Anche Ringo Starr sarà “Sir”

| Il timido ed introverso ex batterista dei Beatles è stato finalmente incluso nella “Honours List” di fine anno

+ Miei preferiti
Di Germano Longo

Beati gli ultimi, dice un celebre detto che Richard Henry Starkey, al secolo Ringo Starr, deve aver fatto proprio da tempo. Quando picchiava i tamburi per i “Beatles” era celebre e amato come tutti gli altri, ma la sua popolarità non riesce a raggiungere mai quella dei suoi tre colleghi, tutti così avanti sul palco da meritarsi torme di ragazzine urlanti.

E perfino la Elisabetta, l’inflessibile sovrana, sembrava aver fatto due pesi e due misure: nel 1977 convoca Paul McCartney a palazzo e lo nomina “Sir”, massimo titolo di cavalierato possibile per un suddito. Li aveva già nominati “baronetti” ai tempi del loro successo, ma quando è ora di mettere mano all’elenco dei “Sir”, si scorda degli altri tre.

Adesso, a quarant’anni di distanza, perfino “Lilibeth”, come la chiamano i parenti più stretti, ha in mente di rimediare. Secondo il “Sun”, nella tradizionale “Honours List” stilata alla fine di ogni anno, comparirebbe finalmente anche il nome di Ringo Starr.

Sir? No, grazie

Sono tanti, gli artisti glorificati dal titolo di “Sir” per speciale concessione di Sua Maestà. Insieme a Paul McCartney, figurano Mick Jagger, Elton John, il pilota di F1 Lewis Hamilton, Peter Jackson, regista della trilogia del “Signore degli Anelli” e lo scrittore Salman Rushdie.

Non è così per Bono Vox degli U2, cavaliere dell’Ordine Britannico dal 2009 ma impossibilitato a ricevere il titolo di Sir per i natali irlandesi. Per contro, la storia racconta di almeno 277 rifiuti clamorosi protocollati da Downing Street, come quello del regista Alfred Hitchcock, di due pittori come Lucian Freud e Francis Bacon, lo scrittore Henry Moore, l’attore Trevor Howard e ancora Graham Greene, Roald Dahl, autore de “La fabbrica di cioccolato” e, più di recente, quello del compianto David Bowie.

Ringo, the drumman

Il batterista dei Beatles, anch’egli di Liverpool, come perfino le pietre sanno da tempo, nasce a Dingle, quartiere piuttosto male in arnese della zona operaia più umile. Malaticcio, entra ed esce dagli ospedali, ed è proprio nei lunghi mesi in sanatorio che si appassiona alla batteria che gli ha appena regalato il patrigno, per la gioia dei vicini.

Con le sue prime band incrocia più volte i neonati Beatles, che poco dopo gli propongono di sostituire Pete Best, il primo batterista, scarsamente considerato da Brian Epstein in vista del provino negli studi londinesi di Abbey Road.

Eppure, malgrado un inizio stentato, Ringo diventerà a tutti gli effetti la quarta anima dei Beatles, per cui scriverà due brani prestando la propria voce, modesta secondo i critici, ai cori della band.

Quando l’avventura dei “Fab Four” si chiude, Ringo alterna la musica a fotografia e cinema (compare in quattro pellicole, di cui una diretta). È proprio nel mondo del cinema che conosce Barbara Bach, la sua seconda moglie, sposata nel 1981.

Galleria fotografica
Anche Ringo Starr sarà “Sir” - immagine 1
Anche Ringo Starr sarà “Sir” - immagine 2
Anche Ringo Starr sarà “Sir” - immagine 3
Anche Ringo Starr sarà “Sir” - immagine 4
Mondo
La strage sulle strade
La strage sulle strade
Una vera ecatombe: 1,35 di morti ogni anno sulle strade di tuto il mondo, secondo i dati diffusi dall’OMS. In Italia percentuale in discesa
California, incendi domati e 85 morti
California, incendi domati e 85 morti
La pioggia ha aiutato i vigili del fuoco a contenere le fiamme: restano 249 dispersi. La tragedia degli animali sterminati da fumo e fiammea miglia di distanza. Danni incalcolabili
La strana morte del capo del GRU
La strana morte del capo del GRU
Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal
Con un coltello nel cranio
Con un coltello nel cranio
Così si è presentato in un pronto soccorso un giovane sudafricano aggredito da una gang. Operato d’urgenza, per sua fortuna non avrà conseguenze future
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Australia, omicidio sulla spiaggia del surfisti
Il mare avrebbe restituito il cadavere di una bimba di nove mesi, probabilmente un sacrificio umano. Arrestati i genitori, due homeless che vivevano su un furgone. Poche ore dopo un nuovo caso, questa volta di violenza domestica
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attentato Kabul, Talebani condannano
Attacco suicida in una riunione religiosa, morte 43 persone e 80 feriti. L'esplosione nel Consiglio degli Ulema. Nessuna rivendicazione
10 anni alla scrittrice di romanzi gay
10 anni alla scrittrice di romanzi gay
Una condanna esemplare per l’autrice di un romanzo omosessuale: scatta la reprimenda delle autorità, mentre i social protestano
Satelliti per diffondere la banda larga nel pianeta
Satelliti per diffondere la banda larga nel pianeta
Elon Musk potrà inviare nello spazio 7518 mini satelliti, anche di pochi centimetri, per diffondere la banda larga in tutto il pianeta. Collegati tra loro, consentiranno una copertura globale e non condizionata dal meteo
Afghanistan, strage di poliziotti
Afghanistan, strage di poliziotti
Morti 30 agenti uccisi in un attacco talebano a Farah. L'assedio è durato quattro ore, caduti anche molti miliziani. E' l'ennesima azione dei terroristi contro il governo. Decine di morti in pochi mesi
Il re dell’espresso, la vittima di Melbourne
Il re dell’espresso, la vittima di Melbourne
Titolare del Pellegrini’s Café, locale amatissimo anche da Russel Crowe, Sisto Malaspina è stato accoltellato dal somalo che ha gettato nel panico la centralissima Bourke Street. Era emigrato in Australia a 18 anni