Uccisa mamma orsa, che ne sarà dei cuccioli?

| BREAKING NEWS. Kj2 abbattuta per la "comprovata pericolosità". Animalisti: "Boicottare il turismo nel Trentino"

+ Miei preferiti
Gli agenti della polizia provinciale di Trento hanno individuato e ucciso Kj2, l'orsa che aveva tentato di difendere i suoi cuccioli dall'intrusione di un pensionato e del suo cane, nel territorio dove viveva. In un gelido comunicato, la Provincia autonoma di Trento, ha dato notizia dell'abbattimento, autorizzato da una delibera dei giorni scorsi. Niente narcosi, niente trasferimento in altre zone. Nonostante che la versione dell'uomo aggredito non avesse convinto del tutto sulla dinamica del fatto. Deluse le associazioni ambientaliste che avevano tentato invano di impedire l'uccisione di Kj2. Ci sono fortissimi timori sulla sorte dei suoi due cuccioli, rimasti senza madre. Enp, Wwf, Lipu e Lpa presenteranno un esposto al Tar pr evitare altri provvedimenti del genere, definiti illegali. Un sondaggio di ItaliaStar, a cui avevano risposto centinaia di lettori si era espresso all'88 per cento contro l'abbattimento. Ora in molti sostenitori delle ragioni di Kj2 suggeriscono un boicottaggio del turismo in Trentino. C'è rabbia e delusione per quanto è accaduto. 
"Prioritaria la sicurezza delle persone" 


Così il comunicato: "..Nella serata di ieri gli agenti del Corpo forestale della Provincia autonoma di Trento hanno proceduto all'abbattimento dell'orsa KJ2 in attuazione dell'ordinanza emessa dal presidente della Provincia per garantire la sicurezza delle persone è stato possibile grazie alle precedenti attività di identificazione genetica e successiva cattura e radiocollarizzazione ai fini della riconoscibilità dell'animale. Il documentato indice di pericolosità dell'esemplare, culminato nel ferimento di due persone, ha richiesto l'attuazione dell'ordinanza nel più breve tempo possibile. Da parte della Provincia di Trento, sempre in funzione della prioritaria sicurezza delle persone, continueranno in maniera intensiva tutte le attività condotte per ridurre il rischio di incidenti a partire dall'informazione, comunicazione, prevenzione, monitoraggio e presenza sul territorio".
Commento 

 La redazione di ItaliaStar è contraria alla scelta adottata dalla Provincia di Trento. Sarebbe stato più auspicabile narcotizzare e trasferire l'orso Kj2 in altre aree. Non vogliamo sottovalutare la gravità di quanto accaduto ma le autorità avrebbe dovuto proteggere il territorio degli orsi dalle intrusioni umane, spesso da parte di persone impreparate, in un periodo cruciale per loro sopravvivenza prima dell'inverno, con più efficacia. Boicottare il turismo non servirebbe a niente, se non a danneggiare tante persone incolpevoli che lavorano nelle strutture di accoglienza. Semmai sarebbe meglio intraprendere azioni politiche critiche nei confronti degli amministratori trentini. Basterebbe ricordarsi di quanto occorso a Kj2 al momento del voto.



L'Opinione
Il pugno di Toninelli
Il pugno di Toninelli
Il ministro delle No Infrastrutture a pugno chiuso dopo il sì al Decreto Genova e al condono edilizio di Ischia, passato con l'aiuto di sei senatori forzisti. Di Maio si scaglia contro Salvini. Conte e il flop sul vertice di Palermo
Asia Bibi, quante vittime dimenticate in tuo nome
Asia Bibi, quante vittime dimenticate in tuo nome
Il ricordo del governatore del Punjab ucciso dopo che aveva criticato il reato di blasfemia e la morte del ministro cristiano per le minoranze che si era battuto per la libertà della donna cristiana
Di Maio aggrappato all'ultimo NO, la Tav
Di Maio aggrappato all
Il vicepremier è corso a Torino per dire che industriali e categorie economiche non lo hanno capito. Lui vuole togliere i fondi alla Tav per darli alla Metro. Gli hanno risposto che è lui a non avere capito nulla. Un No per salvarsi?
Caso Cucchi, non sia un pretesto per odiare
Caso Cucchi, non sia un pretesto per odiare
E' in atto un attacco senza precedenti contro l'Arma dei carabinieri dopo gli ultimi sviluppi giudiziari. Le responsabilità sono individuali e vanno perseguite con rigore. Ma la strumentalizzazione politica diventa insopportabile
Desiree e Pamela, i tanti colpevoli
Desiree e Pamela, i tanti colpevoli
Le due minorenni romane, uccise in San Lorenzo e a Macerata, unite dallo stesso destino. Cercavano droga e hanno trovato pusher, stupratori e assassini. Alle spalle famiglie difficili e un comune stato di abbandono
Khashoggi, l'ipocrisia dei media occidentali
Khashoggi, l
La morte del giornalista fa ribrezzo ma quanti altri Khashoggi ci sono nel mondo arabo, dove la libertà di stampa non esiste? Quanti mani sporche di sangue i nostri governanti stringono senza alcun scrupolo?
L'Europa ama i suoi carnefici
L
Lo strano e ambiguo rapporto tra una parte dell'Occidente e l'Iran degli Ayatollah, che reprime il dissenso e uccide i suoi oppositori in Europa. L'attentato e in Francia e un agguato mortale in Olanda. Ma nessuno reagisce
Europa bipolare, sostiene gli ayatollah iraniani
Europa bipolare, sostiene gli ayatollah iraniani
Lo strano endorsement dell'Alto Commissario Mogherini verso il Paese che lapida le donne, impicca i gay, e dove i diritti umani e politici sono calpestati ogni giorno
Antisemitismo di oggi, diverso ed eguale a ieri
Antisemitismo di oggi, diverso ed eguale a ieri
Nel '38 le vergognose e infamanti leggi razziali imposte dal regime di Mussolini ma anche oggi, specie in Medio Oriente, sopravvivono le stesse ideologie nazi-fasciste. Obiettivo, distruggere Israele
Troppa tolleranza, quanti 11 settembre ancora?
Troppa tolleranza, quanti 11 settembre ancora?
Riflessioni amare dopo l'11 settembre, anche in Europa dal '98 a oggi un fiume di sangue innocente, 713 morti e 5939 ferite. Una parte della società non nasconde le sue simpatie o comprensione per i terroristi