Uccise la fidanzata e il bimbo in grembo

| Dopo aver massacrato la sua ex fidanzata con una lama affilata, aveva infierito sul ventre per eliminare anche il bambino. Per la corte suprema di Brisbane quanto basta per condannarlo a due ergastoli

+ Miei preferiti
Condannato per due omicidi: dopo un lungo e penoso processo, si è chiusa con il carcere a vita l’atroce vicenda che vede Brock Wall, 38 anni, nel protagonista di un caso che ha sconvolto l’Australia.

Nel febbraio del 2015, l’uomo, un falegname, ha ucciso l’ex fidanzata Fabiana Palhares, 34 anni, utilizzando un’ascia tomahawk, quella dei nativi americani resa celebre dai film western. L’ha prima picchiata fino a farle perdere i sensi, ma poco prima di morire lei è riuscita chiedere aiuto: la polizia, accorsa sul posto, aveva rintracciato l’uomo in stato confusionale che vagava a poca distanza dal luogo del delitto, ricoperto di sangue. Sul suo capo, almeno inizialmente, l’accusa di omicidio e la reiterata violazione di ordini restrittivi.

Un paio di giorni dopo, durante l’autopsia, si scopre che l’orrore non era ancora finito: Fabiana era incinta, e Brock Wall aveva infierito con particolare violenza sul ventre della donna saltando con tutta la forza possibile, “per avere la certezza che anche il bambino fosse morto”.

I due si era conosciuti un anno prima, e Fabiana Palhares era rimasta incinta: malgrado la storia fosse finita in fretta per via del carattere violento dell’uomo, lei aveva deciso di tenere il bambino. Diventato minaccioso, l’uomo aveva ricevuto ben più di un ordine restrittivo, che ovviamente ha ignorato. Così come del tutto ignorata è stata la confessione ad alcuni colleghi di lavoro, a cui aveva detto di “volerla uccidere, per mettere fine alle pene di tutti”.

Fabiana Palhares era diventata la sua ossessione: convinto di essere vittima di tradimenti continui, si diceva certo che il bimbo nel grembo della sua ex non fosse suo.

A distanza di tre anni, la corte suprema di Brisbane ha condannato Brock Wall per il duplice omicidio. Prima di potere richiedere la libertà vigilata dovrà scontare almeno 20 anni di carcere: oltre a confessare, l’uomo ha chiesto perdono. Ma nessuno ha voglia di ascoltarlo.

Mondo
L'Arabia ammette: Khashoggi è morto
L
Messo sotto pressione, il governo di Riyadh ha ammesso la morte del giornalista. Mentre i media turchi svelano, uno per uno, nomi e ruoli della squadra che si sarebbe occupata di eliminare il giornalista dissidente
Gemma ha perso la sua battaglia
Gemma ha perso la sua battaglia
La storia di una ragazza inglese aveva commosso perfino Kate Winslet: aveva scelto di rinunciare alle cure per un tumore, preferendo mettere al mondo la piccola Penelope
Lucy, che voleva vivere
Lucy, che voleva vivere
Ha raccontato la sua battaglia contro un male che la divorava, chiedendo soldi per continuare le cure e salvarsi. Ma qualcuno si è accorto che qualcosa non andava…
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Aveva tentato di dare una mano ad un amico, ma è stata uccisa alla periferia di Città del Capo dopo ore di barbarie subite da un branco assetato di sangue
Condanna mite per il cannibale russo
Condanna mite per il cannibale russo
Dopo aver massacrato la fidanzata con 129 coltellate ha banchettato mangiandole cuore e polmoni
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Le autorità hanno fucilato Hassan Adan Isaq, 23 anni, esponente di al-Shabaab, uno dei responsabili dell"11 settembre somalo". Ma la gente è delusa: "Paga solo uno, e gli altri?"
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Se fosse accertato che dietro l’uccisione del giornalista ci fosse Riad, l’America è pronta a decidere “punizioni severe”. Imbarazzo dei leader mondiali: a breve Riad ospiterà il forum economico internazionale
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Rubati, attraverso le liste di amici, i token di accesso. Attacco non ha coinvolto Instagram e le chat
Il bianconero che la Juve non conosce
Il bianconero che la Juve non conosce
Per oltre un anno, Dionicio Farid Rodriguez Duran ha fatto credere di essere stato ingaggiato dalla società torinese. E in Messico era diventato un vero divo
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Zamira Hajiyeva ha speso 1,6 milioni di sterline in 10 anni: su di lei è scattata un’indagine del fisco inglese per capire come abbiano fatto lei e il marito (in galera) ad accumulare tanta ricchezza