Bere troppo vino o birra accorcia la vita

| Studio choc della Cambridge University su un campione di 600 mila bevitori. Ogni consumo di alcol in più oltre i limiti causa danni paragonabili al fumo. Non superare mai i limiti di 6 bicchieri alla settimana

+ Miei preferiti

Consumare sei bicchieri di vino alla settimana è eccessivo e si tratta di un limite di sicurezza per evitare gravi danni alla salute. Una ricerca dell'Università di Cambridge e della British Heart Foundation, che ha esaminato 600.000 bevitori in tutto il mondo, ha scoperto che superare la quota oltre di cinque bicchieri di vino, o pinte di birra, è pericoloso per la salute, e potrebbe costare anni di vita in meno a una persona, sino a 24 mesi. Un bicchiere di vino in più corrisponde a 15 minuti in meno, più p meno come fumare una sigaretta.

tà di sicurezza, l'equivalente di fumare una sigaretta. La dottoressa Angela Wood, dell'Università di Cambridge, autore dello studio ha detto: "Il messaggio chiave di questa ricerca è che bere meno può aiutare a vivere più a lungo e abbassare il rischio di diverse condizioni cardiovascolari".

Su consiglio del Chief Medical Officer Dame Sally Davies, la Gran Bretagna ha abbassato le linee guida nel 2016 raccomandando che sia gli uomini che le donne non dovrebbero più bere oltre 14 unità di alcolici alla settimana. Prima, la soglia era a 28 per gli uomini 21 per le donne.

 I ricercatori che assimilare quote superiori genera un più alto rischio di ictus, insufficienza cardiaca, aneurismi e malattie mortali ipertensive. E sfida la convinzione diffusa che un consumo moderato di alcol sia benefico per la salute cardiovascolare. Commentando lo studio, il Prof David Spiegelhalter, dell'Università di Cambridge, ha dichiarato: "Si tratta di uno studio massiccio e molto impressionante.  Il documento stima che un quarantenne che beve quattro unità al giorno al di sopra delle linee guida abbia una speranza di vita inferiore di circa due anni, pari a circa un ventesimo della vita residua. Il tutto si conclude con circa un'ora al giorno.  Quindi è come se ogni unità sopra le linee guida prendesse, in media, circa 15 minuti di vita, più o meno come una sigaretta”. Victoria Taylor, Senior dietista presso la British Heart Foundation ha detto: "Molte persone nel Regno Unito regolarmente bevono alcol in modo superiore ai limiti. Dovremmo sempre ricordare che le linee guida sull'alcol dovrebbero fungere da limite, non da obiettivo, e cercare di bere ben al di sotto di questa soglia".

Gli esperti hanno detto che il rapporto, che è stato pubblicato su The Lancet, dovrebbe essere un campanello d'allarme per la generazione del baby boomer che regolarmente beve troppo e sono a rischio di accorciare seriamente la loro vita. Le cifre ufficiali mostrano che nell'ultimo decennio i ricoveri ospedalieri alcol-correlati sono triplicati tra quelli di età compresa tra i 55 e i 74 anni.  

 Rappresentano ora il 45% dei casi, con più di 500.000 entrate nel 2015/16, mentre la percentuale di casi che coinvolgono i bevitori più giovani è drasticamente diminuita. Tony Rao, docente di Geriatria al King's College di Londra, ha dichiarato: "La forza di questo studio è il suo follow-up di un gran numero di persone senza prove di preesistenti malattie cardiovascolari, quindi è probabile che sia rilevante per la popolazione in generale, Sottolinea inoltre la necessità di ridurre i danni alcol-correlati nei baby boomers, una fascia d'età attualmente a più alto rischio di aumento dell'abuso di alcol". 

Il Prof. Tim Chico, Professore di Medicina Cardiovascolare e Consulente Onorario Cardiologo dell'Università di Sheffield, ha aggiunto: "Come previsto, più alcol beve qualcuno, maggiore è il rischio di morte precoce. Non mi stupirei se i bevitori più incalliti perdessero tanti anni di vita come fumatori".

 

Mondo
Fire Island, ragazzini attaccati da squali
Fire Island, ragazzini attaccati da squali
Primo episodio dopo 70 anni di pacifica convivenza, estratto un dente di squalo dalle ferite per risalire alla specie. Spiagge chiuse
Novichok, spie russe sciatte e distratte
Novichok, spie russe sciatte e distratte
Avevano messo il gas nervino in un flacone di profumo ma non erano riusciti a intossicare l'ex spia Skripal e poi abbandonato il contenitore in un parco. Dove l'ha trovato la vittima Dawn Sturges. Russi identificati
La storia bella di Walter Carr
che non voleva perdere il lavoro
La storia bella di Walter Carr<br>che non voleva perdere il lavoro
Parte a piedi di notte da casa per arrivare in tempo a 32 km di distanza, dove l’aspetta il suo primo giorno di lavoro. La vicenda di un ragazzino che sta commuovendo l’America
Quando la lavatrice fa paura
Quando la lavatrice fa paura
L’avventura a lieto fine di una mamma americana, raccontata sui social: la bimba più piccola si infila nella lavatrice e questa inizia il lavaggio
Attacco taleban: 7 poliziotti uccisi
Attacco taleban: 7 poliziotti uccisi
Agguato nelle province orientali in seguito a un raid aereo che aveva causato la morte di 20 miliziani. Azione non rivendicata
Ordigno incendiario legato a un falco
Ordigno incendiario legato a un falco
Orrore in Palestina, secondo il governo israeliano Hamas lancia volatili nei campi per incendiarli: "Pratica crudele e repellente"
LAS VEGAS, MGM DENUNCIA LE VITTIME DELLA STRAGE
LAS VEGAS, MGM DENUNCIA LE VITTIME DELLA STRAGE
I familiari delle 58 vittime del killer di massa Stephen Paddock e le centinaia di feriti citati in giudizio. Avrebbero danneggiato "con le loro pretese di risarcimento" la Security del casinò da cui fu compiuta la strage. Sdegno e rabbia
Si uccidono altri due amici di Miss GB
Si uccidono altri due amici di Miss GB
A pochi giorni dalla morte del fidanzato di Sophie Gradon, l’ex reginetta di bellezza, la polizia riesce a collegare la morte di due fratelli, amici d’infanzia della coppia
Trump attacca l'Europa ma poi si commuove...
Trump attacca l
I media Usa commentano ironici le sue pretese di avere radici europee. La madre nacque in Scozia ma il padre a New York. "Commovente ma il padre Fred non è tedesco". La storia delle origini svedesi. "False anche quelle"
Il modello ucciso per gelosia
Il modello ucciso per gelosia
E' iniziato il processo per la morte di Harry Uzoka, indossatore per grandi firme della moda ucciso lo scorso gennaio da un amico-collega: era invidioso della sua carriera e della fidanzata