L.A. Times al miliardario Soon-Shiong

| Tronc, dopo avere acquistato un numero elevato di testate cartacee in tutti gli States, cede il suo gioiello al medico di origini cinesi, nato in Sud Africa e naturalizzato Usa. Costo 500 milioni di dollari

+ Miei preferiti
 Il gruppo Tronc proprietario del Los Angeles Times ha venduto la storica testata al miliardario Patrick Soon-Shiong. Una notizia che ha spinto molti osservatori Usa a commentare la notizia con una certa amarezza, un altro importante pezzo di storia dei media americani viene ceduta a un gruppo di potere, tra giudizi in chiaro scuro. I manager di Tronc erano decisi ad acquistare acquistare anche il San Diego Union-Tribune, secondo il Washington Post. Il New York Times conferma l' accordo, per un valore di circa 500 milioni di dollari, e potrebbe già essere annunciato oggi. La cessione del L. A. Time, dopo mesi di crisi e tensioni, si chiude con le dimissioni imposte al suo direttore, Lewis D' Vorkin, dopo meno di quattro mesi di lavoro. Jim Kirk, ex redattore ed editore del Chicago Sun-Times, è stato nominato direttore dopo che D' Vorkin è stato trasferito al Chief Content Officer di Tronc. La Tronc controllata da Michael Ferro possiede anche The Chicago Tribune, Baltimora Sun e New York Daily News. Il passaggio a Tronc (quando era ancora Tribune Publishing) aveva impedito all' azienda di essere acquistata da Gannett, ma da allora i due giganti dei media Usa sono precipititati in una serie di difficoltà finanziarie.
Patrick Soon-Shiong
Ross Levinsohn, direttore editoriale del L. A. Times' da agosto, è stato sospeso dall'incarico, lo stipendio bloccato, dopo i rapporti del mese scorso del suo comportamento non "corretto" e le accuse precedenti di molestie sessuali.
 Nel 2016, Tronc ha tentato di acquistare l' Orange County Register, ma un giudice federale ha bloccato la vendita, affermando che Tronc avrebbe avuto un monopolio se fosse stata proprietaria dei quattro maggiori giornali in quattro contee della California meridionale.
Patrick Soon-Shiong, 66 anni, è un notissimo chirurgo nato in Sud Africa da immigrati cinesi e ora cittadino Usa, professore e ricercatore, imprenditore, uomo d' affari e filantropo. Attualmente è presidente di NantWorks, direttore esecutivo del Wireless Health Institute presso l' Università della California a Los Angeles, e professore aggiunto di chirurgia all' UCLA. È anche presidente della Chan Soon-Shiong Family Foundation e presidente e CEO del Chan Soon-Shiong Institute for Advanced Health, National LambdaRail e dell' Istituto per la Trasformazione Sanitaria. Soon-Shiong è proprietario di minoranza dei Los Angeles Lakers dal 2010. Nell' aprile 2016, il Los Angeles Times ha reso noto che è uno dei supermanager più pagati per il 2015. Nel novembre 2016, Soon-Shiong era stimato da Forbes con un patrimonio netto di 9 miliardi di dollari, classificandolo 47 tra i miliardari degli Stati Uniti. Al 9 dicembre 2016, il Dr. Soon-Shiong ha rilasciato 230 brevetti USA e internazionali, di cui 92 negli Stati Uniti e 138 internazionali.
Galleria fotografica
L.A. Times al miliardario Soon-Shiong - immagine 1
Media
Twitter, 10 milioni di falsi utenti russi
Twitter, 10 milioni di falsi utenti russi
La società ha diffuso l'elenco dei tweet provenienti da falsi profili legati ad hacker stranieri per influenzare l'opinione pubblica. Spaventosa ondata di fake-news
Malta in piazza per Daphne
Malta in piazza per Daphne
Un corteo spontaneo ha voluto ricordare ad un anno di distanza la morte della reporter investigativa. L’inchiesta langue senza che sia stato individuato alcun mandante, ma la posizione del premier è stata archiviata
La stampa europea è in pericolo
La stampa europea è in pericolo
Sette giornalisti uccisi in un anno hanno fatto scattare l’allarme di “Reporter Sans-Frontieres”: la situazione anche in Europa si sta facendo incandescente
Reporter uccisa, preso l'assassino
Reporter uccisa, preso l
Catturato in Germania l'assassino, incastrato dal Dna. E' un 21enne bulgaro, ha confessato. Svolta sulla morte di Viktoria Marinova, il giovane dopo il delitto era fuggito in bus
La redazione di Repubblica in agitazione
La redazione di Repubblica in agitazione
In un comunicato, il comitato di redazione chiede che gli azionisti si facciano carico dei problemi economici della testata
Tutti gli uomini del diffidente
Tutti gli uomini del diffidente
Parafrasare il titolo del film ispirato al caso Watergate è utile per sintetizzare il libro che Bob Woodward ha dedicato alla figura di Donald Trump, definito “idiota e squilibrato” dai suoi stessi collaboratori
Addio al leggendario Village Voice
Addio al leggendario Village Voice
Dopo 63 anni chiude una delle più celebri testate americane di controcultura: lo scorso anno aveva detto addio alla carta stampata, ma non è bastato
Il reality del migrante
Il reality del migrante
Un’emittente polacca sta per mandare in onda il format di un programma in cui i protagonisti devono vivere per un mese come i migranti lungo la rotta balcanica
La stampa USA contro Trump
La stampa USA contro Trump
Oltre 350 testate hanno aderito all’iniziativa lanciata dal Boston Globe di dedicare un editoriale alle continue accuse che Trump muove agli organi di stampa
L'editore del NY Times striglia Trump
L
In un incontro privato alla Casa Bianca, A.G. Sulzberger ha ammonito il presidente di non definire la stampa “nemica del popolo”, perché è un atteggiamento molto pericoloso che presto o tardi sfocerà in atti di violenza