Il dissenso deve (sempre) esprimersi in modo legale

| SolidarietÓ alla forze dell'ordine, la polemica sulla frase di un funzionario usata per nascondere la violenza degli occupanti abusivi

+ Miei preferiti
Un funzionario della polizia, durante le operazioni di sgombero della palazzina di Roma in via Curtatone occupata abusivamente da anni da decine di persone di cui i profughi in maggioranza, senza un piano del Comune su dove sistemarli "dopo", ha detto ai suoi uomini "spezzategli un braccio". Si riferiva alle fasi preliminari dell'operazone, durante la quale gli occupanti hanno scagliato ogni tipo di oggetti contro la forza pubblica, comprese bombole di gas. Non è difficile cogliere il senso della frase, cioè cercate di impedire in ogni modo che qualcuno di noi si faccia male e per davvero. Sarà pure una frase infelice, sarà anche inopportuna in un servizio di ordine pubblico così delicato. Ma è servita ad alcuni media, non tutti in verità, a utilizzare quelle parole come la foglia di fico per nascondere la violenza degli ormai ex occupanti. Il classico sistema per non fare i conti con chi, per affermare le proprie idee, non esita a utilizzare modelli di contrasto fuorilegge. Il capo della polizia, Gabrielli, ha sì stigmatizzato il commento del funzionario ma ha sottolineato il tipo di contesto in cui è avvenuto l'intervento. Là dentro operava il racket degli affitti abusivi, un gruppo di profughi gestiva la palazzina come un albergo clandestino. Con tutte quel che ne consegue. Accade a Torino, con un'altra giunta grillina, nelle case EX Moi, una specie di hotel paura gestito da un comitato che fa il bello e il cattivo tempo, con continui episodi di violenza e di sopraffazione da parte di immigrati nei confronti dei più deboli che non si riesce a sgomberare, sotto il ricatto dei centri sociali dell'autonomia che si sono auto-nominati garanti. E' accaduto nel corso del conflitto NoTav, con una pressochè generale amnistia rispetto alle condotte violente di una parte di quel movimento. E' la somma ipocrisia di certe forze politiche che non riescono ancora a fare i conti con il demagogismo (e la malafede) di un passato non poi così lontano. Solidarietà piena alle forze di polizia.
La Redazione di ItaliaStar
L'Opinione
La favoletta grillina sul ponte che non crolla
La favoletta grillina sul ponte che non crolla
Spunta da un documento del 2013 la posizione del comitato No Gronda appoggiato dai grillini, contrari ai lavori del passante che avrebbe alleggerito il traffico sul ponte. E Toninelli aveva inserito l'opera fra quelle "da verificare"
L'Austria (di destra) protegge Israele
L
Il premier Kurtz ammonisce l'Iran: "Il diritto all'esistenza di Israele non pu˛ essere messo in discussione". Imbarazzo delle cancellerie europee, alle prese con la real politik e dalla tutela di interessi strategici
Tobagi, ricordo di un uomo solo
nell'ombra i complici dei killer
Tobagi, ricordo di un uomo solo<br>nell
Il 28 maggio del 1980 fu ucciso da brigatisti rossi di famiglie "bene" il giornalista Walter Tobago
Dalla parte dei palestinesi, mai dei radicali
Dalla parte dei palestinesi, mai dei radicali
Hamas non vuole la pace ma distruggere Israele, centinaia di giovani inviati contro i confini per trasformarli in martiri. Contro i radicali che governano Gaza uccidendo le libertÓ fondamentali dell'uomo
Fiorini e mini-bot, le strategie anti-Euro dei vincitori
Fiorini e mini-bot, le strategie anti-Euro dei vincitori
L'economista inglese Ambrose Evans-Pritchard svela su "The Telegraph" le strategie segrete di Lega-M5S per uscire dalla UE e dall'Euro
Abu Mazen, con lui mai pace con Israele
Abu Mazen, con lui mai pace con Israele
Riesumare i vecchi pregiudizi anti-semiti di sempre Ŕ un segno di debolezza della leadership palestinese, una visione di parte della storia che ha prodotto persecuzione e in ultimo la Shoah
Storia e geografia in contrasto, guerra eterna in Medio Oriente
Storia e geografia in contrasto, guerra eterna in Medio Oriente
I conflitti e i terribili lutti di oggi in Siria e in Kurdistan frutto delle divisioni dei territori imposte nei decenni scorsi. La legge della violenza
La limpida memoria del gendarme Arnaud Beltrame
La limpida memoria del gendarme Arnaud Beltrame
La parola eroe Ŕ spesso usata in modo improprio. Ma la morte del gendarme che s'Ŕ immolato per salvare un ostaggio ce ne restituisce il pieno significato
Attentati islamisti, nelle moschee il seme dell'odio
Attentati islamisti, nelle moschee il seme dell
Passa l'idea che la colpa Ŕ dell'Occidente con la mancata integrazione ma Ŕ una falsa prospettiva. Il problema Ŕ la cultura dell'odio all'interno di una parte importante dell'Islam. Il ruolo di moschee e associazioni
Diventa "attuario", lavoro sicuro e paga d'oro
Diventa "attuario", lavoro sicuro e paga d
Viaggio nelle professioni pi¨ richieste nel mercato del lavoro. Negli States chi Ŕ in grado di tracciare proiezioni sociologiche-economiche a medio e lungo termine Ŕ tra i professionisti pi¨ ricercati e pagati. Italia indietro