nè voglio pesare sui loro bilanci. Non sono in grado di mantenermi all'estero, a loro non posso chiedere nenache un cent". Di una bellezza statuaria, Nicole ha tentato di fare la modella: "Non pagano abbastanza, non sono famosa, sono una ragazza come tante. Alcune che hanno messo in vendita la verginità hanno preso poco denar, altre tantissimo. Vedremo se sarò apprezzata. Di certo non mi svendo per pochi soldi, se lo farò è perchè avrò raggiunto la somma necessaria a garantirmi un futuro migliore e nemmeno sono in cerca di pubblicità. Valuterò tutte le proposte, potre anche lasciare perdere. Nessuno mi obbliga a fare quello che ho fatto".

 

Galleria fotografica
Asta verginità, già raccolti due milioni di euro - immagine 1
IL CASO
Lo Sparrow Mart, il regno del feltro
Lo Sparrow Mart, il regno del feltro
È un’installazione artistica che dopo aver affascinato Londra e New York è sbarcata nel centro di Los Angeles: un vero supermercato, con tanto di scaffali e corsie, dove tutto è finto, in feltro
In India, la prima squadra SWAT femminile
In India, la prima squadra SWAT femminile
Addestrata alle arti marziali e armata di fucili d’assalto, avrà il compito di fornire supporto nel corso di atti terroristici e liberazione di ostaggi
Cheerleaders revolution: arrivano i maschietti
Cheerleaders revolution: arrivano i maschietti
Stanno debuttando in prova nelle partite di precampionato, per essere pronti alle coreografie a partire dal prossimo settembre
Prova una bara e muore
Prova una bara e muore
Tre amiche sudcoreane hanno voluto sfidare il destino passando la notte in altrettante bare. È finita in tragedia
Tenta di vendere la figlia di 13 anni
Tenta di vendere la figlia di 13 anni
Una mamma russa, escort di lusso, ha deciso di mettere in vendita la verginità della figlia. Ma uno dei possibili clienti era un poliziotto sotto copertura
La nuova sfida di Zanna: in pista senza protesi
La nuova sfida di Zanna: in pista senza protesi
Non esistono limiti e impedimenti che tengano, di fronte alla straordinaria forza di volontà del pilota emiliano. Questa volta ha scelto di rinunciare alle sue protesi: “Non sarà bello da vedere, ma io mi muovo meglio”
Uccide la figlia con il sale
Uccide la figlia con il sale
È successo due anni fa in South Carolina, e proprio in queste ore è arrivata la sentenza: 30 anni reclusione per il terribile omicidio della piccola Peyton, di 17 mesi
La finta vittima della notte del Batacalan
La finta vittima della notte del Batacalan
Per quattro anni ha raccontato la sua esperienza terrificante, intascando anche ventimila euro di risarcimento: poi è venuta fuori la verità
Lo sceriffo che non vuole arrestare
Lo sceriffo che non vuole arrestare
L'incredibile storia dello sceriffo di Gadsden, Florida che per i reati minori preferisce evitare di mandare le persone in carcere. Reati e arrestati dimezzati. Slogan: "Dare un'altra chance"
Il pilota militare più anziano del mondo
Il pilota militare più anziano del mondo
Anche Philip Frawley, citato nel Guinness dei primati, ha detto basta: dopo quasi mezzo secolo di servizio e 10mila ore di volo, a 66 anni, va in pensione