Contro Cyber attacchi Usa prevedono opzione nucleare

| Uso di armi nucleari contro attacchi alle comunicazioni. Nei piani Usa basi più decentralizzate, meno gigantesche e con strutture più flessibili. Le nuove linee della Strategia di Sicurezza Nazionale per il futuro prossimo

+ Miei preferiti

Tra le azioni e le tecnologie considerate prioritarie, la difesa dello spazio cibernetico è  in grande evidenza nella nuova Strategia di Difesa nazionale Usa presentata dal Pentagono.  Al centro lo sviluppo di “reti e ecosistemi di informazioni resilienti”, che possono “ottenere e sfruttare informazioni” e fornire un’attribuzione agli attacchi informatici; la transizione verso “basi adattive flessibili, ridotte, disperse, resilienti” rispetto alle tradizionali infrastrutture centralizzate; l’investimento nell’intelligenza artificiale, qualcosa di già delineato nella recente Strategia di Sicurezza nazionale. 

 

 



Nella nuova strategia nucleare americana messa è previsto anche l‘uso di armi nucleari in risposta ad una vasta gamma di “attacchi devastanti non nucleari” alle infrastrutture critiche, includendo, pur se non esplicitamente, i cyberattacchi in grado di paralizzare il paese. Lo rivela il New York Times spiegando che da decenni i presidenti degli Stati Uniti considerano possibile il cosiddetto “first use” delle armi nucleari in casi “ristretti e limitati”; per esempio, in risposta ad attacchi batteriologici. Il nuovo documento proposto dal Pentagonocol nome di Nuclear Posture Review intende estendere i casi in cui la risposta nucleare è ammessa.La strategia richiede anche la modernizzazione dei mezzi di comando e controllo e nuove capacità di intelligence, sorveglianza e ricognizione nel documento figurano: lo sviluppo di “reti e ecosistemi di informazioni resilienti”, che possono “ottenere e sfruttare informazioni” e fornire un’attribuzione agli attacchi informatici; la transizione verso “basi adattive flessibili, ridotte, disperse, resilienti” rispetto alle tradizionali infrastrutture centralizzate; l’investimento nell’intelligenza artificiale, qualcosa di già delineato nella recente Strategia di Sicurezza nazionale.

Galleria fotografica
Contro Cyber attacchi Usa prevedono opzione nucleare - immagine 1
Mondo
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Aiia Maasarwe, 21 anni, stava rientrando a casa parlando al telefono con la sorella quando è stata aggredita. Il suo corpo è stato ritrovato il mattino successivo: ondata di sdegno in tutto il paese
ONU, un sondaggio rivela le molestie
ONU, un sondaggio rivela le molestie
A renderlo noto è stato il segretario generale Antonio Gutierrez, che in una lettera ha svelato i risultati inquietanti e promesso tolleranza zero
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada
Thailandia, la strage sulle strade
Thailandia, la strage sulle strade
Una vera pandemia: 30mila morti ogni anno, con picchi nella settimana più pericolosa, quella fra il 27 dicembre e il 2 gennaio, che quest’anno sono costate la vita a quasi 500 persone
La storia di Mamma Leonessa
La storia di Mamma Leonessa
Una donna ha salvato la figlia sequestrata da tre balordi che volevano abusarne. Uno è morto, gli altri due sono finiti in galera per trent’anni
La strage sulle strade
La strage sulle strade
Una vera ecatombe: 1,35 di morti ogni anno sulle strade di tuto il mondo, secondo i dati diffusi dall’OMS. In Italia percentuale in discesa
California, incendi domati e 85 morti
California, incendi domati e 85 morti
La pioggia ha aiutato i vigili del fuoco a contenere le fiamme: restano 249 dispersi. La tragedia degli animali sterminati da fumo e fiammea miglia di distanza. Danni incalcolabili
La strana morte del capo del GRU
La strana morte del capo del GRU
Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal
Con un coltello nel cranio
Con un coltello nel cranio
Così si è presentato in un pronto soccorso un giovane sudafricano aggredito da una gang. Operato d’urgenza, per sua fortuna non avrà conseguenze future