Anche i robot lo fanno

| È stato lo spettacolo che ha fatto più parlare del CES di Las Vegas: un gruppo di cyberstripper si sono esibite sul palco di un locale per soli uomini

+ Miei preferiti

Non poteva che andare in scena a Las Vegas, la patria di ogni vizio e di qualsiasi peccato, una delle novità più eclatanti (e inquietanti) del CES, lo spettacolo fieristico dell’elettronica. La storia è questa: lo “Shappire Las Vegas Club”, uno dei locali più frequentati dai maschi in calore che animano le notti della “Sin City”, ha deciso di dare una sera libera alle ragazze che ogni sera si arrampicano sui pali della “lap dance” dispensando occhiate e sospiri, per ospitare i conturbanti robot di Giles Walker, un artista britannico specializzato in installazioni a base di umanoidi.

In pratica, una drappello di “stripteuse” in giarrettiera, tacchi a spillo e microtanga, sono salite sul palcoscenico dando vita ad uno spettacolo “sex-tech” in piena regola. Ballano, si muovono e ancheggiano come una donna vera, peccato però che al posto della testa ci fossero delle vistose e antiestetiche telecamere a infrarossi che toglievano qualche grammo di testosterone.

In platea, al posto dei consueti aficionados del locale, un pubblico composto da impettiti ingegneri e informatici in libera uscita serale dopo gli impegni del CES: per loro, abituati a ragionare in algortitmi, l’eccitazione ha raggiunto quote siderali. Per il proprietario del club, al contrario, una possibile nuova frontiera da esplorare per attirare la clientela, visto che in giro c’è tanta gente dai gusti “strani”.

Per tutti gli altri, qualche dubbio: a plastica e acciaio preferiscono ancora la pelle. Giurassici.

Galleria fotografica
Anche i robot lo fanno - immagine 1
Anche i robot lo fanno - immagine 2
Anche i robot lo fanno - immagine 3
Anche i robot lo fanno - immagine 4
Mondo
Uno sconosciuto in casa
Uno sconosciuto in casa
Piccolo dramma senza vittime: in Giappone, un giovane vive per cinque mesi nella mansarda dell’appartamento di un’anziana signora che non sospettava nulla
"Ucciso dal Cartello, ha violato le regole"
"Ucciso dal Cartello, ha violato le regole"
Salvatore Ponzo, l'importatore genovese, 36 anni, ucciso in Costarica, non voleva sottostare ai diktat imposti dai coltivatori locali. Comprava i suoi prodotti da aziende fuori dal cartello
Ta o Nil, in Irlanda vince Ta. Sì all'aborto
Ta o Nil, in Irlanda vince Ta. Sì all
Il 70 per cento favorevole all'abograzine dell'articola che prevedeva l'aborto solo in caso di pericolo di vita per la madre. Paese lacerato. No prevalente nelle zone rurali, Si nelle aree urbane
Johnson&Johnson, talco cancerogeno
Johnson&Johnson, talco cancerogeno
Condannata a pagare 25 milioni di dollari a una donna che si ammalò di mesatelioma. Nel talco sotto accusa tracce di asbesto che può causare tumori
Il robot di Amazon che indovina il tuo pensiero
Il robot di Amazon che indovina il tuo pensiero
La funzione vocale Alexa ha registrato - senza autorizzazione - una conversazione tra una coppia Usa e l'ha inviata a una persona inserita nei contatti. "Ehi guarda che ti stanno spiando", l'allarme. Amazon si scusa
La storia di Sophie, che voleva diventare grande
La storia di Sophie, che voleva diventare grande
21 anni, francese, trova lavoro come ragazza alla pari in Inghilterra, ma finisce in un incubo da cui non uscirà più. La prima fase del processo si è chiusa in queste ore: omicidio con l’aggravante della crudeltà
Costarica, torturato e ucciso
Costarica, torturato e ucciso
Il manager trovato morto in una scarpata era stato contattato da una ragazza su Badoo, il sito web per incontri, e poi attirato in un appartamento. Seviziato e poi ucciso, forse a scopo di rapina
"Sono guarita ma recupero difficile"
"Sono guarita ma recupero difficile"
Yulia Skripal, figlia dell'ex spia russa Serghei, dimessa dall'ospedale assieme al padre. Ancora ignoti gli autori dell'avvelenamento con il gas nervino del 4 marzo. "Mio padre sta ancora ancora male"
"Protesta pacifica e rispettosa, multe ingiuste"
"Protesta pacifica e rispettosa, multe ingiuste"
I portavoce di giocatori di football americano che si inginocchiano per protesta durante l'inno Usa, protestano contro le multe alle società: "Espressione democratica del dissenso"
Trump, bello twittare senza controlli
Trump, bello twittare senza controlli
Il presidente Usa usa un telefono solo per i tweet ma privo di qualsiasi protezione anti-hacker. I timori della Security, potrebbe essere attaccato. Ma lui insiste, controlli "scomodi"