Guerra aperta agli “smombies”

| Un nuovo termine che unisce ‘zombie’ a ‘smartphone’, ma che soprattutto dà l’idea di un fenomeno preoccupante: coloro che vagano con gli occhi fissi allo schermo

+ Miei preferiti
Lentamente, molto lentamente, la pericolosa abitudine di telefonare, chattare e messaggiare mentre si è alla guida inizia a smorzarsi. Certo, è stato necessario ricorrere alle maniere forti, e girando la testa ad un qualsiasi semaforo, è facile capire che forse non bastano ancora.

Eppure la straordinaria capacità di intontimento propria degli smartphone non si limita a fare danni solo nel traffico, ma tracima ovunque. Un esempio calzante: negli Stati Uniti, a fronte di una diminuzione di morti nelle file di automobilisti, motociclisti, camionisti e ciclisti, sono aumentate quasi del 10% quelle dei pedoni. Motivo accertato, per tutti: vagavano con lo smartphone in mano e le cuffiette nelle orecchie, senza badare minimamente a semafori e/o strisce pedonali. Secondo un recente sondaggio dell’associazione dei chirurghi ortopedici americani, il 78% degli intervistati ha ammesso che camminare distratti dal cellulare sia un problema serio da affrontare in qualche modo, mentre la quasi totalità, l’85%, assicura di assistere a scene simili ogni santo giorno.

E non va meglio in Corea del Sud, dove gli incidenti causati dall’uso indiscriminato dello smartphone sono praticamente raddoppiati nel giro di cinque anni. E quel che è peggio, si tratta per la massima parte di giovani al di sotto dei vent’anni, in un orario concentrato fra le 15 e le 17. Esattamente mentre tornano a casa dopo la scuola.

Quanto basta per costringere il governo di Seul a prendere provvedimenti: primo fra tutti, l’obbligo per i genitori di installare il “Cyber Security Zone” sugli apparecchi dei propri figli. Una funzione per la verità introdotta e ritirata per due volte perché vulnerabile agli hacker, ribattezzata “sistema anti-smombies”, termine che combina in modo efficace i termini ‘zombie’ e ‘smartphone’, in grado di inibire lo schermo di qualsiasi marca e modello di smartphone dopo appena cinque passi.

Ma la Corea del Nord non è l’unico posto al mondo che ha dichiarato guerra ai sonnambuli da tastiera: da qualche mese a Honolulu, Hawaii, vige il divieto assoluto di attraversamento della strada fissando lo schermo di uno smartphone. Le pene vanno dai 13 ai 30 euro per cominciare, con recidiva a 99 dollari, mentre in Cina si testano le corsie pedonali per “smartphone users” e in Olanda compaiono i primi semafori “annegati” nell’asfalto: se la gente guarda in basso, allora tanto vale venirgli incontro.

Galleria fotografica
Guerra aperta agli “smombies” - immagine 1
Guerra aperta agli “smombies” - immagine 2
Guerra aperta agli “smombies” - immagine 3
Guerra aperta agli “smombies” - immagine 4
Mondo
San Francisco, fogna a cielo aperto
San Francisco, fogna a cielo aperto
Il Comune istituisce il pronto intervento per ripulire le strade dalle deiezioni umane, record di chiamate. L'analisi del Guardian: centro invaso dagli homeless, ormai una piaga sociale
Melania: i dolori di una First Lady
Melania: i dolori di una First Lady
Un ritratto del New York Times, che ha raccolto le testimonianze di chi la conosce bene. Una donna in forte contrasto con il marito, che usa la moda per ferirlo
Si uccide per non deludere papà
Si uccide per non deludere papà
Una trentenne inglese, denunciata per guida in stato di ebbrezza, ha preferito togliersi la vita piuttosto che dare una delusione ai genitori
In metro come in aeroporto, body-scanner alle fermate
In metro come in aeroporto, body-scanner alle fermate
Testati con successo a New York e già in funzione sui mezzi di trasporto della Gran Bretagna, gli scanner portatili stanno per entrare in servizio nella metro di Los Angeles
Rhian, suicida per mobbing
Rhian, suicida per mobbing
Un’infermiera inglese di 30 anni si è tolta la vita perché vittima dei suoi colleghi. A mesi di distanza un tribunale sta cercando di individuare eventuali responsabilità
Caracas in black out, scoppia la rivolta
Caracas in black out, scoppia la rivolta
Tensione in Venezuela alla vigilia di una rivoluzione economica che tenta di sottrarre al dollaro Usa il controllo dell'economia. Il Sovrano Bolivar riduce di 5 zeri l'attuale e si ancora alla cripto-moneta, il Petro
Londra violenta
Londra violenta
Un morto e diversi feriti nel giro di poche ore: la capitale inglese ancora teatro di violenti scontri fra gang
Litigano in volo, l’aereo costretto ad atterrare
Litigano in volo, l’aereo costretto ad atterrare
Il violento alterco di una coppia inglese ha costretto il comandante ad un atterraggio di emergenza: un tribunale inglese sta per emettere una sentenza che si teme avrà pesanti conseguenze economiche
La fine di una cantante del talent
La fine di una cantante del talent
Aveva partecipato a “Britain’s Got Talent” insieme al suo coro, e sognava una carriera solista. È stata accoltellata a morte in casa
Malesia-Cina, accordi per infrastrutture
Malesia-Cina, accordi per infrastrutture
Anche per le "città chiavi in mano" costruite dai cinesi in ogni dettaglio, dall'energia all'inserimento nei centri già esistenti. Sul tappeto anche le controversie territoriali e in relazione ai passaggi nel Mar Cinese del Sud