Incomprensibili leggerezze, ma come ha fatto ad entrare nell'Arena il tizio imbottito di esplosivo?

| Inutili metal detector, controlli di documenti, schieramenti di polizia. Polemiche in Inghilterra

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta
Sarebbe bello, se qualcuno si mettesse lì a spiegarci come sia possibile che un tizio qualsiasi riesca a mescolarsi fra la folla di un concerto, imbottito di tritolo, chiodi e pezzi di metallo. Chiunque sia stato ad un concerto o in un aeroporto sa (o a questo punto saprà), che ti rivoltano come un taschino anche per vedere Pupo, per dire, né più o né meno di quel che succederebbe per un apericena in centro con Trump, il Dalai Lama e il simpaticissimo Kim Jong-un.

Zaini aperti, metal detector, niente tappi alle bottiglie (perfino Bin Laden con un tappo avrebbe dato forfait), tablet vietati, macchine fotografiche da mostrare in funzione, via le scarpe, eppure - per favore, ce lo spieghi qualcuno una volta per tutte - chi ha in mente di ammazzare trova sempre un modo per arrivare, salire e sedersi dove vuole, scegliendo a piacere dove e quando farsi saltare in aria.

Intanto un'altra vittima di rimbalzo, i fatti di Manchester l'hanno fatta: Ariana Grande, scritto con una sola "n", la baby rockstar americana attesissima ovunque, Italia compresa, ha dato forfait, cancellando il tour europeo. È normale: siamo in guerra, si sono solo scordati di dircelo. Ariana con una sola "n", che forse l'ha capito, ha detto scusate ma sono solo canzonette: torno un attimo a casa che mi scadono le spese di condominio, poi magari torno, fate con calma.

Ma non finirà qui: l'estate ormai in canna si porta appresso una sfilza di raduni musicali prenotati mesi fa da migliaia e migliaia di persone. Che faranno gli U2, attesi all'Olimpico di Roma? E i Coldplay, i Depeche Mode e Vasco, che per il live act di Modena ha venduto 220 mila biglietti ad altrettanti essere umani?

Ma niente panico, tutti tranquilli. Siamo in Italia, e certe cose sappiamo farle meglio di altri: aumenteranno i controlli e vedrete che una ventina di giorni non ci sarà nessuna pietà, anche se è arrivato il caldo torrido. Neanche un tappo di plastica riuscirà a passare i varchi. Promesso.

L'Opinione
Vergogna, nessun rispetto per Stefano
Vergogna, nessun rispetto per Stefano
Orribile fotomontaggio, gira anche nelle chat dei carabinieri. Simbolo dell'odio e di una cattiveria senza limiti. Ma non è un singolo episodio
Il 60 per cento degli italiani vuole la Tav, grillini spaccati
Il 60 per cento degli italiani vuole la Tav, grillini spaccati
Sondaggio del Corriere della Sera. Ma è sorprendente che anche il 39 per cento degli elettori grillini sono favorevoli alle Grandi Opere. Uno choc per Di Maio-Toninelli ancora storditi dalla manistazione Si Tav di Torino
Il pugno di Toninelli
Il pugno di Toninelli
Il ministro delle No Infrastrutture a pugno chiuso dopo il sì al Decreto Genova e al condono edilizio di Ischia, passato con l'aiuto di sei senatori forzisti. Di Maio si scaglia contro Salvini. Conte e il flop sul vertice di Palermo
Asia Bibi, quante vittime dimenticate in tuo nome
Asia Bibi, quante vittime dimenticate in tuo nome
Il ricordo del governatore del Punjab ucciso dopo che aveva criticato il reato di blasfemia e la morte del ministro cristiano per le minoranze che si era battuto per la libertà della donna cristiana
Di Maio aggrappato all'ultimo NO, la Tav
Di Maio aggrappato all
Il vicepremier è corso a Torino per dire che industriali e categorie economiche non lo hanno capito. Lui vuole togliere i fondi alla Tav per darli alla Metro. Gli hanno risposto che è lui a non avere capito nulla. Un No per salvarsi?
Caso Cucchi, non sia un pretesto per odiare
Caso Cucchi, non sia un pretesto per odiare
E' in atto un attacco senza precedenti contro l'Arma dei carabinieri dopo gli ultimi sviluppi giudiziari. Le responsabilità sono individuali e vanno perseguite con rigore. Ma la strumentalizzazione politica diventa insopportabile
Desiree e Pamela, i tanti colpevoli
Desiree e Pamela, i tanti colpevoli
Le due minorenni romane, uccise in San Lorenzo e a Macerata, unite dallo stesso destino. Cercavano droga e hanno trovato pusher, stupratori e assassini. Alle spalle famiglie difficili e un comune stato di abbandono
Khashoggi, l'ipocrisia dei media occidentali
Khashoggi, l
La morte del giornalista fa ribrezzo ma quanti altri Khashoggi ci sono nel mondo arabo, dove la libertà di stampa non esiste? Quanti mani sporche di sangue i nostri governanti stringono senza alcun scrupolo?
L'Europa ama i suoi carnefici
L
Lo strano e ambiguo rapporto tra una parte dell'Occidente e l'Iran degli Ayatollah, che reprime il dissenso e uccide i suoi oppositori in Europa. L'attentato e in Francia e un agguato mortale in Olanda. Ma nessuno reagisce
Europa bipolare, sostiene gli ayatollah iraniani
Europa bipolare, sostiene gli ayatollah iraniani
Lo strano endorsement dell'Alto Commissario Mogherini verso il Paese che lapida le donne, impicca i gay, e dove i diritti umani e politici sono calpestati ogni giorno