Da Hong Pao, un grammo di The vale 1300 euro

| Una tazza 10mila. L'incredibile asta per acquistare le foglie di una pianta che cresce solo sugli altipiani delle Wuji Mountains

+ Miei preferiti
C'è da rivedere un po' di luoghi comuni sui beni rifugio: altro che mattone, oro e petrolio, in Cina per una volta hanno deciso di non copiare niente, immollando i propri risparmi in qualche tazza. Calma, a tutto c'è una spiegazione: questa storia ha un nome come sempre difficile da pronunciare, "Da Hong Pao". Si tratta di un the, ma non uno come tutti gli altri, quelli che si comprano in bustina nelle pratiche confezioni da supermercato, e una volta usate via nella spazzatura. Ecco, per iniziare a farsi un'idea, ad ogni bustina usata e buttata di Da Hong Tao, c'è da rischiare l'infarto. Il motivo è semplice, quello è, ad oggi, il the più costoso al mondo, valutato intorno ai 1.300 euro al grammo, che a conti fatti significa arrivare a circa 10.000 euro per poterne gustare una tazza. L'oro, tanto per dare il giusto peso alle cose, costa in media 30 volte di meno.

Lo Da Hong Pao è una rarissima varietà coltivata da quasi duemila anni sugli altopiani delle Wuyi Mountains, al confine fra le provincie di Fujian e Jiangxi, circa 200 km a nord di Fuzhou, se questo può essere di qualche aiuto. Il the da nababbi deve la sua fama ad una leggenda che ancora oggi rimbalza fra le generazioni: dopo aver provato ogni tipo di rimedio, la mamma di un imperatore della dinastia Ming guarì completamente grazie a qualche tazza di Da Hong Pao. Da cosa fosse afflitta la signora, e quali i rimedi che avesse cercato prima non è dato saperlo, ma va bene lo stesso. Un altro indizio che la storia abbia qualche fondamento sta proprio nel nome: Da Hong Pao, letteralmente, significa Grande Vestito Rosso e si riferisce alla preziosa stoffa che il sovrano donò per proteggere dal freddo invernale le delicate piantine che tanto bene avevano fatto alla sua mamma.

Di quelle piante, secondo un'altra leggenda, sono arrivate fino a noi soltanto sei, per buona parte ancora oggi destinate al presidente cinese, e quel che ne resta vendute ad aste molto esclusive in cui si combatte a suon di assegni, pur di accaparrarsi qualche foglia di un the che, secondo il parere di chi l'ha assaggiato, è talmente straordinario da valere ogni singolo Yen speso.

Qualcuno, nel tempo, il business l'aveva anche fiutato: ad esempio Robert Fortune, botanico inglese che sul finire del XVIII secolo era riuscito, chissà come, a portare in patria qualche seme, sperando di sistemarsi il futuro. Niente da fare: lontano dalle montagne cinesi, quel the non cresce.

Mondo
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Studentessa israeliana uccisa in Australia
Aiia Maasarwe, 21 anni, stava rientrando a casa parlando al telefono con la sorella quando è stata aggredita. Il suo corpo è stato ritrovato il mattino successivo: ondata di sdegno in tutto il paese
ONU, un sondaggio rivela le molestie
ONU, un sondaggio rivela le molestie
A renderlo noto è stato il segretario generale Antonio Gutierrez, che in una lettera ha svelato i risultati inquietanti e promesso tolleranza zero
La cena è insipida, uccide il marito
La cena è insipida, uccide il marito
In un’improvvisa esplosione di violenza, una donna ha ucciso nel sonno il marito che l’aveva umiliata davanti ai loro ospiti. Ma in Russia è polemica per una decisione della polizia
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Senzatetto muore nel cassonetto degli abiti usati
Non sarebbe la prima vittima di un sistema di sicurezza che intrappola chi tenta di recuperare qualcosa per ripararsi dal freddo. Diverse vittime in Canada
Thailandia, la strage sulle strade
Thailandia, la strage sulle strade
Una vera pandemia: 30mila morti ogni anno, con picchi nella settimana più pericolosa, quella fra il 27 dicembre e il 2 gennaio, che quest’anno sono costate la vita a quasi 500 persone
La storia di Mamma Leonessa
La storia di Mamma Leonessa
Una donna ha salvato la figlia sequestrata da tre balordi che volevano abusarne. Uno è morto, gli altri due sono finiti in galera per trent’anni
La strage sulle strade
La strage sulle strade
Una vera ecatombe: 1,35 di morti ogni anno sulle strade di tuto il mondo, secondo i dati diffusi dall’OMS. In Italia percentuale in discesa
California, incendi domati e 85 morti
California, incendi domati e 85 morti
La pioggia ha aiutato i vigili del fuoco a contenere le fiamme: restano 249 dispersi. La tragedia degli animali sterminati da fumo e fiammea miglia di distanza. Danni incalcolabili
La strana morte del capo del GRU
La strana morte del capo del GRU
Igor Korobov, 63 anni, è deceduto a seguito di una malattia: per l’intelligence americana sarebbe morto all’inizio dell’anno in Libano. Sulle sue spalle era ricaduta la colpa della scombicchierata operazione contro Skripal
Con un coltello nel cranio
Con un coltello nel cranio
Così si è presentato in un pronto soccorso un giovane sudafricano aggredito da una gang. Operato d’urgenza, per sua fortuna non avrà conseguenze future