A.A.A. assaggiatori di cioccolato cercasi

| C’è da superare un test di ammissione, ma chi ce la fa sarà chiamato ad assaggiare dolci per 15 ore e mezza a settimana

+ Miei preferiti
Essere pagati per fare qualcosa di meravigliosamente bello: se è sempre stato un sogno per tanti, in tempi di magro come questi è più o meno un’utopia. Se trovare un lavoro è difficile e complicato, trovarlo che piace è quasi impossibile.

Ma non tutto è perduto: con un annuncio lanciato sui social, la multinazionale americana “Mondelez International”, ha lanciato un appello per la ricerca di figure professionali da inserire in azienda. Nello specifico, l’annuncio recita: “Stiamo cercando appassionati di cioccolato, per testare nuovi prodotti di Cadbury Dairy Milk, Oreo, Milka e Green & Black’s USA, da inserire negli organici del Global Science Center di Reading, la nostra sede in Gran Bretagna. Ciò che serve è la passione per il cioccolato e papille gustative in ordine: i candidati dovranno superare una serie di ‘sfide cioccolatose’, compresa quella di rilevare differenze quasi impercettibili fra diversi pezzi di cioccolato, un’abilità che consideriamo vitale per qualsiasi assaggiatore”. L’annuncio specifica che non è richiesta alcuna esperienza precedente - a parte golosità, passione per i dolci, onestà, impegno, capacità di relazionarsi con i team di lavoro e senso del gusto sviluppato - poiché chi supererà i test seguirà un corso di formazione in cui apprendere anche il vocabolario specifico degli assaggiatori, necessario per fornire feedback precisi alla produzione.

Una selezione neanche così impossibile (ovviamente in lingua inglese), che se superata aprirà le porte ad un contratto “permanent” (a tempo indeterminato) come “Research Development Quality”, con orario part-time da 15 ore e mezzo a settimana e paga oraria di 9 sterline. A conti fatti, più o meno 600 euro al mese.

La Mondelez International Inc, con sede a East Hanover, nel New Jersey, è un colosso dell’industria dolciaria che conta 110mila dipendenti in tutto il mondo. L’azienda è proprietaria di alcuni fra i più celebri e diffusi marchi: Cipster, Fonzies, Hag, Splendid, Halls, Mikado, Milka, Oreo, Philadelphia, Ritz, Saiwa, Tobleron, Tuc e Vitasnella.

Mondo
Le spese pazze di Madame Le Pen
Le spese pazze di Madame Le Pen
Taxi, centinaia di bottiglie di champagne e la commissione rifiuta di rimborsare 800 mila euro per coprire le spese elettorali dei populisti francesi
Tensione e confusione a Tripoli, attacco al governo
Tensione e confusione a Tripoli, attacco al governo
Milizie di diverse fazioni si aggirano attorno ai centri vitali della città, il governo legittima denuncia manovre delle milizie Haythem, blindati aeroporto e palazzi ministeriali. E ora arrivano i francesi
I killer conoscevano bene il manager
I killer conoscevano bene il manager
Manager ucciso in Costarica. Si stringe il cerchio su persone vicine ai suoi collaboratori. Pochi sapevano che sarebbe andato all'ambasciata. Interrogati due giovani. Il socio: " Perso un fratello"
Uno sconosciuto in casa
Uno sconosciuto in casa
Piccolo dramma senza vittime: in Giappone, un giovane vive per cinque mesi nella mansarda dell’appartamento di un’anziana signora che non sospettava nulla
Ta o Nil, in Irlanda vince Ta. Sì all'aborto
Ta o Nil, in Irlanda vince Ta. Sì all
Il 70 per cento favorevole all'abograzine dell'articola che prevedeva l'aborto solo in caso di pericolo di vita per la madre. Paese lacerato. No prevalente nelle zone rurali, Si nelle aree urbane
Johnson&Johnson, talco cancerogeno
Johnson&Johnson, talco cancerogeno
Condannata a pagare 25 milioni di dollari a una donna che si ammalò di mesatelioma. Nel talco sotto accusa tracce di asbesto che può causare tumori
Il robot di Amazon che indovina il tuo pensiero
Il robot di Amazon che indovina il tuo pensiero
La funzione vocale Alexa ha registrato - senza autorizzazione - una conversazione tra una coppia Usa e l'ha inviata a una persona inserita nei contatti. "Ehi guarda che ti stanno spiando", l'allarme. Amazon si scusa
La storia di Sophie, che voleva diventare grande
La storia di Sophie, che voleva diventare grande
21 anni, francese, trova lavoro come ragazza alla pari in Inghilterra, ma finisce in un incubo da cui non uscirà più. La prima fase del processo si è chiusa in queste ore: omicidio con l’aggravante della crudeltà
Costarica, torturato e ucciso
Costarica, torturato e ucciso
Il manager trovato morto in una scarpata era stato contattato da una ragazza su Badoo, il sito web per incontri, e poi attirato in un appartamento. Seviziato e poi ucciso, forse a scopo di rapina
"Sono guarita ma recupero difficile"
"Sono guarita ma recupero difficile"
Yulia Skripal, figlia dell'ex spia russa Serghei, dimessa dall'ospedale assieme al padre. Ancora ignoti gli autori dell'avvelenamento con il gas nervino del 4 marzo. "Mio padre sta ancora ancora male"