Anche i robot lo fanno

| È stato lo spettacolo che ha fatto più parlare del CES di Las Vegas: un gruppo di cyberstripper si sono esibite sul palco di un locale per soli uomini

+ Miei preferiti

Non poteva che andare in scena a Las Vegas, la patria di ogni vizio e di qualsiasi peccato, una delle novità più eclatanti (e inquietanti) del CES, lo spettacolo fieristico dell’elettronica. La storia è questa: lo “Shappire Las Vegas Club”, uno dei locali più frequentati dai maschi in calore che animano le notti della “Sin City”, ha deciso di dare una sera libera alle ragazze che ogni sera si arrampicano sui pali della “lap dance” dispensando occhiate e sospiri, per ospitare i conturbanti robot di Giles Walker, un artista britannico specializzato in installazioni a base di umanoidi.

In pratica, una drappello di “stripteuse” in giarrettiera, tacchi a spillo e microtanga, sono salite sul palcoscenico dando vita ad uno spettacolo “sex-tech” in piena regola. Ballano, si muovono e ancheggiano come una donna vera, peccato però che al posto della testa ci fossero delle vistose e antiestetiche telecamere a infrarossi che toglievano qualche grammo di testosterone.

In platea, al posto dei consueti aficionados del locale, un pubblico composto da impettiti ingegneri e informatici in libera uscita serale dopo gli impegni del CES: per loro, abituati a ragionare in algortitmi, l’eccitazione ha raggiunto quote siderali. Per il proprietario del club, al contrario, una possibile nuova frontiera da esplorare per attirare la clientela, visto che in giro c’è tanta gente dai gusti “strani”.

Per tutti gli altri, qualche dubbio: a plastica e acciaio preferiscono ancora la pelle. Giurassici.

Galleria fotografica
Anche i robot lo fanno - immagine 1
Anche i robot lo fanno - immagine 2
Anche i robot lo fanno - immagine 3
Anche i robot lo fanno - immagine 4
Mondo
Afghanistan, strage di poliziotti
Afghanistan, strage di poliziotti
Morti 30 agenti uccisi in un attacco talebano a Farah. L'assedio è durato quattro ore, caduti anche molti miliziani. E' l'ennesima azione dei terroristi contro il governo. Decine di morti in pochi mesi
Il re dell’espresso, la vittima di Melbourne
Il re dell’espresso, la vittima di Melbourne
Titolare del Pellegrini’s Café, locale amatissimo anche da Russel Crowe, Sisto Malaspina è stato accoltellato dal somalo che ha gettato nel panico la centralissima Bourke Street. Era emigrato in Australia a 18 anni
Filippine, suora contestatrice espulsa
Filippine, suora contestatrice espulsa
La religiosa cattolica aveva partecipato ad alcune manifestazione di protesta contro il presidente Duterte. Ora è rientrata in Australia, accolta dal suo ordine
Pakistan: Asia Bibi è libera
Pakistan: Asia Bibi è libera
Assolta in extremis dall’accusa di blasfemia e dalla pena di morte. La donna era stata accusata da alcune colleghe di lavoro
Due bimbi di sette anni abusano di una compagna
Due bimbi di sette anni abusano di una compagna
È accaduto in Australia: vittima una bimba di sei anni, sottoposta a quel che i due suoi compagni di classe avevano appena visto sugli smartphone
La lotta alla droga, un fallimento
La lotta alla droga, un fallimento
Lo dice senza mezzi termini un rapporto dell’International Drug Policy Consortium: politiche sbagliate e nessun effetto tangibile di inversione di tendenza. “È un altro chiodo nella bara della lotta alla droga”
Gemma ha perso la sua battaglia
Gemma ha perso la sua battaglia
La storia di una ragazza inglese aveva commosso perfino Kate Winslet: aveva scelto di rinunciare alle cure per un tumore, preferendo mettere al mondo la piccola Penelope
L'Arabia ammette: Khashoggi è morto
L
Messo sotto pressione, il governo di Riyadh ha ammesso la morte del giornalista. Mentre i media turchi svelano, uno per uno, nomi e ruoli della squadra che si sarebbe occupata di eliminare il giornalista dissidente
Lucy, che voleva vivere
Lucy, che voleva vivere
Ha raccontato la sua battaglia contro un male che la divorava, chiedendo soldi per continuare le cure e salvarsi. Ma qualcuno si è accorto che qualcosa non andava…
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Aveva tentato di dare una mano ad un amico, ma è stata uccisa alla periferia di Città del Capo dopo ore di barbarie subite da un branco assetato di sangue