Davos: "Trump non sei il benvenuto"

| Gl insulti ai paesi caraibici del presidente Usa rendono problematica la sua partecipazione al vertice Web. L'organizzazione elvetica Campax ha raccolto 14 mila firme contro la visita a Zurigo la sera del 23 gennaio

+ Miei preferiti

sa Donald Trump al forum economico di Davos. 

Innalzando cartelli che recitavano slogan come “Eat the rich” (“mangiate i ricchi”) e “Fight WEF, Trump, Capitalism” (“Combattiamo contro il Forum economico mondiale, Trump e il capitalismo”), i dimostranti hanno protestato contro il rituale appuntamento che si terrà dal 22 al 26 gennaio nella piccola città dei Grigioni. 

Nonostante le autorità svizzere avessero avvertito del rischio di “importanti violenze” in occasione della mnifestazione non autorizzata, convocata dall’associazione anticapitalista elvetica RJG. L’organizzazone si è felicitata del fatto che “nonostante una forte presenza della polizia e provocazioni importanti dei poliziotti in borghese, la manifestazione si è tenuta con successo”. 

La Casa bianca ha annunciato martedì che il presidente Usa ha previsto di recarsi al WEF di Davos. Il giorno dopo l’organizzazione elvetica Campax ha lanciato la petizione: “Trump, non sei il benvenuto: stai lontano da Davos!” che ha raccolto quasi 13mila firme fino a oggi. Un’altra manifestazione contro la presenza di Trump è prevista a Zurigo la sera del 23 gennaio.

Mondo
Maduro, la cena di lusso della vergogna
Maduro, la cena di lusso della vergogna
Il presidente del Venezuela assomiglia sempre di più a Maria Antonietta. Il popolo muore di fame e lui va in uno dei ristoranti più cari di Istanbul. L'opposizione si scatena: "Lui e la first lady si fanno beffe dei venezuelani"
Jaquieline Davis, professione bodyguard
Jaquieline Davis, professione bodyguard
Ha partecipato ad azioni di salvataggio e protezione in tutto il mondo: ora i suoi trent’anni di carriera stanno per diventare un film
#MeToo McDonald's: non siamo nel menu
#MeToo McDonald
I lavoratori Usa del gigante della ristorazione in sciopero gli abusi sessuali. "Non denunciamo perché abbiamo paura di perdere il posto", raccontano i dipendenti. Ma le molestie "accadono ogni giorno"
Medico e fidanzata stupratori seriali
Medico e fidanzata stupratori seriali
Noto medico e la sua complice agganciavano le vittime, forse decine, in bar o feste. Le ubriacavano e poi somministravano droghe e psicofarmaci. Le violenze nel lussuoso alloggio del chirurgo, apparso anche in tv
Ogni cinque secondi muore un bambino
Ogni cinque secondi muore un bambino
Le stime Unicef: nel 2017 morti 6 milioni e 300 mila bambini, la maggior parte nei primi cinque anni di vita. Le percentuali più alte in Africa e nell'area sub-sahariana. Mortalità record in Somalia e Ciad
Abusi, la Chiesa paga 27 milioni di dollari
Abusi, la Chiesa paga 27 milioni di dollari
Risarcimento record a New York per gli abusi subiti da quattro vittime da parte di un insegnante laico di religione, uno dei più ingenti di sempre
Nonno arzillo mette in fuga tre rapinatori
Nonno arzillo mette in fuga tre rapinatori
Accade in Irlanda, un 83enne ha affrontato tre rapinatori in una sala scommesse costringendoli alla fuga, i giovani invece erano fuggiti per la paura
I bimbi dimenticati in obitorio
I bimbi dimenticati in obitorio
La vicenda è avvenuta a Catherine, in Australia: molte famiglie non hanno i soldi per pagare i funerali
Helene Pastor, l'odio l'ha uccisa
Helene Pastor, l
Prima udienza in Tribunale per i dieci accusati del delitto. Sentenza il 19 ottobre. I figli della miliardaria, Gildo e Sylvia, parte civile contro l'ex console polacco. Scambi di accuse tra gli imputati
Ecco la Marijuana Cola
Ecco la Marijuana Cola
La multinazionale pronta a produrre una bevanda con un componente della droga più famosa dai tempi degli hippie. Cambio di filosofia, che ora punta al benessere dei consumatori