Fabio, il robot disoccupato

| Licenziato da un supermercato scozzese “perché non rispondeva alle aspettative”. È successo ad un robot, superato in efficienza dai colleghi in carne ed ossa

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Umani 1 - androidi 0: per una volta, è bello pensare che un vero cervello sia meglio di una serie di algoritmi. In un mondo che si robotizza sempre più, dove le macchine si sostituiscono all’uomo e l’uomo resta senza lavoro, può capitare anche l’inverso. Che a restare senza lavoro sia il robot.

Questa storia - raccontata dal “The Telegraph” - inizia al “Margiotta”, un grosso supermercato di Edimburgo, la capitale della Scozia, dove qualche tempo fa è entrato in servizio “Fabio”, simpatico robot battezzato con un nome italiano per chissà quale motivo, programmato nei laboratori della “Heriot-Watt University”.

Il compito di Fabio, restare tutto il giorno all’ingresso e rispondere alle domande della clientela: nulla che richiedesse una gran cultura, bastava indicare la corsia delle mozzarelle o quella della verdura. Ma non c’era verso: i clienti vagavano senza sosta seguendo indicazioni confuse o sbagliate. Risultato: Fabio non lo considerava più nessuno.

Con un paio di cacciaviti e qualche programma aggiornato, a Fabio viene data una seconda possibilità: invitare i clienti ad assaggiare alcuni prodotti, questa volta affiancato da colleghi in carne ed ossa.

Beh, ancora una volta non è andata così. Cronometri alla mano, in quindici minuti, Fabio riusciva ad attirare l’attenzione di appena due clienti, contro i 12 dei suoi colleghi umani.

Risultato: la direzione del supermercato ha richiamato i programmatori dell’Università di Edimburgo pregandoli di riprendersi il robottino: “Le prestazioni non era quelle che ci aspettavamo”.

E siccome, se vuole il cielo, gli umani hanno sentimenti, sono tanti i colleghi di Fabio ad aver versato una lacrima, vendendolo andar via su un furgone.

Mondo
Gemma ha perso la sua battaglia
Gemma ha perso la sua battaglia
La storia di una ragazza inglese aveva commosso perfino Kate Winslet: aveva scelto di rinunciare alle cure per un tumore, preferendo mettere al mondo la piccola Penelope
L'Arabia ammette: Khashoggi è morto
L
Messo sotto pressione, il governo di Riyadh ha ammesso la morte del giornalista. Mentre i media turchi svelano, uno per uno, nomi e ruoli della squadra che si sarebbe occupata di eliminare il giornalista dissidente
Lucy, che voleva vivere
Lucy, che voleva vivere
Ha raccontato la sua battaglia contro un male che la divorava, chiedendo soldi per continuare le cure e salvarsi. Ma qualcuno si è accorto che qualcosa non andava…
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Uccisa dal branco per aiutare un amico
Aveva tentato di dare una mano ad un amico, ma è stata uccisa alla periferia di Città del Capo dopo ore di barbarie subite da un branco assetato di sangue
Condanna mite per il cannibale russo
Condanna mite per il cannibale russo
Dopo aver massacrato la fidanzata con 129 coltellate ha banchettato mangiandole cuore e polmoni
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Attentato con 600 vittime, giustiziato organizzatore
Le autorità hanno fucilato Hassan Adan Isaq, 23 anni, esponente di al-Shabaab, uno dei responsabili dell"11 settembre somalo". Ma la gente è delusa: "Paga solo uno, e gli altri?"
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Trump avverte: per la morte di Khashoggi ci saranno conseguenze
Se fosse accertato che dietro l’uccisione del giornalista ci fosse Riad, l’America è pronta a decidere “punizioni severe”. Imbarazzo dei leader mondiali: a breve Riad ospiterà il forum economico internazionale
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Facebook, attacco hacker a 29 milioni di profili
Rubati, attraverso le liste di amici, i token di accesso. Attacco non ha coinvolto Instagram e le chat
Il bianconero che la Juve non conosce
Il bianconero che la Juve non conosce
Per oltre un anno, Dionicio Farid Rodriguez Duran ha fatto credere di essere stato ingaggiato dalla società torinese. E in Messico era diventato un vero divo
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Ha un nome la Lady Shopping di Harrods
Zamira Hajiyeva ha speso 1,6 milioni di sterline in 10 anni: su di lei è scattata un’indagine del fisco inglese per capire come abbiano fatto lei e il marito (in galera) ad accumulare tanta ricchezza